GP Ungheria F1 2013, gara: vince Hamilton! Vettel 3°, Ferrari solo 5a con Alonso [FOTO]

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Ungheria 2013 di F1

da , il

    AP/LaPresse

    Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Ungheria 2013 di F1. La Mercedes non si squaglia al sole del circuito dell’Hungaroring e a Budapest mette tutti in riga soprattutto grazie alle grandi doti del pilota inglese. Sul podio salgono anche Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Il finlandese sfrutta al meglio una tattica con un pit stop in meno mentre il tedesco della Red Bull è un po’ sfortunato dopo il primo cambio gomme quando rientra nel traffico e perde la possibilità di sfidare Hamilton. A punti vanno anche Webber, Alonso, Grosjean, Button, Massa, Perez e Maldonado. Sul conto della Ferrari va detto che la giornata è nuovamente molto negativa. Note non positive anche per la Lotus di Grosjean che spreca una grande occasione commettendo una scorrettezza che gli fa scontare un drive through quanto mai penalizzante.

    GP Ungheria F1 2013: ordine di arrivo

    1. Hamilton Mercedes

    2. Raikkonen Lotus-Renault

    3. Vettel Red Bull-Renault

    4. Webber Red Bull-Renault

    5. Alonso Ferrari

    6. Grosjean Lotus-Renault

    7. Button McLaren-Mercedes

    8. Massa Ferrari

    9. Perez McLaren-Mercedes

    10. Maldonado Williams-Renault

    11. Hulkenberg Sauber-Ferrari

    12. Vergne Toro Rosso-Ferrari

    13. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    14. van der Garde Caterham-Renault

    15. Pic Caterham-Renault

    16. Bianchi Marussia-Cosworth

    17. Chilton Marussia-Cosworth

    DNF Di Resta Force India-Mercedes

    DNF Rosberg Mercedes

    DNF Bottas Williams-Renault

    DNF Gutierrez Sauber-Ferrari

    DNF Sutil Force India-Mercedes

    Classifica piloti F1 2013 dopo 10 GP

    1. Vettel 172

    2. Raikkonen 136

    3. Alonso 133

    4. Hamilton 122

    5. Webber 105

    6. Rosberg 84

    7. Massa 61

    8. Grosjean 49

    9. Button 39

    10. Di Resta 36

    11. Sutil 23

    12. Perez 18

    13. Vergne 13

    14. Ricciardo 11

    15. Hulkenberg 7

    16. Maldonado 1

    Classifica costruttori F1 2013 dopo 10 GP

    1. Red Bull-Renault 277

    2. Mercedes 206

    3. Ferrari 194

    4. Lotus-Renault 185

    5. Force India-Mercedes 59

    6. McLaren-Mercedes 57

    7. Toro Rosso-Ferrari 24

    8. Sauber-Ferrari 7

    9. Williams-Renault 1

    GP Ungheria F1 2013: cronaca della gara

    GIRO 70/70 E’ Lewis Hamilton il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del GP d’Ungheria 2013 di Formula 1. Sul podio salgono anche Raikkonen e Vettel, vicinissimi. A punti Webber, Alonso, Grosjean, Button, Massa, Perez e Maldonado. Questo l’ordine di arrivo provvisorio. Giro veloce per Webber.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 70

    GIRO 69/70 Inizia l’ultimo giro…

    GIRO 67/70 Vettel rompe gli indugi e tenta un attacco a Raikkonen ma deve desistere. Poi si lamenta via radio di non aver avuto sufficiente spazio dal rivale…

    GIRO 65/70 ATTENZIONE! Ritiro per Rosberg! Nel box Mercedes ora si trema pensando ad Hamilton. In zona punti entra Maldonado. Da inizio anno la Williams è a secco…

    GIRO 63/70 I distacchi restano invariati. Webber è l’unico che rimonta qualcosa: ora è a 8” da Vettel. Difficilmente, però, potrà impensierirlo.

    GIRO 60/70 Vettel ha raggiunto Raikkonen. Webber è distante 12” dai due mentre Hamilton ha un vantaggio di 10” quando mancano 10 giri alla fine. Questa la classifica.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 60

    GIRO 59/70 3° pit stop di Webber. L’australiano monta gomme soft e rientra in 4a posizione dietro a Vettel e davanti al duo Alonso-Grosjean.

