GP Ungheria F1 2014: vince Ricciardo, Alonso e Hamilton strepitosi [FOTO]

70 giri che raramente si erano visti negli ultimi anni in Formula 1, quelli necessari per decretare il vincitore del Gran premio d'Ungheria 2014

da , il

    risultati classifica gp ungheria f1 2014

    E’ impossibile raccontare in sintesi il Gran premio d’Ungheria. Daniel Ricciardo vince da autentico campione, indovinando il momento giusto per fermarsi nella prima parte di gara, quando la pioggia ha bagnato l’asfalto e scompaginato le carte dei team prima del via. Sembrava fosse tutto compromesso nel finale, quando una terza sosta lo aveva riportato indietro. Ma ha saputo rimontare e passare Hamilton con una manovra da campionissimo. Secondo posto per un maestoso Fernando Alonso, che va oltre la macchina, lotta, resiste e mette in cascina il miglior risultato dell’anno. Terzo posto per Lewis Hamilton. Cosa dire dell’inglese? Soprannaturale. Parte dalla corsia box, va in testacoda al giro 1, riparte, passa tutti, insidia Alonso e prova a giocarsi la vittoria, ma deve “soccombere” quando Ricciardo, con gomme più fresche lo attacca a tre giri dal termine. Sono tre assoluti campioni ad andare sul podio, anticipando Rosberg, Massa, Raikkonen, Vettel, Bottas, Vergne e Button.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP UNGHERIA F1 2014

    risultati classifica gp ungheria f1 2014

    70/70 – Hamilton attacca Alonso in curva 1 ma non riesce a passare. Rosberg lo attacca in curva 2 e Hamilton lo accompagna all’esterno. Che lotta ancora nell’ultimo giro!!

    Daniel Ricciardo vince un pirotecnico Gran premio d’Ungheria, meritatissimo il successo per lui che è stato il più lesto a fare il pit e giocare con la strategia! Alonso è secondo!! Risultato inatteso per la rossa, poi Hamilton, Rosberg, Massa, Raikkonen, Vettel, Bottas, Vergne e Button!

    69/70 – Rosberg ha ripreso Hamilton e Alonso. Tutto da giocare anche il podio.

    68/70 – Completa il suo capolavoro Daniel Ricciardo. Sul dritto passa Alonso e va via, se ne va Ricciardo e vola verso la vittoria. Alonso deve stare attento, c’è Hamilton che prova a passarlo nel misto! Quante emozioni!

    67/70 – Ricciardo!!!! Approfitta di un bloccaggio di Hamilton in curva 1 e attacca all’esterno di curva 2, passando Lewis. Stratosferico attacco di Daniel!! E ora mette nel mirino Alonso, lo ha preso!

    66/70 – Hamilton è a tutta, blocca in curva 3. Alonso riesce a mantenere 5 decimi ancora sull’inglese e Ricciardo resta in agguato sperando nel colpaccio. Che gara! L’ennesima divertente quest’anno. Certo, la pioggia ha aiutato parecchio.

    65/70 – Ricciardo attacca Hamilton in curva 2 e dà respiro ad Alonso. Ancora cinque giri per Fernando!

    63/70 – Lungo di Alonso alla chicane, riprende un po’ di spazio su Hamilton

    62/70 – Ci saranno inevitabili polemiche tra Rosberg e Hamilton, perché se fosse passato quando il muretto ha chiesto a Lewis di dare strada, avrebbe perso meno terreno il leader del mondiale.

    61/70 - Rosberg fa fuori anche Massa: quarta posizione. Hamilton è a 6 decimi da Alonso, immaginiamo una vittoria cosa vorrebbe dire! Partito dalla pitlane, in testacoda al primo giro in curva 2, poi un sorpasso leggendario su Vergne e la chance adesso di giocarsi il gran premio.

    60/70 - La manovra di Nico riesce in fondo al dritto ed è quinto. Bottas si è fermato per un’altra sosta. Ricciardo è a 9 decimi da HAmilton, a sua volta con 1.3 da Alonso.

