GP USA F1 2014, Raikkonen: “Massima fiducia negli ingegneri Ferrari”

Formula 1: alla vigilia del GP degli USA 2014, Kimi Raikkonen parla del suo momento in Ferrari a 360 gradi

da , il

    GP USA F1 2014, Raikkonen: "Ho la massima fiducia negli ingegneri Ferrari"

    Mentre Fernando Alonso fa il misterioso in merito al proprio futuro, Kimi Raikkonen si avvicina al Gran Premio degli USA 2014 di Formula 1 parlando ormai da uomo-squadra. Eppure in molti consigliano a Mattiacci di spedire anticipatamente a casa il finlandese per iniziare un nuovo ciclo con la coppia dei sogni Alonso-Vettel. Iceman ovviamente non si fa scalfire da questi rumoreggiamenti e sul sito ufficiale del Cavallino Rampante dichiara:“Spero di poter avere un weekend senza problemi e di riuscire a portare avanti il programma di lavoro delle prove libere regolarmente, così da poter essere il più forte possibile. Ho la massima fiducia nei confronti dei vertici del team e di chi sta progettando l’auto. Sono sicuro che avremo a disposizione un buon pacchetto: se sarà abbastanza per essere competitivi, questo solo il tempo lo dirà. Abbiamo molto lavoro da fare di fronte a noi ma durante quest’anno abbiamo anche imparato tante cose”. Per seguire il LIVE delle qualifiche in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classfiche, BASTA CLICCARE QUI!

    Approfondendo l’argomento, Raikkonen mostra il suo lato migliore che è rappresentato dal cauto ottimismo:Non ci aspettiamo di poter essere immediatamente davanti a tutti e di cominciare subito a vincere delle gare ma dobbiamo fare un grande passo avanti ed essere in condizione almeno di lottare nelle posizioni di vertice. Fino che non metteremo le ruote in pista per i primi giri del primo test non avremo un’idea del nostro valore. Conosciamo, però, dove sono i problemi, e sappiamo che la nostra squadra è intelligente abbastanza da essere in grado di risolverli. Come dice il regolamento, ci sono dei limiti rispetto alle modifiche che possiamo fare, ma di certo miglioreremo”.

    Nonostante il blasone di Raikkonen sia stato ridimensionato nel confronto con il cannibale Alonso, tanto da far pensare ad un suo licenziamento anticipato, il campione del mondo 2007 si sente pienamente dentro al progetto di Marco Mattiacci:“Sono ancora convinto al 100% di aver fatto la scelta giusta a tornare in Ferrari. I risultati non sono stati quelli che io e il team avremmo voluto, ma è andata così. Abbiamo fatto dei progressi rispetto al punto da cui siamo partiti, ma non è facile sistemare le cose esattamente come vorresti che fossero. Tuttavia sono contento di essere qui, preferisco essere con la Scuderia Ferrari che con qualsiasi altro team, per questo sono certo di aver preso la giusta decisione tornando qui”.

    Il biondo di Espoo ha, infine, assicurato i propri tifosi che i problemi patiti in questa stagione sono vicini alla risoluzione definitiva:“Ho sofferto per colpa di tante piccole cose, l’anteriore della vettura non si è comportato come io volevo e non è facile correggere questo tipo di problematica. Ora va meglio, ma ci abbiamo messo un po’ troppo tempo a trovare la strada da percorrere”. Chi ha un po’ di memoria, però, non può non ricordare che frasi di questo tipo sono sulla bocca dell’uomo di ghiaccio da almeno 3-4 mesi. In verità, ad oggi, non si è mai potuto veramente apprezzare una sua crescita progressiva ma solo qualche piccolo segnale sporadico.