GP USA Austin F1 2016, Hamilton: “La battaglia con Rosberg continuerà”

GP USA Austin F1 2016, Hamilton: “La battaglia con Rosberg continuerà”

Recupera 7 punti nel mondiale, il minimo per continuare a sperare nel titolo

da in Circuito Austin F1, Formula 1 2017, GP Usa F1, Interviste Piloti F1, Lewis Hamilton, Mercedes F1, Nico Rosberg
Ultimo aggiornamento:
    GP USA Austin F1 2016, Hamilton: “La battaglia con Rosberg continuerà”

    Non vinceva dal Gran Premio d’Ungheria, Lewis Hamilton. A Austin, trionfa nel GP degli USA 2016 e diventa il terzo pilota più vincente della storia, con 50 successi. C’è, poi, il tema mondiale, i 7 punti recuperati su Rosberg, il minimo indispensabile per continuare a tenere la partita aperta fino ad Abu Dhabi. Ha sperato in Ricciardo, bravo a frapporsi tra le due Mercedes in partenza, ma la velocità di Nico e la VSC hanno riportato in equilibrio la gara: doppietta, come un anno fa, stavolta assai più dolce per il tedesco, che mantiene 26 punti di vantaggio nella graduatoria.
    «Mi sento bene, è sempre stato un buon terreno di caccia Austin, adoro gli Stati Uniti, mi sento come a casa, grazie a tutti quanti che hanno fatto un ottimo week end», ha detto a caldo Lewis dal podio.

    E’ filato tutto liscio, sin dalla partenza, accettabile. Non gli resta che proiettarsi verso il Messico con la medesima impostazione mentale, alla ricerca di un’altra vittoria e disperatamente di terzi incomodi che possano mescolare le carte sul podio: «Ci ho messo un bel po’ prima di arrivare a questa 50ma vittoria, non vincevo dalla pausa estiva, è una bella sensazione.

    Posso continuare a fare il mio meglio, Nico ha fatto un’altra fantastica prestazione qui e la battaglia continuerà. Speravo che la partenza andasse bene, me lo sentivo e ne ero sicuro grazie al lavoro fatto in fabbrica dai ragazzi».

    Austin, Hamilton firma la 50ma vittoria in carriera| Vettel: “Impariamo cose nuove per il futuro”

    Quanto a Rosberg può permettersi di replicare il copione visto a Austin che, seppur non esaltante e spettacolare, gli garantirebbe il mondiale. E’ stato molto veloce in gara Nico, più che in qualifica, ma non abbastanza per insidiare la vittoria di Hamilton. Si è deciso tutto in partenza, con Nico sul lato sporco della pista e assaltato da Ricciardo con gomme supermorbide: «Ho perso parecchio terreno in partenza, poi ho dato tutto per recuperare, oggi ho limitato i danni, volevo vincere ma oggi non c’era storia. Ho spinto al massimo dall’inizio alla fine, non ho fatto calcoli.
    Ho cercato di prendere l’esterno, poi però ho faticato trovare aderenza, Daniel ne aveva di più ed è andata così. Non è andata male, Daniel aveva più grip, è uscito dalla curva con più trazione. Ho lottato, con la strategia eravamo messi bene per spingere a fine gara, ho approfittato della VSC e mi è andata bene, spingevo per riprendere Lewis ma non ci sono riuscito»
    .

    518

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Austin F1Formula 1 2017GP Usa F1Interviste Piloti F1Lewis HamiltonMercedes F1Nico Rosberg
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI