GP USA F1 2014, Hamilton: “I problemi è meglio averli al venerdì”

Miglior tempo nelle due sessioni di libere per Hamilton nel Gran premio degli USA, ma anche un guasto al cambio che lo ha rallentato nel long run

da , il

    GP USA F1 2014 ad Austin, prove libere

    Ha dovuto parcheggiare la W05 ai box proprio quando era il momento di progettare la gara, valutare il consumo delle gomme, la prestazione e pensare alle strategie. Il venerdì di Austin per Hamilton è in agrodolce: da un lato il miglior tempo nelle libere 1 e 2, dall’altro, l’intoppo al cambio, con la fermata precauzionale per evitare danni. Il Gran premio degli USA, comunque, lo vede gran favorito: «Si tratta di piccoli problemi tecnici, ed è meglio accadano oggi. Sono fiducioso non avremo problemi andando avanti, ma non sappiamo cosa aspettarci, affronteremo quel che verrà», commenta al termine delle libere. Per seguire il LIVE delle qualifiche in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classfiche, BASTA CLICCARE QUI!

    «Ovviamente non mi aiuta perdere del tempo sui long run, perché hai la reale comprensione di quello che è il bilanciamento della macchina, quanto puoi spingere, quanta benzina ti occorre preservare e cose come queste», aggiunge.

    Poi, scende nel dettaglio del guasto e di cosa abbia significato perdere tempo nel long run: «Nico ha fatto tutta la sessione, quindi sono fiducioso avrò un miglior feeling sulla gara. Non so al momento quale sia stato il problema, hanno detto che c’era una perdita di liquido da qualche parte o una perdita idraulica, qualcosa del genere. La macchina andava bene, è solo che ci siamo dovuti fermare in via cautelativa. Ripareranno il guasto, non ci penso troppo, poi l’ho detto a Niki (Lauda; ndr) che mi ha risposto: “Sono cose che non devono capitare sulle nostre macchine, dovremo migliorare e diventare perfetti”».