GP Ungheria F1 2012: prove libere 3 a Webber, pochi giri per la Ferrari

Formula 1: classifica dei tempi, cronaca e commenti alle prove libere del sabato per il Gran Premio di Ungheria 2012

da , il

    F1 Gp Ungheria  , webber, red bull

    Si chiudono nel segno di Mark Webber le ultime prove libere del Gran Premio di Ungheria di Formula 1 2012. L’antipasto delle qualifiche mette in luce nuovamente le due Red Bull e conferma il potenziale della McLaren che, con il solito Lewis Hamilton, chiude al secondo posto. Stavolta è la Ferrari a restare in ombra con Fernando Alonso e Felipe Massa poco presenti in pista. Lo spagnolo non fa meglio del quinto tempo. Resta molto aperta la lotta per la pole position che, lo ricordiamo, scatterà alle ore 14.00 e sarà trasmessa su Rai Uno anziché la solita Rai Due per la concomitanza con le Olimpiadi di Londra.

    GP Ungheria F1 2012, prove libere 3 a Webber

    E’ Mark Webber il più veloce nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Ungheria 2012. Grazie all’australiano ed al terzo posto di Sebastian Vettel, la Red Bull torna in alto e si candida a protagonista delle qualifiche. Altro personaggio da tenere in grande considerazione è Lewis Hamilton. Il pilota della McLaren è secondo per soli 93 millesimi. Stavolta, però, i distacchi sono sensibilmente più evidenti. Bruno Senna è quarto a 3 decimi dalla vetta seguito da Fernando Alonso, Kimi Raikkonen, Romain Grosjean, Felipe Massa, Paul Di Resta e Jenson Button. I primi dieci sono racchiusi in 6 decimi.

    GP Ungheria F1 2012, prove libere: classifica dei tempi

    1. Mark Webber Red Bull-Renault 1m21.550s 27

    2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m21.643 + 0.093 17

    3. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m21.671s + 0.121 29

    4. Bruno Senna Williams-Renault 1m21.876s + 0.326 22

    5. Fernando Alonso Ferrari 1m21.884s + 0.334 13

    6. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m21.953s + 0.403 20

    7. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m22.110s + 0.560 24

    8. Felipe Massa Ferrari 1m22.136s + 0.586 15

    9. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m22.191s + 0.641 20

    10. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m22.233s + 0.683 24

    11. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m22.381s + 0.831 21

    12. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m22.387s + 0.837 20

    13. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m22.492s + 0.942 26

    14. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1m22.530s + 0.980 25

    15. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m22.597s + 1.047 23

    16. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m22.716s + 1.166 24

    17. Michael Schumacher Mercedes 1m22.868s + 1.318 30

    18. Nico Rosberg Mercedes 1m22.931s + 1.381 30

    19. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1m24.036s + 2.486 20

    20. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1m24.547s + 2.997 18

    21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1m25.224s + 3.674 22

    22. Timo Glock Marussia-Cosworth 1m25.497s + 3.947 21

    23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1m26.785s + 5.235 20

    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m26.898s + 5.348 26

    Ferrari, Alonso: “Qualifiche fondamentali”

    “E’ sempre difficile fare delle ipotesi su come andranno le cose in qualifica e in gara. Abbiamo raccolto dati importanti anche se non siamo riusciti a provare gli pneumatici sulla lunga distanza a causa della pioggia di ieri”, ha dichiarato Fernando Alonso. Secondo il pilota della Ferrari, le qualifiche che partiranno tra meno di due ore saranno una tappa cruciale per costruire un buon risultato in gara domani:“Qui la qualifica è sicuramente più importante che altrove: sarà quindi fondamentale curare ogni dettaglio per prepararci nella maniera migliore. L’incognita gomme? E’ lo stesso per tutti, come a Silverstone e Hockenheim”, ha concluso lo spagnolo. Al fine di risparmiare qualche set di pneumatici, la scuderia italiana è stata la meno assidua in pista.