GP Ungheria F1 2015, risultati gara: trionfa Vettel, Red Bull a podio [FOTO]

GP Ungheria F1 2015, risultati gara: trionfa Vettel, Red Bull a podio [FOTO]

70 giri, strategia da due pit-stop e gran caldo: il via alle 14:00

da in Circuito Hungaroring F1, Formula 1 2017, GP Ungheria F1
Ultimo aggiornamento: Domenica 26/07/2015 16:03

    Una gara indescrivibile, il Gran Premio d’Ungheria 2015 vinto da Sebastian Vettel. Il tedesco brucia in partenza le due Mercedes, così come un grandissimo Kimi Raikkonen, ancora una volta fermato dalla sfortuna, mentre faceva gara di testa con il tedesco, per una doppietta e un dominio vero. Il kers l’ha costretto al ritiro, in una gara costellata da eventi. Gli errori di un Hamilton che sotto pressione è stato troppo spesso poco lucido, ripiombando più volte a metà gruppo per contatti con altri piloti, a cominciare dal lungo al primo giro, quando si era ritrovato dietro alle Ferrari e dietro anche a Rosberg. La safety car nel finale ha azzerato tutto il vantaggio di Vettel e rimesso in gioco un Ricciardo aggressivo con le gomme morbide. Ha attaccato Rosberg ma rompendo l’ala e costringendo Nico a cambiare la gomma forata, così Kvyat brinda per il suo primo podio in carriera e Hamilton, nonostante tutto, riesce a mettere ancora qualche punto tra sé e Nico, che fino a pochi giri dal termine era appaiato nella graduatoria iridata.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP UNGHERIA F1 2015

    risultati GP Ungheria F1 2015 (5)

    69/69 – Sebastian Vettel vince il Gran Premio d’Ungheria 2015!! Seconda vittoria stagionale, 41ma in carriera, come Senna. Trionfa davanti a Kvyat e Ricciardo. Gara fantastica, ricca di colpi di scena a ripetizione! La Ferrari torna a vincere dopo la Malesia!!

    67/69 – Giro record di Ricciardo, 1.25.016, grazie alle gomme soft e il poco carburante a bordo. Gran gara anche di Alonso, attento come sempre e supportato da una McLaren che non si è rotta oggi. Anche Button raccoglie punti. Nessun provvedimento per il contatto tra Ricciardo e Rosberg

    67/69 - Hamilton sesto, ha passato Grosjean. Altra penalizzazione per Maldonado: 10″ per aver sorpassato sotto SC.

    66/69 – Abbiamo ora Vettel, Kvyat a 5.6, Ricciardo a 32, Verstappen a 41, Alonso a 47, Grosjean a 53 secondi, Hamilton a 54, Button a 61, Ericsson a 63 e Rosberg a 63.1

    64/69 - Pit di Ricciardo, aveva l’ala danneggiata e quindi Kvyat è secondo! Ricciardo tiene la terza posizione. Si ferma Rosberg, ma proprio ora c’è una penalità di 10″ per Kvyat ma non perderà la posizione, avendo 28″ su Ricciardo. Ora Rosberg è 10mo, Hamilton settimo. Quanti eventi in questo Gran premio d’Ungheria!

    63/69 -Sorpasso mostruoso di Ricciardo!! Ha tirato una staccata quando era 20 metri dietro Rosberg!! Lunghi entrambi ma riesce a girare RIcciardo. Assurdo l’australiano, sorpasso da leggenda. Peccato per Nico, che ha forato la posteriore destra , tamponato da Ricciardo in uscita curva. E’ stato passato anche da Kvyat e sta provando a rientrare ai box per cambiare la gomma

    62/69 – Hamilton è nono e può attaccare Button, cerca di limitare i danni. Kvyat sotto investigazione per aver guadagnato la posizione su Hamilton in curva 4, quando è passato oltre i limiti della pista

    60/69 – Sainz ha dei problemi alla monoposto e dal box gli dicono di ritirare la macchina, ecco spiegato il progressivo arretramento del bravo spagnolo. Hamilton ha nel mirino Nasr ed entra ora in 10ma posizione, a punti.

