GP USA F1 2014 ad Austin, risultati gara: Hamilton trionfa [FOTO]

Il Gran premio degli USA ad Austin va a Lewis Hamilton, che passa in pista Rosberg e allunga in classifica

da , il

    Secondo al via, primo al traguardo. Hamilton si prende anche il Gran premio degli USA 2014 ad Austin, con un sorpasso in pista su Nico Rosberg, che è costretto ancora a cedere il passo e accusare il ritardo in classifica iridata, adesso di 24 punti.

    Gara vivace e divertente, fatta di numerosi sorpassi, merito anche delle gomme che degradavano e i tanti pitstop. Oltre a Hamilton, sorride Ricciardo, terzo davanti a Massa, che aveva avuto un gran spunto in partenza ma è stato penalizzato dalla lentezza della sosta ai box. Ferrari non pervenute, se non per le belle battaglie in pista di Alonso, ma sempre per le posizioni meno nobili: sesto all’arrivo, Raikkonen 13mo.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP USA F1 2014

    Hamilton fa suo il gran premio degli USA! Vince ad Austin, precedendo Rosberg e Ricciardo! Allunga ancora su Nico, 24 punti di vantaggio in classifica! Non è bastata la pole al tedesco.

    Quarto chiude Massa, poi Bottas, Alonso, Vettel, Magnussen, Maldonado e Vergne nella top ten. Follia Maldonado, prende a ruotate Vergne in staccata sul dritto dietro ai box. Da indagine!

    55/56 - RIesce la rimonta a Vettel, supera Maldonado e ora ci prova su Vergne. Alonso ha 57 secondi di ritardo da Bottas. Serve altro?

    In curva 1, a buon fine il sorpasso di Vettel su Vergne.

    54/56 - Vettel passa Button, dopo che Maldonado aveva fatto lo stesso. Per il tedesco una quantità di sorpassi enorme, figlia dei tanti pitstop. Adesso prova a passare Maldonado, arriverebbe nono.

    54/56 – A parte i primi 5, è un Gran premio degli USA caratterizzato dal degrado delle gomme, che ha permesso tante battaglie vivaci in pista, seppur per le posizioni meno nomili. Super-Vergne, attacca Button prima del curvone della torre e si prende l’ottava piazza: si sta guadagnando un contratto per il 2015.

    Maldonado è in scia a Button e dalla direzione gara avvisano che indagheranno il sorpasso di Vergne su Grosjean

    52/56 – Più che un sorpasso, quello di Vergne è stato un assalto! Ricciardo riesce a rispondere ai tempi di Massa, non dovrebbero esserci problemi per lui a tenere il podio. La lotta sarà tutta per l’ottava piazza tra Button, Vergne, Maldonado, con Grosjean adesso più staccato.

    50/56 - Button sta regalando grandi battaglie un po’ con tutti, adesso deve subire Grosjean e i due lottano ruota a ruota . In curva 1 poi arriva Vergne e aggressivissimo passa Grosjean, Maldonado prova ad approfittarne e riesce. Romain perde due posizioni in un colpo solo. Occhio a Kvyat, il più rapido tra tutti, mentre davanti Massa si porta a 1.4 da Ricciardo. Sul dritto, Kvyat attacca Grosjean ma resta dietro. Che lotte nelle retrovie!

    49/56 - Kvyat passa Raikkonen, bella manovra. Vettel è costretto alla quarta sosta: gara da buttare. rientra in pista penultimo.

    49/56 - Raikkonen, 13mo, è anche lui in bagarre con il quartetto che lo precede. Giro record di Alonso: 1.41.474. Magra soddisfazione

    48/56 – In testa, Hamilton e Rosberg si fanno la lotta a suon di giri veloci, con Rosberg che nell’ultimo passaggio ha mangiato 5 decimi, arrivando a 2.4 secondi. Ricciardo è a 17 secondi, Massa a 20, Bottas a 26, Alonso a 1’11″, Vettel a 1’12″, Magnussen a 1’14″, Button a 1’18″, Grosjean a 1’19″. Proprio Grosjean può attaccare Button, ma ha dietro Vergne Maldonado, tutti in scia e battaglia per la nona piazza

    46/56 – Vicino Alonso, in scia sul dritto, apre il Drs, attacca sulla parte pulita ed è davanti: sesto, come prima del pit-stop.

