GP USA F1 2013, Ferrari – Alonso:”Ho ancora vertigini e dolori ma ci sarò”

Formula 1: la Ferrari fa sapere che Alonso sarà presente al GP degli USA 2013 nonostante non sia in perfetta forma fisica dopo Abu Dhabi

da , il

    GP USA F1 2013, Ferrari - Alonso:"Ho ancora vertigini e dolori ma ci sarò"

    Fernando Alonso lancia un Tweet che rassicura i tifosi. Ci sarà al Gran Premio degli USA 2013 di Formula 1: “Sto preparando la valigia per Austin, con ancora un po’ di dolore, ma affamato e fiducioso di poter aiutare il Team. Proverò a dare il 100% come sempre“. Altrimenti scritto, assieme a qualche solita massima sulla filosofia del samurai, così: “Hello! Packing the bag for Austin, with some pain still, but eager and confident to help the Team. I will try to give 100% as always!”. Dalla forza dello spagnolo prende gasamento anche il presidente della Ferrari che sembra aver definitivamente sotterrato l’ascia di guerra:“Sono contento di vedere un Fernando così voglioso di dare il massimo, anche quando non è in condizioni ottimali. E’ un segno di quanto sia attaccato ai nostri colori e sono sicuro che il suo esempio servirà da ulteriore stimolo a tutta la squadra per terminare nella maniera migliore questo campionato”, ha detto Montezemolo a ferrari.com. Discorso diverso, invece, per il futuro ferrarista Kimi Raikkonen. Non ci sarà ma per una giusta causa. Forse:“Non riuscivo neppure a entrare nell’auto”, ha dichiarato. Liberi di credergli o meno. Al suo posto chi? Il sostituto naturale Valsecchi è ancora in attesa della chiamata dalla Lotus. Non è un buon segno per l’italiano…

    [sondaggio id="403"]
    alonso texas ranger

    Alonso: “Ancora dolori e vertigini”

    Da Twitter ad Instagram, Fernando Alonso si dedica ai social network:“Ho dolori che non mi danno tregua, è difficile stare tutto il giorno a casa”, ha scritto. L’esame medico in programma ieri ha dato, però, esito positivo. La Ferrari aveva già messo in pre-allarme Pedro De La Rosa e Jules Bianchi. Il francese, però, resterà alla Marussia mentre l’esperto spagnolo dovrà rinunciare al sogno di correre un vero GP di F1 con la Ferrari. Almeno per ora. L’ultima parola, infatti, spetta ai medici di Austin nelle consuete verifiche del giovedì.

    Lotus: chi al posto di Raikkonen?

    Kimi Raikkonen precisa che sono state solo le sue condizioni fisiche ad impedirgli di essere presente ad Austin per il GP degli USA di F1. In questa settimana è prevista un’operazione alla schiena decisiva per farsi trovare pronto alla grande sfida del 2014. Alla testata finlandese Turun Sanomat, Iceman ha dichiarato:“Sarei andato volentieri ma ho talmente dolore che non riesco neppure ad entrare in macchina”. Quello che sta accadendo non è uno spiraglio ma una vera autostrada che si apre per Davide Valsecchi. Il nostro connazionale, terzo pilota della Lotus, però, al momento è ancora all’oscuro della volontà del team:“Non so nulla - ha detto ad Autosprint – non sono stato in fabbrica e non ho sentito nessun da Enstone. Io comunque sono pronto”.