    59/69 – Vettel riesce a tendere la leadership, gira sul 27.1, come Rosberg che, però, deve guardarsi da Ricciardo che gli è a 5 decimi. Kvyat ottimo quarto, a 2.7 da Ricciardo e senza minacce: Verstappen gli è a 32.5. Nasr può prendere la posizione a Sainz e portare la seconda Sauber a punti

    58/69 – McLaren in mostra grazie ai tanti eventi questo pomeriggio. Alonso è sesto, Button nono e vicinissimo a Sainz, ottavo

    57/69 – Si ritira Raikkonen. Giro record di Hamilton: 25.871. Maldonado entra in top ten, questa la classifica a poco più di 10 giri dal termine: Vettel, Rosberg, Ricciardo, KVyat, Verstappen, Alonso, Grosjean, Sainz, Button, Maldonado. Verstappen ha conservato la posizione nonostante il drive through, Maldonado invece è stato anche lui penalizzato, ha 1.9 di vantaggio su Ericsson, quindi è destinato a perdere il suo punto iridato

    54/69 - Ricciardo ha ripreso Vettel e Rosberg. E anche Kvyat si sta facendo sotto. Drive Through anche a Verstappen, per eccesso velocità dietro safety car, era quinto Max, cederà la posizione a Sainz. RichiamatoRaikkonen al box per ritirare la macchina. Duellano Alonso e Sainz e Fernando passa, è sesto e finirà davanti a Verstappen per il drive through

    53/69 – Drive Through a Hamilton! Niente punti oggi per l’inglese. In ottica campionato Rosberg recupera tantissimo e se finisse così sarebbe davanti nel mondiale con 1 punto su Hamilton. Raikkonen spiega via radio che non è stato risolto nulla, peccato. Occhio a Ricciardo, rifila 9 decimi a ROsberg, gli è a 1.7. Vettel tiene Rosberg, 2 decimi più veloce nell’ultimo passaggio

    52/69 – Altro pit per Raikkonen, si prova un reset per riparare la perdita del Kers. Gara alle ortiche, sfortunatissimo Kimi. Sotto investigazione l’incidente tra Ricciardo e Hamilton.

    52/69 - Rientra Hamilton per cambiare il musetto, l’ala non aveva più la paratia anteriroe sinistra. Gara fortemente compromessa per Lewis. Rientra in pista addirittura 13mo! Davanti a lui Alonso e Sainz battagliano.

    50/69 - Hamilton è andato lungo in curva 1 e ha colpito Ricciardo. Poi nel T2, in curva 4 è passato Ricciardo. Ricapitolando, Ricciardo e Kvyat sono quarto e quinto. Bottas è stato toccato da Verstappen che gli ha tagliato la posteriore destra e ora è 13mo Valtteri. Rosberg è a 1.2 da Vettel e girano sugli stessi tempi. Raikkonen viene passato ora da Ricciardo, che è terzo. Kvyat farà a breve la stessa manovra. Hamilton è sesto e deve guardarsi da Verstappen a 1.1 dietro .

    49/69 – Riparte il gran premio! VEttel prende margine prima dell’ultima curva, Hamilton deve guardarsi da Ricciardo, che gli è in scia e prova ad attaccarlo. Rosberg passa Raikkonen, Ricciardo va all’esterno di Hamilton, si toccano e Bottas prova a beffare entrambi. Ricciardo!! Ricciardo è quarto, poi Hamilton che non sta in pista con l’ala danneggiata.

    47/69 - Tra qualche giro ripartirà la gara, i doppiati si stanno riportando in coda mentre Perez ha fatto una sosta precauzionale per cambiare il musetto

    risultati GP Ungheria F1 2015 (4)

    45/69 – Grossi problemi per Raikkonen: niente MGU-K (il kers, da 120 kw) per il resto della gara. Resistere alle Mercedes sarà un’impresa impossibile

    45/69 -L’ingresso della safety car è stato giustificato con la presenza di detriti sul rettilineo. Ora avremo questa situazione: Vettel, Raikkonen, Rosberg e Hamilton sulle medie, Ricciardo su gomme morbide, Bottas e Verstappen sulle medie, Kvyat su morbide, Sainz e Button sulle medie. Sono i piloti nella top ten.

    44/69 -SAFETY CAR IN PISTA. AZZERATO IL VANTAGGIO FERRARI.

    43/69 – Rientra ora Vettel, monta le medie e dovrebbe fare lo stesso Raikkonen in questo giro. Infatti rientra anche Kimi. Vedremo quale sarà la situazione e il vantaggio una volta che ripartirà la corsa

    42/69 - Fuori Hulkenberg, sbatte in curva 1 dopo aver perso l’ala anteriore. Un’altra rottura per la FOrce India. VIrtual Safety Car e ne approfitta Rosberg per fermarsi, seguito da Hamilton. Le Ferrari restano fuori, ma la sosta di Hamilton è stata ancora molto lenta (5.1). Gran traffico ai box.

    41/69 – Ha un problema all’MGU-K gli dicono dal box. Perde inesorabilmente terreno Kimi, è stato passato da Alonso che era stato doppiato e gira sul 30.5, perdendo 2″ su Rosberg. Sfortuna nera per Raikkonen, dopo una gara magistrale, così come la partenza.

    40/69 – Raikkonen avvisa i box, ha sentito una perdita di potenza della power unit. Dal muretto gli hanno dato dei parametri da impostare per provare a migliorare la situazione. Vedremo come proseguirà la gara di Kimi

    38/69 – Si ferma Bottas, era sesto. Va su gomme medie, con le quali arriverà al traguardo. Kvyat sta girando bene sul 27.5, ma ha Hulkenberg davanti, col quale è in lotta. Resistono i 32 secondi di Vettel su Hamilton a parità di gomme, ottima consistenza delle Ferrari. Raikkonen è a 9.7 e conserva 17 secondi su Rosberg.

    37/69 – Hembery conferma che tutte le prime macchine andranno su due soste. Rosberg ha provato, ma il caldo non gli ha consentito di andare sull’opzione. Seconda tornata di pit tra il 40mo e 45mo giro.

    36/69 - A Rosberg dicono che sarà Hamilton a cambiare gomme prima di lui, andando sulle medie, mentre Nico passerà di nuovo alle soft. Con le gomme più morbide Lewis ha ridotto a 7.4 il divario dal compagno di team, praticamente dimezzato.

    33/69 – Si ferma di nuovo Kvyat, torna sulle morbide.

    32/69 – Vettel mantiene il passo da 27.7, Raikkonen da 27.9, mentre Rosberg con le medie gira su 28.4. Hamilton, che ha le stesse gomme, fa un super 26.947, il suo miglior tempo e riduce il divario a 31.7 da Sebastian.

    30/69 - Seconda sosta per Massa, monta di nuovo le soft e dovrà andare fino al termine prevedibilmente. Hamilton spinge forte, fa 27.0 ed è il più rapido in pista, si trova a 14″ da Rosberg.

    29/69 - Hamilton prende la scia sul rettilineo e svernicia Ricciardo, tira la staccata e Daniel non può far nulla. Ricciardo che era uscito male dall’ultima curva, un sovrasterzo a centro curva che ne ha penalizzato la velocità sul dritto. Vettel ha 7″3 su Raikkonen, 18″7 su Rosberg, 34″4 su Hamilton, 36″0 su Ricciardo. Verstappen, nono, ha preso Kvyat, 7 decimi tra i due

    risultati GP Ungheria F1 2015 (3)

    28/69 - Al momento, c’è solo la battaglia Ricciardo-Hamilton a catturare l’attenzione: 2 decimi tra i due, Lewis prova sempre nel primo settore, in curva 2, grazie alla migliore trazione in uscita da curva 1 e al Drs.

    26/69 - Le Ferrari conservano il vantaggio sulle Mercedes, Hamilton è sempre a più di 32 secondi. Le gomme soft in questa fase stanno consentendo a Vettel e Raikkonen di mettere divario su Rosberg, che gira a più di 1″, poi le medie verranno usate con macchina molto scarica nel finale.

    25/69 – Dopo la girandola di soste, Verstappen e Alonso sono i piloti che si sono avvantaggiati maggiormente, Fernando ha rimontato 5 posizioni dal via.

    24/69 - Drive through a Maldonado per la collisione con Perez. Raikkonen fa il T1 record e ottiene il suo miglior T2. Ora la gara si gioca tutta sulla strategia: proverà qualcuno tra Rosberg e Ricciardo ad arrivare fino al termine?

    23/69 - Hamilton mette pressione a Ricciardo e prova ad attaccarlo in curva 2, approfittando delle gomme morbide, ma non trova spazio. 5″ di penalità a Grosjean, per unsafe release nel pit. Davanti vola Vettel, 1.26.877, ha 6″ su Raikkonen, poi Rosberg gira in 27.9 ed è a 11.9 da Sebastian e 6″ da Kimi.

    22/69 – Raikkonen monta le soft, rientra in seconda posizione

    21/69 – Giro record di Hamilton, fa 27.01. Ricciardo gli rientra davanti e ha gomme medie, così come Rosberg. Raikkonen è in testa e va al box al giro 22.

    20/69 - In casa Mercedes Hamilton è stato mandato fuori con gomme morbide, Rosberg gioca la carta delle medie. E’ rientrato quarto, dietro Ricciardo. Massa ha pagato più di tutti la sosta (con i 5″ di penalizzazione). Sull’incidente tra Perez e Maldonado, il venezuelano ha toccato Perez con l’anteriore sinistra sulla posteriore destra, quando era già davanti. Pitstop di Vettel, 3.2, buon tempo, ritorna in pista con gomme soft Sebastian. Ai box ora Ricciardo.

    19/69 - Pit di Hamilton, lento, ci impiega 4.1 per cambiare gomme e andare sulle medie. Ritorna in pista davanti a Bottas, in lotta in curva 1 e riesce a guadagnare due posizioni, restando quinto. Richiamano ora anche Rosberg, ma sorprende la tenuta delle Ferrari, sul 28.5 dopo 20 giri con gomme usate.

    19/69 - Dopo la prima sosta abbiamo Kvyat, Maldonado e Massa su gomme medie. Sulla macchina di Raikkonen è volata via la telecamera sul musetto, passando sul cordolo. Testacoda di Perez in curva 1, era in bagarre con Maldonado e ha provato il sorpasso

    risultati GP Ungheria F1 2015 (2)

    16/69 - Vettel fa il giro record: 1.27.9, risponde poi Hamilton con 27.6.

    15/69 – Sosta anche per Hulkenberg, Sainz e Alonso, Hamilton ha pista libera e stampa 28.115 contro il 28.0 di Vettel e 28.1 di Raikkonen. Rosberg è a 6.4 da Kimi, Hamilton a 30.5 da Vettel. Kvyat è andato sulle medie e potrebbe andare su una sosta

    14/69 - Fermata ora per Massa, Verstappen, Button, Grosjean e Nasr. Bottas e Kvyat sono sprofondati 16mo e 17mo. Hamilton è sesto e deve riprendere Hulkenberg 3″ davanti

    13/69 – Si fermano ai box sia Bottas che Kvuat, prima sosta per loro. Davanti ancora stabilmente sul 28 basso le Ferrari, Rosberg cede 1 secondo.

    11/69 - Le Ferrari vanno via, girano sul 28.1 entrambi, separati da 2.3, con Rosberg che non fa sotto il 29.0 e via radio si dimostra infastidito dalle richieste del box di spingere. Hamilton gira sul 29.9. Si sta costruendo un vantaggio interessantissimo per i ferraristi. Ricciardo ora ha preso Bottas ed è il terzo più veloce in pista, con 28.8

    9/69 – Hamilton attacca Massa e di forza passa all’esterno, non senza toccarsi ruota a ruota con la posteriore. Hamilton nono, ora ha 4 decimi da Perez.