    GIRO 57/70 Vettel è in grande rimonta su Raikkonen mentre Grosjean è sempre minaccioso dietro ad Alonso.

    GIRO 56/70 In attesa del pit stop di Webber, questa è la nuova classifica.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 56

    GIRO 55/70 3° pit stop di Vettel che sceglie ancora gomme con mescole medie. Il tedesco rientra in 4a posizione dietro a Hamilton, Webber e Raikkonen.

    GIRO 51/70 Hamilton insegue Vettel a 7” ma non deve più fare soste a differenza del tedesco. Si credeva che la Mercedes non tenesse sulla distanza mentre, invece, sta andando fortissimo. Le Red Bull sono le uniche monoposto tra quelle di vertice che devono fare l’ultimo pit stop. Si pensa che Vettel, al pari di Webber, voglia arrivare più lungo possibile per rimettere le più prestazionali mescole soft nel finale.

    GIRO 49/70 Grosjean si sbarazza di Button con facilità stavolta. Ora è 6°. Hamilton fa il suo 3° e ultimo pit stop. Il pilota della Mercedes rientra subito dietro a Webber, tenta l’attacco e l’australiano esce larghissimo dalla curva per evitare il contatto. Grande manovra del britannico!

    GIRO 48/70 3° pit stop di Alonso. Il box Ferrari è velocissimo e consente allo spagnolo di rientrare 5° in pista davanti a Button e Grosjean. Il francese, invece, è rallentato ora dalla McLaren che potrebbe tentare persino di arrivare così in fondo alla gara.

    GIRO 47/70 3° pit stop di Grosjean.

    GIRO 46/70 Ecco la nuova classifica. Ricordiamo che Raikkonen è l’unico al momento a non fare più altri cambi gomme.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 46

    GIRO 43/70 2° pit stop di Webber che conferma gomme medie e, quindi, dovrà fare obbligatoriamente un ultimo pit stop per mettere le soft. Rientra 3° davanti a Alonso-Grosjean e dietro a Vettel. RITIRO PER BOTTAS con motore in fumo sul rettilineo dei box.

    GIRO 42/70 2° pit stop di Raikkonen che resta su gomme medie. Arriverà in fondo alal gara così. Rientra 6° davanti a Button e dietro al duo Alonso-Grosjean.

    GIRO 39/70 Grosjean tallona Alonso che gira quasi 1” al giro più lento di Hamilton (1’25”9 per l’inglese)! Raikkonen ora alza il ritmo andando sull’1’27”6 mentre gli avversari diretti sono sull’1’26”2-3

    GIRO 38/70 Superata di poco la metà gara, questa è la nuova classifica. Webber e Raikkonen hanno fatto un solo pit stop.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 38

    GIRO 37/70 2° pit stop per Button.

    GIRO 36/70 Grosjean si becca un drive through di penalità per l’episodio del sorpasso con Button. Vettel, intanto, stavolta riesce a superare Button senza patemi. Ora il tedesco è 5°.

    GIRO 33/70 Hamilton supera Webber mentre Alonso e Vettel fanno il 2° pit stop. L’inglese della Mercedes torna al comando seguito da Webber, Raikkonen e Grosjean. Vettel è di nuovo dietro a Button in 6a posizione! Alonso ora è 7°.

    GIRO 32/70 Vettel è al comando e gira sull’1’27”4. Alonso è 2° ed accusa mezzo secondo al giro di media. Webber lo segue a 1” con Hamilton, a sua volta, in scia e minaccioso grazie ad aver appena montato le nuove gomme.

    GIRO 31/70 2° pit stop per Hamilton che rientra 4° dietro alla coppia Alonso-Webber. 2° pit stop anche per Massa. Tutti confermano le mescole medie.

    GIRO 30/70 Anche Button supera Massa ed è settimo.

    GIRO 28/70 Grosjean supera Massa all’esterno ed ora è sesto a 8” da Raikkonen. In questo momento il duello più interessante è quello tra Webber e Alonso per la terza posizione.

