GP Ungheria F1 2016, Vettel: “Bilanciamento da migliorare”; Verstappen: “Saremo davanti a Ferrari”

GP Ungheria F1 2016, Vettel: “Bilanciamento da migliorare”; Verstappen: “Saremo davanti a Ferrari”

Ferrari e Red Bull sembrano in grado di potersi contendere un posto sul podio dopo le libere del venerdì

da in Circuito Hungaroring F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Ungheria F1, Interviste Piloti F1, Max Verstappen, Prove libere F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:
    GP Ungheria F1 2016, Vettel: “Bilanciamento da migliorare”; Verstappen: “Saremo davanti a Ferrari”

    Se non ci fossero le Mercedes, sarebbe una partita più che mai aperta e combattuta, quella tra Ferrari e Red Bull nel Gran Premio d’Ungheria 2016. Le prove libere hanno detto che nessuno può nemmeno scalfire il dominio di Rosberg e Hamilton, tanta è la superiorità manifestata al venerdì. Poi c’è potenziale bagarre dietro, si ragiona del terzo posto nella migliore delle ipotesi. Ricciardo rimedia 6 decimi sul giro secco, Vettel 9, poi Verstappen e Raikkonen con 3 decimi l’uno dall’altro. Aspettiamo un raggruppamento di questi quattro verso le qualifiche, come anche il ritorno di Hamilton davanti. Le prove libere di Ferrari e Red Bull hanno tracciato un quadro che vede grossomodo appaiati i due team sul passo gara, senza grandi differenze: meglio Vettel e Raikkonen con le supersoft, più costanza, recuperano Ricciardo e Verstappen con le morbide. Per seguire la gara del GP Ungheria F1 2016 LIVE in diretta, BASTA CLICCARE QUI!

    Ha mancato la simulazione sul giro secco, non esaltante, Kimi Raikkonen. Non è stato un turno di libere 2 però negativo: «Abbiamo migliorato continuamente, sicuramente ci sono altre cose da migliorare ma non è andata male. E’ presto per dire se il long run è andato bene, dobbiamo confrontarlo con gli altri». I riferimenti direbbero che la costanza e buona e la velocità allineata alle Red Bull.

    Un programma un po’ diverso quello di Vettel, che ha fatto la simulazione di qualifica molto dopo Kimi: «Abbiamo perso un po’ di tempo all’inizio, con la bandiera rossa, siamo dovuti rientrare un paio di volte per sistemare la macchina, ma possiamo migliorare l’assetto per domani e dovrebbe andare meglio per il bilanciamento», spiega a caldo. Lavoro sull’assetto, in particolare al retrotreno, per cercare di ritagliarsi la macchina desiderata in vista della gara.
    Non c’è un tratto di pista specifico sul quale concentrare gli interventi, «dovremo migliorare in tutti i settori… tutti, non sono del tutto contento del bilanciamento, quello fa tanta differenza, potremo migliorare stanotte», confida.

    Rosberg domina, Hamilton sbatte. Le prove libere 2

    Fiducia che trova una sponda (di segno contrario ovviamente) nel box Red Bull.

    Verstappen si attende una lotta ristretta, «le ultime gare sono andate così, siamo tutti molto vicini. Le qualifiche saranno fondamentali, poi vedremo se riusciremo a far durare le gomme tanto in gara». Non sono state velocissime come si prospettava alla vigilia le due RB12, ma è ancora presto per tirare le somme del week end. «Mi sono sentito molto bene sul long run, abbiamo del margine, saremo tutti vicini ma sono fiducioso che saremo davanti alle Ferrari. Al momento le Mercedes sono imbattibili, vedremo domani, tutti ci provano».

    Ed è convinto che la Red Bull valga più delle Rosse anche Ricciardo: «Sono contento del secondo tempo, possiamo stare davanti alle Ferrari. Oggi siamo relativamente contenti, stiamo cercando di trovare qualcosa in più per domani. Il passo gara sulle supersoft non è ha dato grandi sensazioni, andiamo molto meglio con le morbide, entro domenica dovremmo aver trovato la soluzione».

    605

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Hungaroring F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Ungheria F1Interviste Piloti F1Max VerstappenProve libere F1Sebastian Vettel
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI