GP Ungheria F1 2013, prove libere 2: Vettel sugli scudi, Webber e le Lotus ok il ritmo gara [FOTO]

Pomeriggio rovente a Budapest, per le seconde prove libere del gran premio d'Ungheria 2013

da , il

    AP/LaPresse

    Resta ancora Sebastian Vettel il più veloce in Ungheria. Dopo il secondo turno di prove libere, il tedesco della Red Bull marca il miglior tempo, ma con un margine inferiore sulla concorrenza. Mark Webber è alle sue spalle di pochi centesimi e anche Grosjean e le due Ferrari non sono troppo distanti. Più indietro le Mercedes, mentre Raikkonen è solo ottavo a causa del traffico incontrato quando provava a ottenere il giro veloce con gomme morbide.

    Si confermano i rapporti di forza anche sul ritmo gara, dove la Ferrari riesce a esser più costante – in particolar modo con Alonso – ma pur sempre dietro a Red Bull e Lotus. Meglio le morbide rispetto alle medie, resta da valutare la durata delle due mescole e l’evoluzione della pista domani, quando si depositerà altra gomma.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP UNGHERIA 2013

    1. VETTEL – Red Bull -1’21″264

    2. WEBBER – Red Bull – 1’21″308

    3. GROSJEAN – Lotus – 1’21″417

    4. ALONSO – Ferrari – 1’21″426

    5. MASSA – Ferrari – 1’21″544

    6. HAMILTON – Mercedes – 1’21″802

    7. ROSBERG – Mercedes – 1’21″991

    8. RAIKKONEN – Lotus – 1’22″011

    9. BUTTON – McLaren – 1’22″180

    10. SUTIL – Force India – 1’22″304

    11. DI RESTA – Force India – 1’22″526

    12. PEREZ – McLaren – 1’22″529

    13. MALDONADO – Williams – 1’22″781

    14. GUTIERREZ – Sauber – 1’22″837

    15. HULKENBERG – Sauber – 1’22″841

    16. VERGNE – Toro Rosso – 1’23″369

    17. RICCIARDO – Toro Rosso – 1’23″411

    18. BOTTAS – Williams – 1’23″646

    19. PIC – Caterham – 1’24″325

    20. VAN DER GARDE – Caterham – 1’25″065

    21. BIANCHI – Marussia – 1’25″143

    22. CHILTON – Marussia – 1’26″647

    diretta a cura di: @fabianopolimeni

    Al momento tutti i primi cinque stanno girando sugli stessi tempi, il riferimento è di 1’27″ basso con gomme medie, stessa prestazione mantenuta da Massa con le morbide.

    15:10 – Riscontri positivi in casa Ferrari. Massa e Alonso confermano tempi stabili, il primo con gomme medie il secondo con le morbide. Meglio i tempi di Alonso (1’27″449,24″494, 27″501, 27″6, 27″7) rispetto al brasiliano (27″969, 28″2, 33″2, 28″2, 28″1). E’ tornato in pista anche Webber dopo aver cambiato gomme e prosegue lo stint precedente: i tempi sono sensibilmente più veloci ma la Red Bull ha scaricato benzina nel precedente run (26″6, 26″5, 26″4, 26″5). Positivo anche Grosjean, tuttavia, con un calo repentino della prestazione delle soft dopo il primo giro (27″0, 27″4, 29″1, 28″7, 27″8).

    Vettel torna ai box, dopo pochi giri con le medie. Massa inizia il long run con le medie e il primo giro è 1’27″969. Alonso, su morbide, fa 1’27″449. Gran inizio, invece, per Grosjean con morbide: 1’27″080

    15:00 - Ottavo tempo per Raikkonen, certo non con la gomma nelle migliori condizioni e nuovamente con Button a rovinargli il giro.

