GP USA F1 2013, Austin: prove libere 2 a Vettel, Ferrari benino sul passo gara [FOTO]

Vettel e Red Bull al top nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli USA 2013 di F1

da , il

    Formula 1 Gp Usa 2013   Prove libere ad Austin

    E’ Sebastian Vettel il più veloce nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli USA 2013 di F1. Sul circuito di Austin la Red Bull si conferma la solita schiacciasassi. Sul passo gara Vettel e Webber non hanno rivali. Lo stesso dicasi per le simulazioni di qualifica. Nei vari long run che si sono succeduti, è stato interessante apprezzare l’ottimo stato di forma della Sauber che con Hulkenberg e Gutierrez ha dato l’impressione di essere la seconda forza in campo davanti ad una Lotus che vede Kovalainen meglio del compagno di box. In tal senso, se queste prime impressioni fossero confermate nel prosieguo del fine settimana, dovremmo farci delle serie domande sulla velocità di Grosjean e Raikkonen… La Ferrari va benino, bene oseremmo dire, con le gomme medium ma arranca eccessivamente con le hard. Domani, con condizioni meteo e di asfalto che si preannunciano diverse, dovremo comunque rifare i conti.

    GP USA F1 2013, prove libere 2: classifica dei tempi

    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m37.305s 35

    2. Mark Webber Red Bull-Renault 1m37.420s +0.115s 37

    3. Nico Rosberg Mercedes 1m37.785s +0.480s 38

    4. Lewis Hamilton Mercedes 1m37.958s +0.653s 38

    5. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m38.073s +0.768s 41

    6. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1m38.229s +0.924s 40

    7. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m38.254s +0.949s 40

    8. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m38.255s +0.950s 33

    9. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m38.269s +0.964s 34

    10. Fernando Alonso Ferrari 1m38.461s +1.156s 33

    11. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m38.719s +1.414s 31

    12. Felipe Massa Ferrari 1m38.938s +1.633s 37

    13. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m38.941s +1.636s 31

    14. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m39.246s +1.941s 28

    15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m39.410s +2.105s 34

    16. Valtteri Bottas Williams-Renault 1m39.512s +2.207s 37

    17. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m39.579s +2.274s 36

    18. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m39.784s +2.479s 33

    19. Charles Pic Caterham-Renault 1m40.376s +3.071s 39

    20. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1m40.563s +3.258s 35

    21. Max Chilton Marussia-Cosworth 1m46.226s +8.921s 31

    22. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1m47.009s +9.704s 20

    GP USA F1 2013, Austin: cronaca prove libere 2

    ORE 21:30 Bandiera a scacchi: sessione finita! Alonso chiude di poco sopra l’1’43” con gomma medium molto usata. Tiriamo le somme. Con questa mescola la Ferrari è contenta e fiduciosa di poter andare meglio di Abu Dhabi ma con la hard ci sono grossi problemi da risolvere. La Mercedes, avversario diretto per il secondo posto in classifica, è leggermente indietro se non alla pari. La Sauber e la Lotus, invece, sono un po’ avanti. Red Bull, come al solito, inarrivabile.

    ORE 21:27 I lavori alla curva 20 proseguono e le bandiere gialle restano sventolanti nel terzo settore. Alcuni piloti cominciano a lamentarsi visto che devono sistematicamente alzare il piede.

    ORE 21:25 5 minuti al termine della sessione. La classifica dei tempi non è più mutata rispetto all’ultima pubblicata.

    ORE 21:24 La Ferrari accusa problemi di trazione in uscita dalle curve lente.

    ORE 21:21 I tempi sul giro con gomme hard si abbassano con costanza per tutti. Ora la Sauber di Gutierrez è sull’1’42”5 così come la Lotus di Kovalainen. Questi pneumatici appaiono molto resistenti e stabili e, via via che si consuma carburante, la prestazione migliore. Potrebbe esserci l’idea di fare un solo pit stop come nel 2012?

    ORE 21:18 Chilton fermo alla curva 20. Freni in fiamme. Alonso prova un nuovo alettone anteriore.

    ORE 21:14 Alonso fa meglio: 1’43”6! Le gomme hanno bisogno di qualche giro per arrivare al top. Ricordiamoci che lui è sulle medium. Massa con le hard è in crisi e va sull’1’44”6. La Ferrari deve cambiare qualcosa perché non riesce a digerire le hard. Webber va come un razzo scendendo sull’1’42”6!