    44/56 – Si ferma Alonso, viene attaccato da Vettel in uscita dal box, battagliano nelle esse veloci, Fernando non molla e ha le gomme soft che dovrebbero favorirlo adesso. Sesta posizione in gioco, oltre all’onore, ben più importante.

    L’assetto scarico della Red Bull consente a Vettel di stare davanti sul rettilineo più lungo, Fernando attacca, sbaglia nel misto e perde contatto da Vettel: vorrà sicuramente passarlo in pista: quanti significati avrebbe!

    43/56- Pit di Raikkonen, monta le morbide e rientra 13mo… ASpettiamo Alonso e vedremo quanto potranno recuperare con le gomme fresche nel finale

    42/56 - Lotta acolpi di giri veloci, ancora Hamilton-Rosberg che ritoccano il record: 1.42.127 Hamilton. Button e Grosjean, dietro, battagliano per l’11ma piazza. In curva 1 ruota a ruota, porta Grosjean largo e si prende la posizione. Davanti, s decimi a dividere Vettel e Magnussen

    40/56 - Vettel attacca MAgnussen, ma Kevin si riprende la posizione in uscita dal tornantino in fondo al rettilineo dietro ai box. Hamilton fa il miglior giro in gara (42.351), Rosberg fa 42.443: sempre 2.6 di distacco tra i due. Vettel attacca ancora in staccata sul dritto più veloce e riesce a passare ottavo.

    38/56 – Vettel in questo frangente riesce a essere competitivo, ha nel mirino MAgnussen, si giocano la nona posizione. Non ci sono altre battaglie in vista.

    36/56 - Nelle retrovie, Vettel attacca Grosjean e passa decimo. In Ferrari riescono ad andare lunghi con queste gomme. Rosberg dà un segnale: 1.42.381, giro veloce, deve recuperare 2.7 a Hamilton e allontana la minaccia Ricciardo

    35/56 – Rosberg torna in seconda posizione, ma deve fare molta attenzione a RIcciardo, appena 3.6 secondi dietro.

    34/56 - Giro super di Ricciardo: 1.42.831 è il più veloce finora e respinge Massa a 1.4. SI ferma Rosberg.

    33/56 – Sosta lenta in Williams, 8 decimi persi su Ricciardo, che balza davanti a Felipe. Peccato, meritava il podio: vedremo se saprà attaccare Daniel. Chiamano dentro ora Hamilton, poi aggiorneremo la classifica

    32/56 - Ricciardo ha fatto la sua seconda sosta, anticipando Massa: potrebbe voler sfruttare la gomma fresca per attaccare Felipe, attualmente sul 44.3

    Non rischiano in Williams e richiamano Massa a fine giro.

    30/56 - Bella gara di Massa, terzo autorevolmente. Davanti, Hamilton scava un solco su Rosberg: 2.1; Vergne e Grosjean hanno effettuato la seconda sosta, seguiti da Bottas il giro seguente, ancora su gomme medie.

    29/56 - Ricciardo si trova a 2.7 da Massa, con gomme medie contro le soft, il gap da Hamilton è di 9.8. Button finalmente rientra al box per la seconda sosta.

    28/56 - Che gara per Grosjean! Ottavo, ha passato Button e può prendere Magnussen, Gira più veloce anche di Alonso, 8 decimi. Magnussen al box, monta nuovamente le medie e Grosjean è settimo

    26/56 - Spinge forte Hamilton e fa 43.7 contro il 44.2 di Rosberg. Grosjean attacca Vettel e si prende la nona posizione, buona gara di Romain finor. Problemi per Vettel, anche Vergne lo passa nelle esse veloci, ora c’è Raikkonen dietro pronto a passarlo.