    Tornando ai long run Red Bull, difficile interpretare Vettel, che dopo due tornate molto lente (30″1 e 36″) torna a fare 1’27″6. Molto costante, invece, Webber, che prosegue su 1’27″8 e 1’28″4 dopo 10 giri con lo stesso treno. anche Hamilton conferma il trend stabile sul 1’28″ medio.

    14:57 - Raikkonen cerca il tempo con le morbide ma non ha pista libera. Al primo intertempo, comunque, pagava oltre 1 decimo da Vettel.

    I primi riferimenti di Webber con le morbide dicono: 1’26″746, 26″5, 27″159, 28″188, 27″615. Vettel, invece, con le medie, segna 28″149, 28″090, 30″104. Non sembrano competitive le medie nelle prime tornate. Anche Hamilton con le soft conferma la bontà della mescola più morbida, visto che segna 28″227, 27″7, 27″5. Più lento Rosberg, invece su medie.

    14:48 - Webber inizia la simulazione in vista della gara con gomme morbide: primo giro 1’26″746. Vettel fa la stessa cosa ma su gomme medie

    Confortante anche il secondo giro veloce di Massa, scende a 280 millesimi il ritardo di Felipe, sempre quarto. Asfalto a 45° C.

    14:40 - Ancora meglio Alonso, con 1’21″426 e record nel T2. Confermate le sensazioni non positive sul sottosterzo della F138. Si ferma a 162 millesimi da Vettel.

    14:39 – Giro veloce di Massa, vale la terza posizione a oltre 4 decimi. Il brasiliano perde dalla Red Bull uniformemente su tutti i settori.

    14:32 - Rosberg prova a insidiare il miglior tempo ma si ferma a 727 millesimi, dopo il record nel T1: anche per la Mercedes tante difficoltà nel tratto centrale, con parecchio angolo di volante per inserire la monoposto

    Webber copia i valori di Vettel e chiude con 1’21″308. Red Bull apparentemente senza avversari.

    Tre record per riscrivere il miglior tempo: 1’21″264 il crono di Vettel con le morbide. Ha tolto 1″2. Gran differenza specialmente nel T2, dove fa 5 decimi meglio

    14:25 – Il confronto degli intertempi con quelli del mattino evidenzia un miglioramento nel T1 e T3: a dettar legge sono Webber, Vettel, Vettel. 29″477 il T1, 29″683 nel T2 e 23″072 nel T3.

    Attenzione adesso al giro di Vettel con gomme morbide

    Si avvicinano Alonso e Massa a Webber, ma siamo sempre a 4 decimi e più da Vettel. Interessante la comunicazione di Andrea Stella al pilota spagnolo: sottosterzo alla curva 5 (la lunga destra che immette nel tratto più guidato dell’Hungaroring).

    14:17 – Raikkonen completa il primo giro e chiude a 9 decimi da Vettel, preceduto da Alonso (terzo) anche lui a 8 decimi. Il finlandese della Lotus continua a girare e migliora, portandosi a mezzo secondo da Vettel. Anche Hamilton scavalca il pilota della Ferrari, copiando i tempi di Raikkonen.

    Osservando il cameracar di Vettel si apprezza la rapidità della RB9 nel cambio di direzione prima del secondo intermedio e un sottosterzo pressoché assente.

    14:10 - Bastano dieci minuti per ritrovarsi Vettel facilmente autore di 1’22″484. Vedremo la risposta di Alonso e Raikkonen.

    Batte un colpo Hamilton (1’24″137) ma anche l’inglese mostra un sottosterzo marcato nell’ultima parte del tracciato.

    14:05 - Ben 16 piloti sul tracciato, con Maldonado attualmente il migliore (1’24″979).

    14:00 – Apre la pitlane, Max Chilton è il primo a scendere in pista dopo che stamane aveva lasciato il volante a Gonzales

    13:55 - 30 gradi nell’aria, 40 sull’asfalto. E’ questo il benvenuto dell’Hungaroring oggi pomeriggio e in più si è alzato il vento sulla pista magiara.