GP Ungheria F1 2012: i commenti dopo le prove libere

Formula 1: ecco i commenti dei protagonisti della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Ungheria 2012

da , il

    F1 Gp Ungheria   il venerdì prima della gara

    E’ la McLaren la grande protagonista delle prove libere del venerdì sul circuito dell’Hungaroring. Nel Gran Premio di Ungheria, Lewis Hamilton e Jenson Button possono concretizzare il potenziale già espresso una settimana fa in Germania. “E’ stata una giornata positiva. Sono molto felice – ha dichiarato l’anglo-caraibico – I cambiamenti sulla vettura sono stati buoni. La strada è giusta ma abbiamo ancora del lavoro da fare”. Hamilton, però, non crede che il resto del fine settimana sarà una passeggiata. Gli avversari sono tanti, agguerriti e tutti lì:“La Red Bull, la Ferrari e la Lotus sembrano molto veloci. Non ho dubbi sul fatto che Alonso troverà in qualifica quel mezzo secondo che ora ha di distacco. Non possiamo in nessun modo sentirci tranquilli ma siamo consci delle nostre potenzialità. Mi sento a mio agio con la macchina come se l’avessi guidata così da inizio anno”, ha concluso

    Ferrari, Alonso: “Non penso al campionato”

    Un calcolatore freddo come Fernando Alonso ti dà la risposta che ti aspetti in merito al vantaggio di affrontare la pausa estiva in cima alla classifica del campionato:“E’ una buona posizione in cui trovarsi al termine della prima metà di stagione, ma mancano ancora dieci gare e i distacchi tra i cinque o sei migliori team sono molto ristretti. Quindi basta solo che una di queste squadre abbia due buone gare per cambiare la situazione. Dobbiamo massimizzare a ogni corsa quello che abbiamo: qualche volta potrebbe significare un podio, qualche altra un quinto o un settimo posto. Non possiamo permetterci di commettere errori”. Entrando nel clima delle prove libere del GP d’Ungheria, è Felipe Massa a dare il polso della situazione in casa Ferrari:“La pioggia, arrivata a metà pomeriggio, ci ha impedito di effettuare la prevista prova sulla lunga distanza per capire il comportamento dei pneumatici. Siamo comunque riusciti ad avere un’idea abbastanza chiara sia sulla prestazione delle gomme sia su quella della vettura ma è davvero troppo presto per dare un giudizio su dove siamo rispetto alla concorrenza”.

    Red Bull, Vettel: “Possiamo migliorare”

    Sebastian Vettel e Mark Webber hanno faticato ad emergere nella classifica dei tempi delle due sessioni di prove libere del venerdì sul circuito dell’Hungaroring. “C’è un notevole margine di miglioramento – ha spiegato il pilota tedesco – solo domani potremmo capire effettivamente dove siamo rispetto agli avversari. Oggi abbiamo raccolto dati importanti sulle mescole medie”.

    Mercedes: Schumacher incidentato, Rosberg deluso

    La Mercedes vuole ritagliarsi con forza un ruolo di protagonista nel mondiale di Formula 1 2012 ma deve rivedere al ribasso le proprie aspettative gara dopo gara. Nico Rosberg è deluso dopo le tre ore di prove libere:“Mi aspettavo di meglio. Abbiamo portato novità sulla vettura che non hanno funzionato. Sono deluso delle nostre prestazioni e del responso cronometrico”. Peggio è andata a Schumacher, protagonista di un incidente:“Sono uscito di strada ed ho perso il controllo della vettura. Non è stato un aquaplaning - ha ammesso il sette volte iridato – penso comunque che la pioggia nei prossimi giorni potrebbe essere la nostra miglior occasione per fare bene”.

    Lotus: c’è del lavoro da fare

    “Non è stata la nostra giornata migliore ma neanche la peggiore – ha esordito Grosjean scusandosi per l’errore che lo ha portato a toccare il muro all’uscita della curva 7 – come comportamento, la macchina era simile a quella di una settimana fa ad Hockenheim e questo non è ciò che mi piace. Domani lavoreremo sugli assetti. Pensiamo di aver capito cosa serve per migliorare e riuscire a mostrare il vero potenziale della vettura”.