    59/70 - Ci siamo. Alonso, Hamilton a 1.7, Ricciardo a 3.3. Saranno giri conclusivi da non perdere. Rosberg prova a passare Raikkonen, ma nonostante le gomme fresche non trova spazio.

    58/70 – Con ancora 12 giri da percorrere, arriveremo al limite delle 2 ore di gara. Ricciardo, giro record: 1.26.7 e continua. Ha guadagnato 2 secondi ad Alonso e 1.2 a Hamilton

    57/70 - Ai box Rosberg, sprofonda in settima posizione, davanti a Vettel e dietro Raikkonen. Alonso è ancora in testa, con 3.7 su Hamilton: che gara monumentale ha fatto Lewis!

    55/70 - Si è fermato Ricciardo, rientra quarto dietro Rosberg. Sarà velocissimo adesso, ma come sorpassare gli altri? Il terzo posto è alla sua portata, perché Rosberg di fermerà

    54/70 - Se Ricciardo si ferma, perde la gara, ha solo 13.4 secondi. Se sta dentro, rischia di avere problemi negli ultimissimi giri. Cosa fare? Lo chiede anche lui al box. Alonso andrà fino in fondo senza “problemi”, Hamilton idem, grazie alle medie, Rosberg è nelle stesse condizioni di Ricciardo, che dice via radio: “The rear are gone”, niente gomme posteriori. Alonso è il candidato numero 1 per la vittoria al momento.

    53/70 – S’arrabbia parecchio Rosberg, che vorrebbe passare. Hamilton non ci pensa nemmeno, perché a tenerlo dietro guadagna punti e se dovesse fermarsi ancora Nico, guadagnerebbe ulteriormente

    51/70 – Chiedono a Hamilton di far passare Rosberg. Nico si dovrà fermare ancora una volta e quindi sarebbe “indolore” l’ordine, oppure azzarderà poi l’arrivo in fondo creando una polemica gigantesca?

    classifica gp ungheria f1 2014 (6)

    48/70 – Continuiamo a dubitare della possibilità di arrivare in fondo di Ricciardo senza altre soste. Tuttavia, sta mettendo insieme un gap interessante su Alonso, ha 15.6 secondi, non sufficienti per stare davanti comunque.

    48/70 – Rosberg è quarto, a 1 secondo da Hamilton, ed è seguito da Bottas, molto staccato a 14″.

    46/70 – Il problema per Fernando sarà sorpassare la veloce Williams sul dritto. Se ci riuscirà, entrerà direttamente in lotta per la vittoria. Tutto risolto: Massa rientra e cambia le gomme, la scelta di andare fino alla fine non ha pagato ma monta nuovamente le medie. RIentra sesto.

    42/70 - Raikkonen passa Maldonado. Problemi per Ricciardo, che lamenta un calo di potenza al motore. Alonso si sta portando su Massa, rispetto al quale ha 1.9 secondi di ritardo.

    41/70 – Raikkonen va ai box: 33 giri completati. Ricciardo al momento ne ha 18 all’attivo e ne mancano 29 da percorrere: riuscirà a completare il gran premio senza altre soste? Vettel intanto attacca Raikkonen in curva 2 all’esterno ma Kimi non molla e tiene l’ottava posizione. Bella lotta, il tedesco aveva gomme già in temperatura e ha provato il sorpasso

    38/70 - Alonso va ai box e cambia le gomme (30 giri all’attivo per questo set), lasciando via libera a Hamilton. Rientra in quarta posizione Fernando, appena dietro Raikkonen. In precedenza, Rosberg aveva passato Bottas in curva 1, allargando la traiettoria e portandolo fuoripista.

    37/70 – Rosberg è piombato in 10ma posizione, Bottas è nono, mentre Raikkonen – con un solo stop e 28 giri sulle gomme, è quinto.

    classifica gp ungheria f1 2014 (4)

    34/70 - Ragionando in prospettiva, Ricciardo è terzo ma difficilmente riuscirà ad arrivare fino al termine, perché ha già 12 giri sulle spalle con queste gomme e ne mancano ancora 35. Massa, invece, potrebbe farcela e ha 12.4 secondi di ritardo da Alonso, quindi è assolutamente in lotta per giocarsi la vittoria.

