GP USA F1 2014, prove libere 2 ad Austin: Hamilton c’è, i problemi al cambio pure [FOTO]

Ad Austin, Lewis Hamilton si prende il miglior tempo nelle prove libere 2 del Gran premio degli USA 2014

da , il

    E’ sempre Lewis Hamilton a svettare nella classifica dei tempi dopo le prove libere 2 del Gran premio degli USA ad Austin. L’inglese stacca Rosberg di un nulla, 3 milesimi appena, lasciando tutti gli altri a oltre 1 secondo. Alonso, il migliore, paga 1″1, poi Ricciardo, Massa, Raikkonen a seguire. Ma ben altre indicazioni ha dato il passo gara. Anzitutto, Hamilton ha effettuato pochi giri per un problema al cambio che l’ha costretto a rientrare ai box, poi, con le morbide e il pieno di carburante Massa si è segnalato per la velocità pura, lasciando che Rosberg stupisse nel finale con gomme medie.

    Sono loro due i più convincenti in ottica gara, dopo il venerdì di Austin. Ricciardo, Alonso e Vettel, guardano un po’ più da lontano, con il tedesco della Red Bull tra i pochi ad aver girato sotto l’1.44. Per seguire il LIVE delle qualifiche in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classfiche, BASTA CLICCARE QUI!

    Enigmatico, infine, Bottas, che ha effettuato il run solo su gomme medie. Al termine della sessione, nuovamente un periodo di VSC, Virtual Safety Car, nel corso del quale le monoposto devono rallentare come se fosse effettivamente in pista la vettura di sicurezza.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA PROVE LIBERE 2 GP USA F1 2014

    1. HAMILTON Mercedes 1:39.085 17

    2. ROSBERG Mercedes 1:39.088 18

    3. ALONSO Ferrari 1:40.189 14

    4. RICCIARDO Red Bull 1:40.390 15

    5. MASSA Williams 1:40.457 19

    6. RAIKKONEN Ferrari 1:40.543 17

    7. KVYAT Toro Rosso 1:40.631 18

    8. MAGNUSSEN McLaren 1:40.641 22

    9. BUTTON McLaren 1:40.698 20

    10. HULKENBERG Force India 1:40.800 18

    11. BOTTAS Williams 1:40.828 21

    12. GROSJEAN Lotus 1:41.054 20

    13. VERGNE Toro Rosso 1:41.110 22

    14. PEREZ Force India 1:41.123 19

    15. MALDONADO Lotus 1:41.158 21

    16. SUTIL Sauber 1:41.332 18

    17. GUTIERREZ Sauber 1:41.420 18

    18. VETTEL Red Bull 1:44.487 13

    21:29 – Gli ultimi giri di Massa, Ricciardo e Alonso, tutti con le medie, sono allineati tra il 44.6 (Massa) e il 44.8 (Ricciardo): Alonso 44.7

    21:25 - Massa non riesce al momento a fare il 43 alto di Rosberg con gomma media, ma lo stesso Nico fa un secondo giro da 48.4 addirittura. Si riprende il passaggio seguente, con 43.6. Indubbiamente sembra più a suo agio con le gomme medie la Mercedes, mentre Massa appare decisamente in palla con le morbide

    21:23 - Con gomma nuova (media), Rosberg risponde a Massa e ottiene 43.8. Va segnalato però anche il minor carico di benzina rispetto all’inizio dello stint

    21:16 - Al quinto giro Massa fa 44.0, poi un giro molto lento da 45.5, con Rosberg che crolla a 48.2 e Alonso anche lui lento: 45.8.

    Una scala di valori sul passo gara vede messo molto bene Massa, poi Rosberg, Hamilton, Ricciardo, Alonso, con l’incognita di un Bottas molto forte con le medie, ma da misurare con le morbide

    21:14 – Massa svela le carte della Williams: 43.7 mentre Rosberg non riesce ad andare sotto 44.0; bene Alonso sul 44.5 allineato a Ricciardo, ma dietro alla Williams. Bottas sta girando sul 44.9 con gomme medie!

    21:12 – Attenzione a Massa: 1.43.9, è l’unico ad aver fatto questo crono con gomme morbide sul long run. Difficoltà per Hamilton, è sceso dalla monoposto interrompendo la simulazione gara. E’ stato fermato perché avvertiva problemi al cambio nel passaggio da quarta a quinta

    21:10 – Hamilton al box, gli ultimi giri non erano particolarmente veloci, anzi. Rosberg, invece, scende a 44.080 e Alonso si porta su 44.5, seguito da Ricciardo, costante sul 44.6, mentre Massa è più rapido: 44.3

    21:08 – Rosberg via radio conferma di avere problemi al cambio e nell’erogazione del motore, lo lasciano comunque in pista e il suo crono scende a 1.44.2. Massa e Ricciardo sono appaiati sul 44.6, Magnussen si è stabilizzato sopra l’1.45, con Alonso che inizia la sequenza da 1.45.2

    21:06 – Ci aspettavamo un ritmo decisamente più veloce, invece, Hamilton e Rosberg sembrano confermare che con il pieno, nelle fasi iniziali, si sta sul 44.3-44.5. Ricciardo al primo giro ottiene 1.44.6, Bottas 44.5

    21:03 - Con il pieno di benzina, Rosberg perde quasi 20 km/h sul dritto. Lamenta problemi al cambio in scalata all’ultima curva, ma intanto dopo l’1.44.4 del giro di lancio fa 1.44.2.

    Hamilton un po’ più lento, 1.44.7

    Magnussen sale sull’1.45 e Button risponde con 1.44.5

    21:00 - Magnussen, ottavo nel giro veloce con le morbide, inizia a girare sul 44.7, seguito da 44.8; un ritmo che sembra lento, poiché allineato a quello fatto al mattino da Rosberg con pista meno gommata e gomme medie

    20:59 - Tutti su gomme morbide per riscontrare usura e ritmo gara. Se saranno costanti, il gap prestazionale con le medie (1 secondo) le rende la scelta migliore per il Gran premio degli USA

    20:54 – Lima 4 centesimi Raikkonen con lo stesso set di gomme morbide. Gran parte dei piloti ai box, tra poco vedremo la simulazione gara, attesa su un passo da 1.43 per i più competitivi.

    20:51 – Tutto sommato buon tempo di Raikkonen, a 3 decimi da Alonso, con Ricciardo e Massa a dividerli. Bene anche Kvyat, settimo. Sul comportamento delle gomme, tutti hanno marcato il miglior crono al primo passaggio, tranne Hamilton che dopo averle fatte riposare ha ottenuto al terzo giro un miglioramento ulteriore.

    20:48 – Seguiamo Alonso con le morbide. Hamilton lima i 53 millesimi da Rosberg e lo scavalca di 3: prima posizione. Alonso, in fondo al dritto, fa registrare 324 km/h e chiude il giro migliorando di 1.7 secondi, finendo terzo a 1.1 da Hamilton.

    20:46 – Massa risale in settima piazza, evidenti le difficoltà all’anteriore. Maldonado, invece, ha difficoltà ovunque: testacoda prima dell’ultima curva.

    20:45 – In attesa di scoprire un po’ di potenziale, le Williams sono molto indietro: Bottas 13mo, Massa 15mo. Come al solito, si potrebbe aggiungere, al venerdì.

    20:44 – Quasi 1 secondo tondo di miglioramento per Rosberg, che fa 1.39.088, davanti a un Ricciardo subito in palla: 1.40.390 e seconda piazza; arriva Hamilton, però, che dopo il record nel T1 lascia 2 decimi a Rosberg nel tratto centrale e altri centesimi nel T3: chiude a 53 millesimi, seconda piazza, Ricciardo passa terzo.

    20:42 – In Ferrari, Gene spiega che Raikkonen ha fatto un run extra prima di montare la soft per vedere se riusciva a migliorare il setup, per nulla a posto al momento. Rosberg, intanto, va per il giro veloce con le morbide.

