GP Ungheria F1 2015, analisi passo gara: Rosberg c’è, Red Bull super (ma per quanto?)

Nelle prove libere 2 del Gran Premio d'Ungheria, gran passo gara per Ricciardo. Rosberg c'è, Ferrari ancora da perfezionare. L'analisi dei tempi sul long run.

da , il

    F1 GP Ungheria: le prove libere del venerdì

    Le prove libere 2 del Gran Premio d’Ungheria hanno rivelato un passo gara inatteso da parte delle due Red Bull. Veloci sul giro secco, molto competitive con il pieno di carburante. Si può obiettare che Daniel Ricciardo ha coperto uno stint di appena 4 giri, prima di parcheggiare la RB11 con il motore arrosto, ma la costanza sul 28.2 ha impressionato eccome. Potenzialmente è il più veloce in prospettiva gara, ma non sono certo da scartare le Mercedes, tutt’altro. In casa Ferrari, Vettel ha avuto un pomeriggio tribolato, Raikkonen ha saggiato anche le medie, ma sono apparse molto più lente, rifacendosi bene con le morbide: 7 giri utili tra 28.6 e 29.1. Per seguire il LIVE della gara in diretta dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

    L’analisi del passo gara

    Raikkonen: 7 giri veloci su gomme morbide, primo giro veloce 28″6, ultimo in 29″1. Media dei giri lanciati è 1’29″0

    Rosberg: 5 giri su gomme morbide; primo giro veloce 29″6, ultimo in 28″8. Media dei giri lanciati è 1’28″7

    Kvyat: 13 giri su gomme morbide; primo giro veloce 28″8, ultimo in 29″6. Media dei giri lanciati è 1’28″9

    | LEGGI ANCHE: CRONACA PROVE LIBERE 2 |

    Ricciardo: 4 giri su gomme morbide; primo giro veloce 28″2, ultimo in 28″2. Media dei giri lanciati è 1’28″2

    Hamilton: 9 giri su gomme morbide; primo giro veloce 29″1, ultimo in 28″6. Media dei giri lanciati, ripuliti quelli nel traffico è 1’28″8