    33/70 – Sorpasso epico di Hamilton, all’esterno del curvone di curva 4, dopo aver provato in curva 1 e 2. Strepitoso l’inglese che quasi ha messo due ruote sull’erba, adesso è secondo, con Vergne terzo. Vettel si è fermato per la seconda sosta e andrà fino alla fine.

    32/70 - Vettel va in testacoda nello stesso punto di Perez, mentre Rosberg si trovava ai box. Hamilton ne approfitta e lo passa, così come Ricciardo e Massa. Errore di guida per Vettel, è andato sull’erba finta bagnata e si è girato senza andare a muro.

    Alonso, Vergne, Hamilton, Ricciardo, Massa, Vettel, Raikkonen, Button, Sutil, Magnussen: questa la top ten.

    31/70 - Non dimentichiamo però che Alonso sta correndo contro Ricciardo, sul quale è solo 6.2 secondi e diversamente da Fernando ha già fatto la seconda sosta

    30/70 - Altro giro record di Alonso, sono 3.2 i secondi di vantaggio su Vergne. Avrebbe del miracoloso un risultato come questo a fine gara…

    29/70 – Rosberg attacca Vergne ma in frenata non riesce a passare. Alonso fa due giri record, l’ultimo in 28.7 e ha un margine di 2.8 sul francese, che è il miglior alleato dello spagnolo al momento

    28/70 – Vergne fa un po’ da tappo e alle sue spalle Rosberg, Vettel, Hamilton sono tutti vicini, anche Ricciardo seppur a 8 decimi. Hamilton fa il primo settore record, Massa invece gira sul 31.5, molto più lento degli altri.

    27/70 - Alonso mantiene la prima posizione, Hamilton si mette in scia a Vettel ma deve guardarsi da Ricciardo subito dietro. Alla prima curva tutto regolare e posizioni invariate.

    26/70 – Rientra la safety car al termine del giro

    classifica gp ungheria f1 2014 (3)

    25/70 – Alonso si trova in testa al gran premio, seguito da Vergne, Rosberg, Vettel, Hamilton, Ricciardo, Massa, Gutierrez, Raikkonen e Sutil.

    24/70 - Subito ai box Ricciardo, Massa e Bottas. Intelligentissimi in Williams, che montano le medie per andare fino alla fine. Sono gomme low working range e funzioneranno bene con un asfalto più fresco

    22/70 – Botto mostruoso di Perez in uscita dall’ultima curva, proiettato a muro. Force India devastata, entra la safety car. L’angolo d’impatto è stato bruttissimo, quasi perpendicolare, ma Perez esce dalla macchina senza riportare conseguenze.

    21/70 – Gran ritmo di RIcciardo, fa 29.4, mezzo secondo più veloce di Massa, Alonso, Vettel e Hamilton. Vergne e Rosberg sono su 30.1

    21/70 – Ricciardo fa 1.29.6, giro record e allontana tutti, solo Vergne risponde con 29.7, gran gara del francese. Hamilton continua a insidiare Vettel, sono separati da 4 decimi.

    classifica gp ungheria f1 2014 (2)

    18/70 - Giro record di Ricciardo, ma Alonso fa ancora meglio: 6 decimi. Si sta avvicinando a Massa, che è a solo 1.2; Vergne è quarto e tiene dietro Rosberg, Vettel e Hamilton. Fernando continua a girare fortissimo e fa un T1 record.

    16/70 – Si ritira Hulkenberg. Davanti le due McLaren si sono fermate per passare sulle

    slick. Ricciardo è in testa con 3.2 su Massa, Alonso è terzo è ora fa il giro record. E’ seguito da Vergne, Rosberg, Vettel, Hamilton, Perez, Bottas e Gutierrez.

    15/70 - Button dovrà fermarsi presto, perché non sembra arriverà altra pioggia. Nel frattempo fa 1.36.7,contro 1.37.6 di Ricciardo. Trenino tutti attaccati da Magnussen fino a Perez, decimo. Rientra subito Button, Ricciardo prende il largo davanti a Massa, dietro è bagarre tra Rosberg e Vergne, il tedesco va lungo e ora è insidiato da Vettel, poi subito dietro c’è Hamilton: che gara e che confusione!

    14/70 – Button prova a mettere pressione su Ricciardo, scappano via i due, poi Massa terzo è molto staccato. Alonso attacca e passa Vettel, Button va davanti! Scavalcato Ricciardo alla prima staccata. Riesce a spingere in questi primi giri. Button, Ricciardo, Massa, Magnussen, Rosberg, Vergne, Alonso, Vettel, Hamilton e Perez sono i primi dieci.

    13/70 – Rientra a fine giro la safety car

    12/70 - Sarà costretto a spostare la ripartizione della frenata tutta sull’anteriore, avrà ripercussioni in staccata ma anche sul recupero dell’energia dell’Ers

    +++ Problemi al freno posteriore sinistro per Rosberg, esce del fumo dalla parte interna +++

    11/70 - A fine giro rientrerà la safety car. Altro incidente però sempre in uscita di curva 3, Grosjean va a sbattere e la macchina resta in pista. Aveva le soft e la Safety Car resterà fuori.

    10/70 - Ricciardo si trova davanti a tutti, è stato il più lesto insieme a Button a rientrare. Button secondo, Massa terzo, Rosberg quarto, Magnussen è risalito quinto, Vergne è sesto davanti a Vettel, Alonso, Hulkenberg e Perez. Bottas è addirittura 11mo.

    9/70 – Ericsson è uscito dalla macchina, senza problemi. Button, diversamente da quanto scritto prima, ha montato di nuovo le intermedie. Sono andati in tantissimi al box, solo ora Button, Bottas, Vettel e Alonso rientrano. Ricciardo si trova davanti, Vettel monta le soft, anche Alonso, Rosberg e Bottas. Solo Button e Magnussen sono ancora sulle intermedie.

    8/70 – Ai box Button, Ricciardo e altri, grandissima visione di gara di Jenson. Vanno sulle soft! Pit anche per Hamilton e va sulle soft.

    +++ Caterham distrutta!! Occhio alla safety car, che in fatti viene fatta uscire. Bruttissima botta in uscita da curva 3, dove si viaggia in pieno +++

    7/70 – Hamilton sta volando in mezzo al gruppo, fa 1.44, stesso crono di Rosberg. Magnussen è ancora fermo in 19ma posizione. PAssa Raikkonen Lewis in fondo al dritto.

    6/70 – Solo Bottas e Vettel sono in lotta, Hamilton recupera Grosjean e Raikkonen prende Sutil, Alonso sta a distanza da Vettel (+2.4). Non sembrano esserci altre sfide all’orizzonte. Lungo di Rosberg in curva 1, ha ben 8.9 su Bottas.

    5/70 – Chiedere troppo alle gomme adesso potrebbe rovinarle e se dovesse tornare a piovere si troverebbero svantaggiati. Nel settore centrale la pista è via via sempre più asciutta. Vettel si fa vedere negli specchietti di Bottas.

    Hamilton è 16mo, gira in 1.45.0 nel traffico, contro 1.45.2 di Bottas e 1.43.5 di Rosberg (giro record).

    4/70 - Rosberg detta il ritmo e vola via, già 6.1 su Bottas che blocca Vettel. Hamilton via radio si lamenta di forti vibrazioni. Ha fatto un errore in curva 2, tutto solo, andando a toccare le barriere. Il problema è stato in frenata, poi dal muretto gli hanno ricordato che le temperature erano troppo basse.

    3/70 - In certi tratti i piloti vanno già a cercare il bagnato per abbassare le temperature delle gomme. ROsberg ha 4 secondi su Bottas, Vettel si porta a 5 decimi e sembra averne di più rispetto alla Williams. Alonso è quarto, poi Button, Ricciardo, Hulkenberg, Massa, Vergne e Perez. Raikkonen è 13mo, Hamilton 21mo.

    2/70 - Lungo di Alonso in curva 1 e Button si avvicina. Rosberg invece prende 2.7 su Bottas e Vettel si fa sotto al finlandese. Ala danneggiata per Hamilton, ma non rientra ai box, dovrà ritardare fino al passaggio su gomme slick.

    1/70 - Inizia il gran premio d’Ungheria! Rosberg parte male e Vettel prova a insidiaralo. Si arriva in curva 1 e Rosberg riesce comunque a stare davanti. Bottas passa Vettel e anche Alonso lo attacca. Rosberg, Botttas, Alonso all’esterno svernicia Vettel, Button quinto e Ricciardo sesto. Hamilton va lungo in curva 2 ma riparte.

    Vettel alla frenata della chicane riprende la posizione su Alonso ed è terzo

    14:01 - Pista già quasi asciutta in certi punti. Ma c’è tanta acqua nel T2.

    14:00 – Via al giro di formazione, tutti con gomme intermedie. Kvyat fermo in griglia, se riuscirà a partire scatterà dal fondo. Si è spento il motore, dice il russo

    13:56 - Quando si monteranno le slick, i piloti avranno comunque condizioni completamente opposte a quelle sperimentate venerdì e sabato: solo 28° C l’asfalto, con l’aria a 21° C

    13:54 – Sei minuti al via: prepariamoci a un primo giro spettacolare.

    13:51 – «Le intermedie saranno la migliore opzione, per un po’ non è prevista pioggia», svela Alonso

    13:47 – Parla Adrian Newey a pochi minuti dal via: «Molti partiranno con le intermedie, andranno scelte le gomme giuste per ogni momento. Le previsioni in una gara come questa sono variabili, meglio non farne».

    «E’ penalizzante montare le full wet perché dovresti poi fermarti dopo pochi giri», conferma Paul Hembery.

    13:45 – Lungo di Raikkonen alla terzultima curva, montava gomme intermedie. Nessun problema per il ferrarista, che riesce a tornare in griglia.

    13:40 – La parte dell’Hungaroring messa meglio è sul curvone prima della chicane nel tratto centrale. Altrove l’acqua è ben presente. Se dovessero partire con le full wet, in pochi giri c’è da prevedere un ritorno ai box per cambiarle, chi vorrà rischiare, punterà alle intermedie. Considerazioni fatte al momento, vedremo tra 20 minuti

    13:37 – Rosberg ha girato con le full wet e si alza tanta acqua sul dritto in salita. Anche Maldonado con full wet per valutare le condizioni della pista. Non sembrano essere quelle per le intermedie al momento

    13:32 – Cessata (per ora) la pioggia. Asfalto viscidissimo, condizioni critiche per decidere la gomma giusta con cui partire se andrà ad asciugarsi ma non del tutto. Apre la pitlane, giri fondamentali questi prima di schierarsi.

    13:25 - Continua a piovere ma con molta meno intensità rispetto a prima. Nomi da tenere d’occhio per una gara bagnata con condizioni che si evolvono: Alonso, Button, Bottas e Vettel più di tutti gli altri.

    13:18 – Improvviso acquazzone, le poche gocce sono diventate temporale. Se restasse questa la situazione, difficile pensare a uno start in orario

    13:15 - Ombrelli aperti, piove! Sarà importante scegliere la gomma giusta al via se dovessero continuare a cadere poche gocce di pioggia

    Griglia di partenza

    1. ROSBERG

    2. VETTEL

    3. BOTTAS

    4. RICCIARDO

    5. ALONSO

    6. MASSA

    7. BUTTON

    8. VERGNE

    9. HULKENBERG

    10. KVYAT

    11. SUTIL

    12. PEREZ

    13. GUTIERREZ

    14. GROSJEAN

    15. BIANCHI

    16. RAIKKONEN

    17. KOBAYASHI

    18. CHILTON

    19. ERICSSON

    20. MALDONADO

    MAGNUSSEN <-dai box

    HAMILTON <- dai box

    13:05 - Amici appassionati di Formula 1, benvenuti alla diretta del Gran premio d’Ungheria 2014. Meno di un’ora e si spegnerà il semaforo rosso.