    20:39 - Anche Vergne, Ricciardo, Hulkenberg, Perez, Vettel e Sutil in pista con le morbide

    20:38 – Gran controllo di Magnussen al curvone della torre. Dall’1.41.6 passa a 1.40.6, migliorando di 1 secondo netto

    20:35 - Solo Raikkonen in azione, ancora gomme medie per lui ma i tempi sono decisamente lenti. Magnussen adesso monta le soft e proverà il tempo con poca benzina

    20:32 – Vettel si prepara a scendere in pista: è l’unico ancora senza un giro cronometrato ed è stato sostituito il cambio sulla Red Bull

    20:30 – Vola fuori Grosjean nelle veloci esse nel primo settore: gli è partita al posteriore probabilmente per un passaggio troppo deciso sul cordolo. Lotus che è tornata al musetto tradizionale, a forchetta, in questa sessione

    20:28 - Tra poco dovremmo vedere i primi giri con gomme soft e capiremo qual è il divario tra le due mescole.

    20:26 – «Non abbiamo molte informazioni, tutto è in dubbio, c’è ancora la possibilità di andare ad Abu Dhabi. Ho ricevuto la chiamata la settimana scorsa ed è stato tutto improvviso perché un giorno prima parlavo con l’ingegnere degli assetti che avremmo usato ad Austin», commenta Ericsson

    20:21 - Alzano decisamente il ritmo le Mercedes, con Rosberg che avvicina il limite dell’1.40 netto e rifila mezzo secondo a Hamilton. Le velocità massime dei due sono nell’ordine dei 326 km/h. Dopo il primo run, Raikkonen è tornato ai box e al momento è 15mo

    20:18 - Rosberg chiude un giro buono e si ferma a mezzo secondo da Hamilton. Ricciardo va in pista ed è settimo, preceduto da Massa, a 1.5 da Hamilton. Chi è bloccato al box, adesso, è Vettel. Macchina smontata e tanto lavoro da fare, sembra difficile vederlo in pista a breve

    20:16 – Largo di Rosberg nel tornantone dopo il lungo rettilineo nel T2: stava migliorando i parziali di Button ma ha rovinato il giro. Alonso è quarto, però a 6 decimi da Button, scavalcato a sua volta da Hamilton (40.993) e Magnussen (41.913)

    20:13 – Sesto tempo per Raikkonen, a 1.2 secondi da Button. Massa nel frattempo sbaglia la staccata in curva 1 e si gira: riparte senza problemi

    20:12 – Siamo ancora distanti dai tempi di Hamilton nel corso delle libere 1, le due McLaren comunque appaiono in grado di replicare i buoni risultati di Sochi

    20:08 – Undici piloti sul circuito, montano adesso le gomme sulla macchina di Ricciardo.

    20:06 – Il primo tempo di Bottas vale 1.44.520, con Button pronto a scavalcarlo: 1.42.427. Insieme alle temperature più elevate, in pista c’è anche un forte vento

    20:03 – Ricciardo non sembra ancora pronto per iniziare a girare. Bottas, invece, è sul primo giro lanciato e alla prima staccata fa un leggero lungo e manca la corda. Adesso anche Kvyat sul circuito.

    In casa Ferrari, da segnalare due diverse ali anteriori, modificate nella parte delle paratie laterali e gli elementi a sbalzo, mentre al posteriore si è vista un’ala probabilmente con soluzioni già in ottica 2015.

    20:02 – Bottas e Grosjean sono i primi ad andare in pista. Anche Button non perde tempo

    20:00 - Apre la pitlane. Anticipiamo che al termine della sessione si ripeterà l’esperimento della Virtual Safety Car, che impone ai piloti di innalzare del 35% circa il tempo sul giro quando viene esposta dai cartelli dei commissari. Fisicamente non è presente alcuna safety car, lasciando ai piloti – guidati da segnali +/- sul display – la gestione del tempo da osservare.

    19:52 - La temperatura è più alta rispetto alle libere 1, l’aria è a 22° C e l’asfalto fa registrare ben 38° C.

    «Non è stata una sessione difficile, è andata bene e abbiamo svolto tutto il programma. Il passo sembra molto buono, sono soddisfatto, il circuito mi piace anche se non ci avevo mai girato prima: troveremo più grip con il progredire dei giri», spiega Magnussen.

    19:45 - Appassionati di Formula 1, bentrovati. Ancora 15 minuti ed entreremo nel vivo della seconda sessione di prove libere del Gp degli Usa