    8/69 - Kvyat lascia strada a Ricciardo, il russo ha dei problemi sull’ala e stava rallentando l’australiano.

    7/69 - Hamilton accusa 21 secondi dal vertice e gira sul 30.1 contro il 27.9 di Vettel nell’ultimo giro, poi seguito da un 28.1, 4 decimi più veloce di Rosberg che segue Raikkonen. Bottas ha un passo molto più alto, mentre Hulkenberg fa da tappo alle due Red Bull. Hamilton ha 1″ da Massa e 3 decimi su Sainz.

    6/69 – Tra Vettel e Raikkonen ci sono 2″, 2″3 tra Kimi e Rosberg, poi Bottas 7″ dietro, Hulkenberg a 2″ dalla Williams, Kvyat a 6 decimi da Nico e con Ricciardo anche lui a 6 decimi da chi precede.

    5/69 – VET-RAI-ROS-BOT-HUL-KVY-RIC-PER-MAS-HAM

    5/69 - Dal replay si apprezza quanto Vettel abbia tenuto giù in prima staccata, così come Raikkonen uscendo appaiato e ruota a ruota con Rosberg. Partenze eccellenti. Massa, intanto, ha subito una penalizzazione di 5″

    4/69 - Hulkenberg e Perez hanno fatto partenze fantastiche, sei posizioni guadagnate dal tedesco, 5 dal messicano. Vettel fa 28.6, Raikkonen 28.7, Rosberg 28.8, Hamilton, decimo gira in 30.8 e ha 13 secondi dal vertice.

    risultati GP Ungheria F1 2015

    3/69- Partenza sontuosa delle Ferrari, Rosberg è terzo a 3.1, poi Bottas, Kvyat, Hamilton è decimo e via radio ammette che lo start è stato un incubo, è partito malissimo, peggio anche di ROsberg. Abbiamo ora le Red Bull in lotta, con Ricciardo, anche lui partito male, che ha passato Hulkenberg e ora insegue Kvyat, quinto. Hamilton è dietro Massa. Vettel davanti spinge forte e fa il record nel T1

    1/69 – Via al Gran Premio d’Ungheria! Hamilton parte male e viene beffato da Vettel, , arrivano ruota a ruota, VEttel davanti!! Gran partenza, poi Rosberg, con Raikkonen che lo attacca in curva 2. Hamilton quarto, grandissime Ferrari, due Ferrari al comando!! Vettel, Raikkonen, Rosberg, Hamilton, Bottas, Kvyat, Hulkenberg, Perez, Ricciardo, Massa. Va fuori Hamilton alla chicane di curva 6 provando a recuperare e sprofonda nel gruppo!!

    1/70 – Massa sotto indagine, si è fermato prima della sua piazzola in griglia. E’ a rischio penalizzazione. Vedremo cosa decideranno i commissari.

    1/70 – Procedura di partenza annullata, non è chiaro per quale motivo siano stati accesi i semafori gialli, qualcuno potrebbe essere fuori posizione? Si farà un altro giro di formazione e il totale scenderà a 69

    14:00 – Via al giro di formazione!

    13:57 – Solo Maldonado partirà con le gomme medie nuove, tutti gli altri con gomme morbide.

    13:50 – «La differenza di 15° C aiuta soprattutto le gomme medie e qualcuno potrebbe pensare di fare una sosta sola, noi pensiamo due siano più veloce, ma vediamo il primo stint. Diverse macchine andranno meglio rispetto al super-caldo di ieri», spiega Hembery. Siamo a 41° C al momento.

    13:47 - Piloti in circolo, con i caschi in terra, a ricordare Bianchi

    13:45 - Sulla linea di partenza, i familiari di Jules Bianchi ricevono il cordoglio di piloti, team principal, con un Felipe Massa particolarmente vicino. Il team Manor è davanti allo schieramento, con la pitboard è un “We will miss you Jules”. Ci si prepara per il minuto di silenzio

    13:37 - L’asfalto è a 36° C, ben 15 meno di ieri.

