GP Ungheria F1 2013, Alonso: “La Ferrari può risollevarsi! In classifica Vettel è sempre lì” [FOTO]

Fernando Alonso fa notare che la Ferrari esce con le ossa rotte anche dal Gran Premio di Ungheria 2013 di Formula 1

da , il

    gp ungheria 2013 alonso ferrari

    Come Fernando Alonso fa notare, la Ferrari esce con le ossa rotte anche dal Gran Premio di Ungheria 2013 di Formula 1. La prima parte dell’estate è stata drammatica per il team italiano. “La quinta posizione di ieri in qualifica ho detto che era un miracolo – ha ricordato l’asturiano – Oggi abbiamo dimostrato che non era la nostra posizione e abbiamo visto che la macchina non era all’altezza degli altri top team. Siamo stati attorno alla 5a o 6a posizione facendo persino meglio della 7a o 8a che ci competeva visto che Red Bull, Lotus e Mercedes sono più veloci di noi”. Secondo Alonso, ci vuole un settembre di ben altro spessore per risollevarsi. Tutto, a parer suo, è ancora possibile visto che gli avversari di Vettel si stanno moltiplicando e, nonostante l’involuzione della Ferrari, il vantaggio del tedesco è rimasto pressoché invariato rispetto a quello di alcuni mesi fa.

    Alonso: “A Settembre torniamo a vincere”

    A conti fatti, il divario tra Vettel e Alonso oggi è molto simile a quello che c’era tra i due già ad inizio stagione dopo i primi 4 Gran Premi! “Sicuramente è stata una gara molto difficile per noi. Tutto il mese di luglio è stato al di sotto delle aspettative. Siamo andati molto più lenti di quello che pensavamo ma sommando i risultati ottenuti non abbiamo perso molto distacco da Vettel anche perché lui ha avuto un ritiro e qualche volta gli altri gli sono arrivati davanti. Non sarà facile ma ora dobbiamo lavorare per farci trovare pronti a Spa. Ho fiducia nei miei tecnici perché hanno dimostrato in passato di saper recuperare anche situazioni più complesse”, ha ammesso Fernando Alonso evitando accuratamente di cimentarsi in dichiarazioni polemiche che avrebbero potuto aprire a speculazioni da parte dei mass media. “Abbiamo avuto un luglio al di sotto delle aspettative mentre, a questo punto, dobbiamo fare un settembre al di sopra. Dobbiamo vincere due o tre gare per rimettere le cose a posto”, ha concluso. Il prossimo appuntamento in calendario è fissato tra 4 settimane in Belgio. Nel mezzo, i team dovranno chiudere obbligatoriamente i battenti per due settimane di ferie forzate.

    Massa: “Partenza momento decisivo”

    “In partenza ho perso una parte dell’ala anteriore e allora non ho più avuto un buon bilanciamento della macchina – ha spiegato Felipe Massa dopo il deludente GP d’Ungheria - poi va detto che anche il passo non era quello che ci aspettavamo. Speriamo che Spa, una pista diversa, sia meglio per la nostra macchina e che le novità facciano diventare la vettura più veloce. Ora abbiamo un po’ di tempo per ragionare, capire e fare dei passi in avanti”.

    Classifica piloti F1 2013 dopo 10 GP

    1. Vettel 172

    2. Raikkonen 136

    3. Alonso 133

    4. Hamilton 122

    5. Webber 105

    6. Rosberg 84

    7. Massa 61

    8. Grosjean 49

    9. Button 39

    10. Di Resta 36

    11. Sutil 23

    12. Perez 18

    13. Vergne 13

    14. Ricciardo 11

    15. Hulkenberg 7

    16. Maldonado 1

    Classifica costruttori F1 2013 dopo 10 GP

    1. Red Bull-Renault 277

    2. Mercedes 206

    3. Ferrari 194

    4. Lotus-Renault 185

    5. Force India-Mercedes 59

    6. McLaren-Mercedes 57

    7. Toro Rosso-Ferrari 24

    8. Sauber-Ferrari 7

    9. Williams-Renault 1