    GIRO 26/70 Questa la classifica. Da notare che in questo momento Vettel recupera mezzo secondo al giro a Vettel mentre Webber rimonta su Alonso fino ad arrivargli in scia. Anche Raikkonen ha ora un ottimo passo, in linea con quello di Vettel.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 26

    GIRO 25/70 ATTENZIONE! Grosjean è costretto a cambiare la gomma facendo il secondo pit stop. Evidentemente nel contatto con Button ha subito una foratura! Ne approfitta Alonso che sale in terza posizione.

    GIRO 24/70 Pit stop di Button che passa alle gomme soft.

    GIRO 23/70 Si alzano i tempi sul giro di Webber. L’australiano decide di fare il primo pit stop e rientra dietro ad Alonso in 6a posizione. Le gomme medie sono alla frutta e Button viene superato in poche curve da Vettel, Grosjean e Alonso. L’inglese ha però un contatto con il francese della Lotus. Entrambi proseguono senza apparenti problemi.

    GIRO 22/70 Dopo aver raffreddato i freni, Vettel riprende a spingere e si porta in scia di Button ma ancora gli è impossibile passarlo e Grosjean prova ad approfittarne. Alonso si gode la scena ad 1” di distanza.

    GIRO 20/70 Ritiro di Sutil per perdita all’impianto idraulico. Diamo un’occhiata ai tempi: Webber gira attorno all’1’28”, Hamilton gli recupera 2-3 decimi al giro, Button, Vettel, Grosjean e Alonso sono sul piede dell’1’28”3-4.

    GIRO 18/70 Alonso ha raggiunto Vettel e Grosjean. Button, approfittando dei problemi del tedesco, ha preso 2” di vantaggio. Raikkonen supera Massa ed ora è ottavo.

    GIRO 17/70 Via radio chiedono a Vettel di rallentare nella parte centrale per non surriscaldare troppo la macchina. Sul lato destro dell’alettone posteriore, inoltre, manca una piccola appendice. Si mette male per il tedesco che è ora attaccato da Grosjean.

    GIRO 16/70 Spettacolo tra Button e Vettel con il tedesco che non riesce a passare l’inglese. Grosjean è altrettanto vicino…

    GIRO 15/70 Tutti con gomme medie i primi dieci. Webber, Button, Perez e Sutil non hanno ancora cambiato le gomme. Questa la classifica.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 15

    GIRO 13/70 Doppio pit stop per la Lotus con Grosjean e Raikkonen. Ora al comando c’è Webber che è partito con gomme medie e non ha ancora fatto la sua prima sosta. A breve mostreremo la nuova classifica…

    GIRO 12/70 Pit stop di Alonso che passa alle gomme medie e rientra 8° dietro a Perez il quale segue la coppia formata da Button e Vettel.

    GIRO 11/70 Pit stop di Vettel che rientra 8° dietro a Button che, intanto, è stato superato da Hamilton. Alonso mantiene il distacco invariato da Grosjean dimostrando di aver trovato un buon ritmo. Cambio gomme anche per Massa.

    GIRO 10/70 Pit stop di Rosberg. Grosjean, intanto, è attaccato a Vettel.

    GIRO 09/70 Pit stop di Hamilton che passa alle gomme medie e rientra dietro a Button in 8a posizione.

    GIRO 08/70 Le immagini mostrano quanto sia seriamente danneggiato l’alettone anteriore sinistro di Massa che è del tutto senza più la paratia esterna. Il brasiliano lamenta controsterzo e graining. I suoi tempi sul giro, infatti, si cominciano ad alzare. Raikkonen lo tallona.

    GIRO 07/70 Per la prima volta Alonso segna 1’28” netti ed eguaglia quelli che gli stanno davanti. Ora è a 8” da Hamilton.

    GIRO 06/70 Alonso continua ad accusare un distacco che va dal mezzo secondo al secondo piano ogni giro!

    GIRO 05/70 I primi 3 sono racchiusi in 2” ed hanno già rifilato oltre 7” ad Alonso che con Massa e Raikkonen crea il gruppetto degli inseguitori. Webber è settimo con gomme Medium ed ha 13” dalla vetta.

    GIRO 03/70 DRS attivabile. Hamilton, Vettel e Grosjean viaggiano sul piede del 1’27”5 contro 1’28”6 di Alonso, Massa e Raikkonen che li seguono.

