GP Ungheria F1 2017, Magnussen a Hulkenberg: “Suck my balls!”

Ruotate in pista e parole grosse dopo il Gran Premio di Ungheria 2017 di F1 tra Magnussen e Hulkenberg

da , il

    GP Ungheria F1 2017, Magnussen a Hulkenberg: “Suck my balls!”

    Gran Premio di Ungheria 2017 di Formula 1 rovente sotto tutti i punti di vista. Anche Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen decidono di dare spettacolo dentro e fuori la pista con un siparietto destinato a diventare virale. Il danese della Haas spinge fuori pista il tedesco della Renault e si becca 5 secondi di penalità e -2 punti sulla superlicenza. Ma non finisce qui: ritrovatosi con la gara rovinata, durante le interviste nel ring, Hulkenberg va da Magnussen per ribadire il concetto:”Sei uno scorretto”, gli dice. La replica lascia tutti stupiti”Suck my balls!”, è il commento di Magnussen che lascia senza parole anche il rivale.

    Hulkenberg: “Magnussen è il più antisportivo di tutti”

    “Gli ho fatto i complimenti, perché è il pilota più anti-sportivo della griglia. Quando ti trovi in bagarre con lui è semplicemente disgustoso – ha spiegato Hulkenberg parlando di Magnussen nelle successive interviste – Va bene difendersi duramente ma lui manda la gente contro il muro. Si è comportato da co°°°one, perché si è allargato con l’obiettivo di portarmi fuori pista. Gliel’ho fatto notare e mi ha risposto di succhiargli le palle, per cui non si interessa molto della cosa nonostante abbia già avuto una penalità per questo”.

    Magnussen:”Anche Hulkenberg scorretto ma graziato”

    Anche Magnussen, in verità, ha qualcosa di cui lamentarsi rispetto a Hulkenberg:“Non capisco perché sono stato penalizzato dato che ero davanti ed ho scelto la mia traiettoria. Era lui che doveva alzare il piede ma non l’ha fatto ed è finito largo. Non ci siamo nemmeno sfiorati. Lui, invece, è andato addosso a Grosjean ad inizio gara e non è stato neppure penalizzato…”, ha sottolineato il danese della Haas.

    GP Ungheria F1 2017: nervi roventi ovunque

    Sarà stato il caldo il clima pre-vacanza ma in molti hanno dato il peggio di sé in Ungheria. Tranne Iceman che è rimasto freddo ed ha servito la squadra senza polemiche, per il resto è lunga la lista dei nervosetti. Ricciardo se la prende con Verstappen per averlo spedito fuori. Ocon si arrabbia con Perez per un contatto al via che ha rovinato il fondo della sua Force India. Wolff striglia il suo box Mercedes per aver chiesto ad Hamilton di restituire la posizione a Bottas salvo poi fare retromarcia e dichiarare di voler far battagliare in modo paritario i suoi piloti. Speriamo che qualche giorno di ferie riporti il lume della ragione.