GP USA F1 2016, tattiche: incognita mescole supersoft

GP USA F1 2016, tattiche: incognita mescole supersoft
da in Circuito Austin F1, Formula 1 2017, GP Usa F1, News F1, Pirelli F1
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    GP USA F1 2016, tattiche: incognita mescole supersoft

    E’ in arrivo il Gran Premio degli USA di Formula 1 edizione 2016 e non può mancare un essenziale focus sugli pneumatici Pirelli scelti dai team. Quest’anno l’azienda milanese ha deciso di far debuttare sull’esigente circuito delle Americhe anche la mescola Red Supersoft oltre alla White Medium ed alla Yellow Supersoft. A differenza dello scorso anno, stavolta le previsioni meteo non parlano di copiosa piogga per cui l’intero fine settimana dovrebbe svolgersi senza problemi. Come ha sottolineato Paul Hembery, sarà fondamentale avere a disposizione tutte le prove libere affinché i team capiscano il comportamento degli pneumatici Supersoft. Tra questi c’è in prima linea la Ferrari che, fedele alla filosofia già vista nei passati Gran Premi, ha puntato forte sulle mescole più morbide.

    “Per Pirelli gli Stati Uniti sono importantissimi, sia come gara sia come mercato, soprattutto dopo l’apertura quest’anno del nostro primo store P Zero World a Los Angeles – ha ricordato Paul Hembery su Pirelli.com – Il gran premio del 2015 fu particolarmente impegnativo a causa delle condizioni meteo, per cui i team non hanno dati recenti sulle slick ad Austin. Per la prima volta porteremo anche la supersoft. Pertanto le sessioni di prove libere, in particolare, saranno estremamente importanti quest’anno, con la strategia ottimale non ancora definita”, ha aggiunto il direttore di Pirelli Motorsport presentando il Gran Premio degli USA sul circuito di Austin. Circuito che ha caratteristiche uniche. I punti cruciali sono la curva 1, a sinistra e in salita e la curva 11, un tornante nel quale si frena e sterza contemporaneamente. Notevolmente impegnativa è anche la sequenza veloce dalla curva 2 in avanti. Nel 2015 la tattica vincente fu quella di effettuare due pit stop ma la corsa fu condizionata da due safety car.

    Probabilmente anche il Gran Premio degli USA 2016 di Formula 1 vedrà una tattica a due soste come vincente. Tutto dipenderà dal comportamento delle gomme Supersoft. Proprio su queste mescole ha scommesso forte ancora una volta la Ferrari ha che ha portato per entrambi i piloti 7 set contro i 6 di Red Bull e Mercedes. I set di Soft sono 4 per Hamilton, 5 per Rosberg, Vettel e Raikkonen mentre appena 3 per Ricciardo e Verstappen. Le Red Bull danno fiducia alle Medium con 4 set per pilota contro appena 1 per pilota della Ferrari, 2 per Rosberg e 3 per Hamilton.

    536

    PIÙ POPOLARI