    Alonso ha preso Magnussen, prova a mettergli pressione. Sul rettilineo dei box èvicino, prova l’attacco alla staccata, largo, ma Magnussen resiste, però, l’accelerazione di Fernando è migliore: sesta posizione. Vettel torna ai box, altra sosta e sempre sulle medie.

    25/56 - Sorpasso tiratissimo di Hamilton. Rosberg ha provato a chiudere la traiettoria e farlo desistere, ma Lewis ha insistito sulla sua linea ed è passato. Manovra spettacolare, vedremo se Nico ne avrà per riprendere il secondo e 3 che adesso lo separa dal compagno.

    24/56 – Alonso attacca Button alla curva 1 e passa! Jenson ha provato a rispondere in uscita ma non ce l’ha fatta. Davanti Hamilton passa Rosberg!! In fondo al dritto, con Drs aperto, Lewis si prende il comando della gara!

    23/56 - Torna a farsi sotto Hamilton: 4 decimi da Rosberg. Massa gira forte, con le soft però, mentre Ricciardo fa i suoi stessi tempi con le medie ed è allineato alle Mercedes. Si è fermato Kvyat per il suo pitstop: è 14mo.

    22/56 - Gran bella lotta tra Alonso e Button. Fernando attacca in fondo al dritto con il Drs, Jenson tiene in uscita e vanno appaiati nel misto prima del curvone della torre, alla fine è Button a tenere la posizione, ma AAlonso si avvicina nuovamente nelle S veloci dopo il traguardo. Peccato si giochi solo la settima posizione.

    20/56 – Grosjean passa Gutierrez e Vergne ne approfitta per scavalcare il messicano. Davanti, Rosberg ha 1.5 su Hamilton, Massa è a 8.4, Ricciardo a 10.5, Bottas a 13.8, Kvyat a 22.6, Magnussen a 24.5, Button a 26.1 e Alonso a 27.1

    +++Commissari imbarazzanti. La Force India è ferma ai margini della pista da 2 giri. Servono commissari qualificati +++

    19/56- Dopo la prima girandola di soste, Kvyat risale fino alla sesta posizione, unico che non si è fermato. Alonso è nono dopo il sorpasso su Vettel. Attualmente, con le morbide abbiamo le due Williams e Vergne, sprofondato 14mo.

    18/56 – Ritiro per Hulkenberg, la FOrce india è parcheggiata e arretra lentamente: nessuno interviene. Si trova sul dritto dietro ai box.

    17/56 – Hamilton fa la sua sosta e va sulle medie, anche Alonso si ferma e monta le Pirelli bianche, stessa operazione per Grosjean, . E’ lotta aperta tra Ricciardo e Bottas, che è in scia nelle S veloci e potrà attaccare di nuovo sul rettilineo con il Drs. Non è abbastanza vicino Bottas.

    16/56- Perde 8 decimi in un giro Hamilton ed emerge una striscia nera sulla gomma anteriore destra. Rosberg ai box. Ricciardo è passato prima sulle medie, stessa cosa fa Rosberg. Bottas al pit.

    Ricciardo ha passato Bottas! Sono arrivati affiancati in curva 1, Ricciardo all’esterno è riuscito a rubare la posizione. Tra poco faremo il punto sulla situazione gomme, prima, però, la risposta di Bottas a Ricciardo, sul dritto con il DRS, ma non trova lo spazio per tornare davanti.