    13:30 – Apre la pitlane, 15 minuti per schierarsi in griglia, poi la partenza. «Qui era la prima gara in un paese comunista, Budapest era bellissima già allora, ho vinto con quel sorpasso storico, su Senna, non era facile. L’anno dopo ho vinto ancora, l’Ungheria è stata sempre buona, l’unica cosa brutta è che parliamo di 30 anni fa… sono molto vecchio», dice Nelson Piquet

    13:24 - «Un bilancio dei primi 34 anni? Sono andati molto bene… La vittoria mi manca, un po’ come una droga, quando sei uno sportivo e hai assaporato il sapore della vittoria, la vuoi provare di nuovo», commenta Fernando Alonso

    13:20 – Una buona fetta di gara si deciderà in partenza e le due Mercedes sono reduci da uno start a Silverstone da dimenticare. Riuscirà ad approfittarne Vettel? Sarà cruciale stare davanti a Ricciardo per giocarsi le proprie chance di ben figurare. Giancarlo Fisichella ammette che il ribasso termico in pista non è una buona notizia per la Rossa.

    13:00 – Quando manca un’ora al via del Gran Premio d’Ungheria 2015, ricordiamo la presenza in griglia, 15 minuti prima della partenza, dei genitori di Jules Bianchi, insieme alla sorella e al fratello. La Formula 1 osserverà un minuto di silenzio in ricordo dello sfortunato pilota morto la scorsa settimana per le conseguenze dell’incidente del 5 ottobre 2014 a Suzuka

    12:55 - La Pirelli prevede una strategia su due soste, con i primi due stint sulle morbide, poi le medie nel finale. Andrà considerato però il forte calo termico, con un asfalto lontano dai 51° C registrati in qualifica e i 54° C delle libere del venerdì. Potrebbero funzionare meglio le medie, ridursi il gap di 1″8 con le morbide e riscrivere i valori di forza, a dire il vero molto equilibrati, visti nei long run

    | LEGGI ANCHE: QUALIFICHE. HAMILTON INARRIVABILE, BENE VETTEL | FERRARI, IN GRIGLIA SUL LATO PULITO | HAMILTON: UNA PISTA CHE MI RICORDA I KART |

    12:40 – «Dovremo guardare le macchine che stanno dietro, hanno quasi la nostra stessa velocità, ma essere pronti anche a prendere chi sta davanti e attaccare. Ho avuto delle possibilità di vincere in passato, ma ho fatto degli errori, magari oggi con un po’ di fortuna riuscirò a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e fare qualcosa di buono», dice Vettel.

    12:38 – «Abbiamo il passo buono per farcela, confrontandolo con la Ferrari, possiamo lottare per il podio, sarebbe bello un “volto nuovo” sul podio», le aspettative di Ricciardo

    1. Hamilton 2. Rosberg

    3. Vettel 4. Ricciardo

    5. Raikkonen 6. Bottas

    7. Kvyat 8. Massa

    9. Verstappen 10. Grosjean

    11. Hulkenberg 12. Sainz

    13. Perez 14. Maldonado

    15. Alonso 16. Button

    17. Ericsson 18. Nars

    19. Merhi 20. Stevens

    12:36 – «Sono stato molto sorpreso, perché il bilanciamento era totalmente sbagliato in qualifica. Spero che le condizioni della pista ora mi siano d’aiuto. Rispetto a ieri fa quasi freddo e questo avrà un impatto enorme sulla macchina e il funzionamento delle gomme», dice Rosberg.

    12:35 - «Ieri è stato fantastico, la macchina era fenomenale. Oggi fa molto più fresco, quindi sarà interessante, non credo che farà una gran differenza, ma dal punto di vista del bilanciamento e dell’usura delle gomme sì. Siamo preparati», commenta Lewis Hamilton

    12:20 - Buona domenica, amici di Derapate. Iniziamo la nostra lunga marcia di avvicinamento al Gran Premio d’Ungheria di Formula 1, che vedrà spegnersi i semafori alle 14:00.

    3366

    PIÙ POPOLARI