    ORE 21:12 Kovalainen in 1’43”7! Ottimo. Ragazzi, sarebbe davvero imbarazzante se il “mezzo pensionato” di Kovalainen andasse più forte di Grosjean e/o fosse allo stesso livello di Raikkonen. Forse avrebbero ragione, allora, quelli che sostengono che un Alonso in Lotus sarebbe stato addirittura campione del mondo…

    ORE 21:11 1’44” netti per Alonso che in questo momento è il quarto pilota più veloce in pista dopo Vettel e Webber che fanno storia a parte e Grosjean che si attesta di poco sotto, cioè sull’1’43”8.

    ORE 21:10 Vettel dà una svegliata anche a Webber che ritorna sull’1’43”3

    ORE 21:08 Si migliora Vettel con uno stratosferico 1’42”9 ma via radio, assurdo, il team già gli dice:”Il passo è buono, pensa a conservare le gomme”.

    ORE 21:07 Vettel inizia il suo run sull’1’43”7 cioè già al top! La Ferrari, invece, effettua molti passaggi in pit lane con Massa e Alonso senza segnare giri cronometrati. L’obiettivo è fare prove di pit stop e di partenza.

    ORE 21:05 La Lotus con Grosjean gira in 1’44” netti. La Red Bull di Webber inizia ad accusa ora un calo nel ritmo.

    ORE 21:02 Anche Vettel in azione…

    ORE 21:01 Incredibile ma vero. La Sauber di Hulkenberg abbassa il ritmo a gira sull’1’38”8 andando, in questo momento, persino più forte di Webber che è apparso altrimenti imprendibile. Mancano ancora all’appello del cronometro sul passo gara Ferrari e Vettel. Le Rosse iniziano adesso con Alonso che gira con le medium e Massa con le hard.

    ORE 20:58 Prova comparativa in parallelo tra le due Mercedes: Rosberg gira con le hard, Hamilton con le medium.

    ORE 20:55 La Red Bull ha smesso di nascondersi. Vettel ha fatto un tempo strepitoso con gomme medium considerando che lo ha ottenuto con gomme già usate. Webber sul passo gara è sull’1’43”8. Le Sauber, a sorpresa, sono attualmente le più temibili degli inseguitori ed accusano, sul passo gara, ben 6 decimi. La Mercedes gira sull’1’45’2.

    ORE 20:54 Questa la classifica dei tempi dopo la simulazione di qualifica.

    ORE 20:51 Ecco arrivare Vettel: 1’37”305 per lui che ora si mette al top della classifica. S1 e S3 da record. S2 secondo solo a Webber. Ma l’australiano aveva gomma fresca mentre Vettel ha già 5 giri sugli pneumatici.

    ORE 20:50 Alcuni replay mostrano alcuni errori di guida di troppo da parte di Grosjean. Il francese è solo ottavo con 1’38”255 a 8 decimi dalla vetta. Imbarazzante, per lui, il fatto che Kovalainen sia 5° e di due decimi più veloce!

    ORE 20:49 Vettel prosegue ma non si migliora ancora.

    ORE 20:47 Tocca a Vettel. Il primo tentativo viene abortito per colpa del traffico ma il tedesco nei primi settori non era stato strepitoso come suo solito…

    ORE 20:45 Hamilton si porta in 3a posizione con 1’37”958 a 5 decimi da Webber e 2 da Rosberg.

    ORE 20:42 Le Ferrari di Alonso e Massa sono ottime nel S1 ma nel S2 perdono oltre mezzo secondo! Il miglior giro di Alonso è di 1’38”461 a 1” da Webber. La F138 è troppo lenta con la pista che si va scaldando. I tecnici dovranno cambiare qualche settaggio.

    ORE 20:39 Kovalainen si porta in 3a posizione con 1’38”073. A proposito del finlandese, il bocciato Valsecchi ha amaramente dichiarato:”Se la Lotus avesse scelto Hulkenberg per sostituire Raikkonen, lo avrei accettato. Ma preferire un quasi ex-pilota a me, brucia molto…”

    ORE 20:37 Anche gli altri piloti si stanno lanciando. A breve la classifica dei tempi sarà completamente riscritta. Massa abortisce il suo primo tentativo per del traffico incontrato nell’S2. Hamilton è il più rapido nell’S1.

    ORE 20:35 Webber si porta al comando con 1’37”420 seguito da Rosberg a 365 millesimi. L’australiano si migliora di circa 1” con le gomme medium.

    ORE 20:32 Si passa ora alle mescole medium…

    ORE 20:30 Dopo mezz’ora, ecco la classifica dei tempi fatti con gomme dure.

    ORE 20:29 Con l’aumento della temperatura sembra che i piloti abbiano perso il grip. Quasi nessuno si migliora nonostante la pista si stia gommando.

    ORE 20:27 Appare Newey nel box Red Bull! Allora c’era… intanto Vettel gira sul piede dell’1’38”4 con un terzo settore costantemente da record. La Lotus con Grosjean si attesta attorno a tempi di 1” più alti. Gli altri big sono al box.

    ORE 20:25 Hamilton arriva largo alla curva 12. In generale, nonostante la Mercedes gli abbia dato un nuovo telaio, l’inglese non pare aver trovato ancora un buon feeling con il setup di questa pista.

    ORE 20:24 Vettel ritorna in pista. Alonso fa solo un giro e poi ritorna al box.

    ORE 20:21 Alonso si migliora in 1’38”827 e dopo otto giri termina il suo run. Anche gli altri colleghi si stanno fermando. In questo momento restano in azione solo Massa, Di Resta, Ricciardo e Maldonado. A proposito del venezuelano, sembra ormai fatta per l’approdo in Lotus.

    ORE 20:18 Webber si porta in 2a posizione con 1’38”660 davanti ad Hamilton e Rosberg per 1 decimo. Questi sono i primi valori in campo del passo gara con pista che va gommandosi. Ovviamente non consociamo i carichi di benzina…

    ORE 20:16 Ancora tutti con gomme Hard.

    ORE 20:14 Alonso gira sul piede dell’1’39”4 ma alterna settori interessanti ad altri dove sembra alzare il piede.

    ORE 20:10 Vettel continua a girare sul piede dell’1’38”2/3 (migliore in 1’38”211) e finisce il suo run al 6° giro.

    ORE 20:08 Alonso va in pista. Vettel si porta al comando con 1’38”352 al suo quarto giro. Lo seguono Button a 6 decimi, Rosberg e Grosjean a 8. Oltre 1” di distanza gli altri.

    ORE 20:06 Non c’è Adrian Newey. Nella prima sessione di libere la Red Bull è apparsa meno imprendibile del solito ma Vettel si è dedicato solo a prove di durata.

    ORE 20:03 Tutti i piloti fanno i loro primi giri di installazione. Tranne Alonso, Webber, Maldonado e Ricciardo. Il pilota della Toro Rosso ha forse qualche problema tecnico da risolvere…

    ORE 20:00 Inizia la seconda sessione di prove libere del GP degli USA. 90 minuti a disposizione di team e piloti.

    ORE 19:56 31°C di temperatura dell’asfalto e 25°C nell’aria. Dopo il freddo del mattino, si comincia a ragionare su valori normali

    ORE 19:54 Adesivi che distendono i muscoli sul collo di Fernando Alonso. Lo spagnolo non è al 100% ma c’è!

    ORE 19:50 Prime notizie dalla direzione gara: Jenson Button è stato penalizzato con l’arretramento di 3 posizioni in griglia di partenza per aver superato un altro pilota nel corso delle prove libere 1 dopo che i commissari avevano esposto la bandiera rossa che interrompeva provvisoriamente la sessione.

    ORE 19:48 Ricordiamo che le mescole di pneumatici portate qui dalla Pirelli sono le Medium e le Hard.

    ORE 19:45 Inizia la nostra diretta da Austin della seconda sessione di prove libere. Sono 7 le ore di fuso orario tra Italia e Texas. Sul circuito delle Americhe, le libere inizieranno alle ore 13.

    ORE 19:40 Appassionati di Formula 1 benvenuti alla web cronaca in diretta LIVE della seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli USA 2013 di F1. Per restare aggiornati in tempo reale su ciò che accade sul circuito di Austin è sufficiente ricaricare minuto dopo minuto questa pagina. Al termine della prima sessione, dominata dalla nebbia (vedi fotogallery sotto) e altri problemi (leggi qui la cronaca), la Ferrari di Alonso ha fatto segnare il miglior tempo ma sarà adesso che si cominceranno a capire un po’ meglio i valori in campo.