    15/56 - Ricciardo ha preso Bottas. Solo 5 decimi e Valtteri è in difficoltà nel T3. Ricciardo, però, anticipa la sosta (come Massa) e proverà a guadagnare la posizione sul finlandese sfruttando il giro in più che farà Bottas sulle morbide usate

    14/56 – Gomme finite: ROsberg certifica via radio il degrado dell’anteriore sinistra. Solo 13 giri, di cui diversi dietro safety car. Le tre soste appaiono molto probabili

    12/56 – Alonso accusa 7″3 di distacco da Ricciardo, e Raikkonen fa i suoi stessi tempi: battaglia? Ricciardo che a sua volta sta recuperando 5 decimi a giro a Bottas, e anche MAssa sembra aver chiesto troppo alle gomme, che decadono e lo portano sul 45″, a 6.5 da Hamilton

    11/56 - Rosberg, Hamilton e Massa girano entro 3 decimi di distacco l’uno dall’altro, Bottas perde 4 decimi nell’ultimo giro su Massa. Vettel si lamenta di poca aderenza, la macchina scivola.

    Stop&go per Gutierrez, 5″. Button evita la sanzione, invece. Anche Vergne penalizzato con 5″. Grosjean si prenderà così la nona posizione

    9/56 - Rosberg risponde al giro di Hamilton e fa 44.1. Tra le battaglie potenziali, solo Grosjean su Vergne (+0.3) e Bottas su Massa (+0.5). Vergne che è sotto indagine per eccesso di velocità dietro safety car.

    8/56 - A Hamilton dicono di risparmiare benzina, ma Lewis fa il giro record e si porta a mezzo secondo da Rosberg. Sotto investigazione Gutierrez, Button e Maldonado per eccesso di velocità sotto safety car

    6/56 – Ancora lotta ai margini della top ten, dove Maldonado, Vergne e Grosjean sono ravvicinati. Rischiosissima la staccata di Ricciardo nel sorpasso su Alonso, per pochi centimetri non prendeva Bottas. Tornando a Vettel, difficilmente pensiamo vada fino al traguardo, mentre avrà dalla sua il vantaggio di poter montare di nuovo le medie al prossimo pitstop, con le quali evidentemente si trova meglio sul ritmo gara.

    5/56 - Vettel ha provato sia venerdì che sabato la simulazione gara esclusivamente con gomme medie, ha quindi il polso di quanto possono durare e che prestazione garantire. Riparte il gran premio: ritirati Sutil e Perez.

    Bottas attacca Massa, ma tiene Felipe; Ricciardo, invece, riesce a superaare Alonso, che tiene giù in uscita ma deve cedere. Peccato

    3/56 – Mossa rischiosissima di Vettel: è rientrato al giro 2 e montato le soft, rientra di nuovo al giro 3 e torna sulle medie. Proverà a fare tutta la gara su medie?

    2/56 - Le due McLaren sono rrientrate ai box insieme, anche Raikkonen, incolpevole, si è trovato in mezzo, ma non è rientrato al momento. Box anch per Perez e Gutierrez. Ottima occasione per Vettel questa safety car. E’ 16mo al momento, ma scavalcherà

    1/56 – SI spegne il semaforo, Rosberg parte bene e tiene la prima posizione, Hamilton secondo, mentre le Williams seguono con Bottas attaccato da Alonso, all’esterno, ma non riesce a passare. Partito molto male Ricciardo, settimo dietro a Magnussen. Raikkonen ne ha guadagnata una.

    Rosberg, Hamilton, Massa, Bottas, Alonso, MAgnussen, Ricciardo, Raikkonen, SUtil e Perez sono i primi dieci al secondo intermedio. E’ subito bagarre tra Magnussen e Ricciardo, che passa in fondo al dritto. Perez , Perez sperona SUtil!! In staccata, nel T3, nel misto, centra anche Raikkonen: safety car, la FOrce India ha rotto la sospensione anteriore destra.

    21:00 – Via al giro di formazione!

    20:57 - Il monitor delle gomme ci dà con le medie Hulkenberg, Kvyat e Vettel

    +++ C’è l’accordo sullo scongelamento dello sviluppo dei motori: si potrà intervenire fino a luglio +++

    Temperature in pista: 23° C l’aria, 34° C l’asfalto.

    20:50 - Dopo l’inno in Russia con tutti i piloti schierati sulla linea, stesso copione a Austin. In Brasile sarà la stessa cosa?

    20:45 – Hembery: «Tre soste è la strategia più veloce sulla carta, ma la maggior parte dei piloti andrà su due soste. Vettel potrebbe pensare anche a una sosta, o qualcosa sicuramente di diverso». In casa Mercedes è stato trattato il disco vetrificato sulla macchina di Hamilton.

    Sulla griglia, un Ecclestone che cade dalle nuvole quando gli si chiede come risolvere i problemi della F1: «Non abbiamo problemi. Un paio di squadre hanno dei problemi, spendono più di quanto hanno. A volte anche gli Stati hanno problemi….». Un illuminato, non c’è che dire…

    20:38 – Le ultime dai box, rilanciate da Boselli (SkySport F1), dicono di un Ricciardo su tre soste: se dovesse essere confermata la strategia, aspettiamoci altri piloti sullo stesso piano.

    Gene, invece, ha avvisato della possibilità di graining, messa in conto da tutti i team.

    20:30 - Diamo uno sguardo alle strategie. Per la Pirelli, la tattica più veloce sarebbe quella a tre pit-stop, tuttavia, è improbabile che qualcuno la attui, visti i rischi di rientrare nel traffico. Tutti dovrebbero andare su due soste e chi partirà su gomme medie (probabilmente Vettel) punterà ad andare molto lungo e sfruttare le morbide per aggredire nella parte centrale e conclusiva, quando chi sarà davanti dovrà obbligatoriamente passare sulle medie.

    20:20 - Ancora 10 minuti e aprirà la pitlane, i piloti avranno 15 minuti poi per schierarsi. Quanto al clima sul circuito, è tornato il forte vento che soffia da tre quarti contrario sul rettilineo di partenza.

    |LEGGI ANCHE: ECCLESTONE FA MEA CULPA SULLA DIVISIONE DEI PROVENTI |

    20:05 - Ricordiamo le penalità applicate in griglia: Vettel partirà dalla pitlane per aver sostituito interamente la power unit; Kvyat subisce 10 posizioni di arretramento per il cambio del settimo motore; Button arretra di 5 posizioni per aver sostituito il cambio

    19:55 - Rientrato il rischio boicottaggio da parte di Force India e Sauber, nel sabato delle qualifiche è giunta la notizia dell’ingaggio di Marcus Ericsson (!) da parte del team elvetico. Con 15 milioni si è comprato un sedile, adesso c’è da capire chi lo affiancherà (più probabile che sia Gutierrez, che non Sutil, sempre per motivi economici e di sponsorizzazione).

    19:45 – Saranno scintille al via. Hamilton: «Sarà una bella gara, spero di poter regalare un bello spettacolo al pubblico e potremo combattere tra noi due. La priorità per tutto l’anno è stata vincere per il team, fare doppietta in ogni gara, poi ognuno di noi vuole finire davanti all’altro». Per Rosberg, invece, quando gli chiedono se con il titolo Costruttori in cascina cambierà qualcosa, dice: «Sì, qualcosa è cambiato, adesso posso pensare un po’ più a me stesso».

    Griglia di partenza

    1. N. Rosberg

    2. L. Hamilton

    3. V. Bottas

    4. F. Massa

    5. D. Ricciardo

    6. F. Alonso

    7. K. Magnussen

    8. K. Raikkonen

    9. A. Sutil

    10. P. Maldonado

    11. S. Perez

    12. J. Button

    13. N. Hulkenberg

    14. J. Vergne

    15. E. Gutiérrez

    16. R. Grosjean

    17. D. Kvyat

    18. S. Vettel

    19:35 - Appassionati di Formula 1, benvenuti. Iniziamo il percorso d’avvicinamento al via del Gran premio degli USA, terz’ultima gara del mondiale 2014. La partenza è prevista alle ore 21.00, ma sono numerose le novità che arrivano da Austin e alle quali daremo spazio in questi 90 minuti che mancano.