    GIRO 02/70 Vettel tallona da subito Hamilton. Le posizioni si stabilizzano. Massa prosegue senza problemi nonostante la vettura danneggiata nella paratia esterna dell’alettone anteriore.

    GIRO 01/70 Partenza a tutta adrenalina!! Hamilton conserva la prima posizione. Grosjean impensierisce Vettel ma poi deve accordarsi in terza posizione. Parte bene Alonso che supera Rosberg. Il tedesco resta invischiato nel traffico e si tocca con Massa che perde qualche pezzo di carbonio della sua Ferrari. Questa la classifica dopo il primo giro.

    gp ungheria 2013 gara diretta live 1

    ORE 14.00 Inizia il giro di ricognizione. I piloti che scattano dalle caselle dispari possono avere il vantaggio della traiettoria pulita…

    ORE 13.57 Dei primi dieci in griglia, Perez e Webber sono gli unici a partire con gomme Medium. Soft per tutti gli altri.

    ORE 13.55 5 minuti al via del giro di ricognizione.

    ORE 13.53 Finestra meteo: 52°C temperatura dell’asfalto, 34°C temperatura dell’aria. E’ la gara più calda del 2013.

    ORE 13.51 Nel giro di formazione Lewis Hamilton ha accusato problemi ai freni. I meccanici stanno completando un lavoro di controllo direttamente sulla griglia di partenza.

    ORE 13.50 Dieci minuti al via: questa la griglia di partenza definitiva del GP d’Ungheria.

    _______1. Lewis Hamilton Mercedes

    ______________ 2. Sebastian Vettel Red Bull-Renault

    _______3. Romain Grosjean Lotus-Renault

    ______________ 4. Nico Rosberg Mercedes

    _______ 5. Fernando Alonso Ferrari

    ______________ 6. Kimi Raikkonen Lotus-Renault

    _______7. Felipe Massa Ferrari

    ______________ 8. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    _______9. Sergio Perez McLaren-Mercedes

    ______________ 10. Mark Webber Red Bull-Renault

    _______11. Adrian Sutil Force India-Mercedes

    ______________ 12. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari

    _______13. Jenson Button McLaren-Mercedes

    ______________ 14. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari

    _______15. Pastor Maldonado Williams-Renault

    ______________ 16. Valtteri Bottas Williams-Renault

    _______17. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari

    ______________ 18. Paul di Resta Force India-Mercedes

    _______19. Charles Pic Caterham-Renault

    ______________ 20. Giedo van der Garde Caterham-Renault

    _______21. Jules Bianchi Marussia-Cosworth

    ______________ 22. Max Chilton Marussia-Cosworth

    ORE 13.49 Felipe Massa: “Non sarà facile. perché qui è difficile sorpassare e le gomme daranno problemi. Cercheremo di fare il massimo”.

    ORE 13.47 Paul Hembery: “Abbiamo mescole che con questo caldo saranno cruciali nella gestione. Ferrari e Lotus avranno un vantaggio perché gestiscono meglio le gomme. Oggi prevedo 3 pit stop come soluzione più probabile”.

    ORE 13.46 Chris Horner della Red Bull: “Farà molto caldo oggi. Ci aspettiamo una bella partenza per superare la Mercedes. Poi dovremmo vedercela con le Lotus che hanno un ottimo passo gara. Come pit stop avremo alcuni piloti che ne faranno 2 ed altri 3″.

    ORE 13.45 Stefano Domenicali in griglia di partenza:”Le condizioni di oggi mettono al massimo dello stress non solo le gomme ma anche macchina e sistemi. A fine gara capiremo come queste gomme si sono comportate con la nostra macchina, nostro obiettivo è fare bene dopo due gare difficili. Soprattutto all’inizio sarà dura sul fronte delle tattiche perché ci saranno macchine con mescole Soft che si fermeranno presto e altre con mescole Medium che continueranno e poi saranno difficili da superare”.

    ORE 13.44 Alonso e la Ferrari sono onesti [vedi qui]. Non hanno certezze per la gara ma sperano di recuperare posizioni sulle Mercedes e di giocarsela alla pari con la Lotus sul fronte delle tattiche.

    ORE 13.41 “Non so come andrà. Noi faremo del nostro meglio. Sappiamo che ci saranno per tutti problemi con gli pneumatici. Abbiamo due piloti che possono salire sul podio e Grosjean forse può anche vincere”, è stato il commento di Eric Boullier della Lotus.

    ORE 13.40 Niki Lauda parla così ai microfoni della RAI: “Le temperature molto alte saranno un rischio non solo per le gomme ma anche per l’affidabilità generale della vettura. La partenza di Hamilton dalla pole position sarà cruciale e noi sappiamo che lui non sbaglierà…” Si pensa che l’asfalto possa sfiorare i 60°C contro i già roventi 52°C di ieri.

    ORE 13.38 La pole position è andata a Lewis Hamilton [leggi qui la cronaca delle qualifiche]. In ottica gara, però, resta Vettel il favorito anche se il caldo potrebbe far virare il pronostico verso qualche nome a sorpresa come quello di Romain Grosjean.

    ORE 13.36 Le prove libere del sabato mattina, invece, si sono concluse nel segno di Romain Grosjean. Ed è nato qualche dubbio in più sulle possibilità di Vettel di agguantare la pole position…

    ORE 13.34 Vi siete persi le prove libere del venerdì? QUI trovate la cronaca della prima sessione mentre QUI potete leggere quanto accaduto nella seconda. In entrambe c’è stato un Vettel sempre al comando.

    ORE 13.30 Pit lane aperta: i piloti possono iniziare a schierarsi in griglia di partenza.

    ORE 13.28 In questo fine settimana è avvenuto qualcosa di importante anche a livello politico. FIA e Formula One Group hanno trovato un primo accordo per il nuovo Patto della Concordia che regola aspetti commerciali e sportivi della massima categoria motoristica. Sarà il canto del cigno di Todt e Ecclestone? In molti sono alla ricerca dei loro successori [leggi qui]. Ma non sarà facile rimpiazzarli.

    ORE 13.26 Nel giovedì del weekend ungherese abbiamo curiosato tra le monoposto. Ecco qui le novità tecniche portate in pista da Red Bull e McLaren. La vettura di Woking è stata profondamente rivista. Novità anche per la Ferrari [leggi qui].

    ORE 13.23 Abbiamo già detto dell’importanza delle gomme qui a Budapest. La Pirelli ha portato nuove mescole: qui c’è la spiegazione data da Paul Hembery. Su questo argomento c’è molta curiosità per sapere cosa combinerà la Mercedes che non ha preso parte ai test effettuati a Silverstone la scorsa settimana. Hamilton è in pole position: ma quanto potrà reggere?

    ORE 13.19 Che risultato avete ottenuto nel QUIZ sul GP d’Ungheria? Troppo basso? Provate a leggere qui la storia dell’Hungaroring. Non si sa mai che ci sia qualcosa da imparare anche per quello che vedremo oggi…

    ORE 13.14 Vi ricordate Kobayashi? Anche lui è ora un pilota Ferrari. Vedi qui il video del suo debutto con incidente al volante della Rossa di Formula 1.

    ORE 13.12 E la Ferrari? Massa è insidiato da Hulkenberg per il 2014. Intanto, il manager di Alonso non vede motivi per non restare [leggi qui] sebbene i risultati non siano all’altezza delle aspettative.

    ORE 13.09 Nel corso di questa settimana si è parlato ancora molto del mercato piloti per la stagione 2014. A tenere banco è soprattutto il tema riguardante il nuovo compagno di Vettel alla Red Bull. In molti sognano Kimi Raikkonen. Compresa la Lotus che spera di tenerselo [leggi qui]. Il diretto interessato sembra ancora molto indeciso…

    ORE 13.04 Per ingannare l’attesa, vi invitiamo a mettervi alla prova con il nostro QUIZ SUL GP D’UNGHERIA [clicca qui].

    ORE 13.00 Mancano 60 minuti all’inizio del GP d’Ungheria. In questa nostra marcia di avvicinamento cercheremo di ripercorrere quanto accaduto nel fine settimana di Budapest e vi terremo informati sulle ultime news proveniente dal circuito dell’Hungaroring.