GP Valencia F1 2012, Ferrari: brutto ritorno alla realtà

Formula 1: la Ferrari si dice delusa per l'esclusione di Alonso e Massa dalla top ten del Gran Premio di Valencia 2012 ma prende il risultato con fatalismo

da , il

    GP Valencia F1 2012, Ferrari: brutto ritorno alla realtà

    La Ferrari non riesce ad entrare nella top ten delle qualifiche del Gran Premio d’Europa di Formula 1 2012. Sul circuito di Valencia va in scena qualcosa di inedito con piloti racchiusi in un lasso di tempo minimo. Nel commentare la prestazione di Fernando Alonso e Felipe Massa si possono usare due metri di giudizio. Da una parte ci si può limitare ad osservare che sarebbero bastati 4 millesimi per vedere Alonso nella top ten e rendere ridicolo ogni ulteriore ragionamento. Dall’altra, si può pensare che la Ferrari abbia fatto qualche passo indietro rispetto agli avversari o abbia sottovalutato la situazione di grande equilibrio senza spremere fino all’ultima goccia il potenziale della F2012. Nelle dichiarazioni a caldo degli uomini in Rosso c’è poca voglia di fare processi o autocritiche. Da Montezemolo a Domenicali passando per i due piloti, si parla più di sfortuna che di proprie responsabilità.

    Montezemolo: “Questo è il campionato delle gomme”

    Così esordisce Montezemolo a caldo:“Qualifiche stranissime perché nella prima parte, con le gomme medie, siamo andati molto bene mentre con le gomme morbide ci troviamo fuori. E’ tutta questione di decimi. In un circuito dove è difficile sorpassare sarà una gara dura”. E’ polemico il numero uno della Ferrari dopo l’esclusione di Alonso e Massa dalla Q3 delle qualifiche di Valencia:“Dobbiamo anche fare un discorso sulle gomme, perché questo sembra il mondiale delle gomme che con il loro rendimento decidono di volta in volta chi deve vincere. Non mi piace molto questa situazione. Si lavora tanto per sviluppare la macchina ma tutto il lavoro può essere vanificato come è successo oggi”. Il team principal Stefano Domenicali non aggiunge molto alle parole del suo presidente:“In Q1 con le medie è andato tutto ok mentre in Q2 con le morbide non c’è stato il salto in avanti con la prestazioni. Domani partiamo 11° e 13° con gomme nuove. vediamo. Qui è difficile sorpassare. vedremo cosa accadrà domani”.

    Fernando Alonso: “Il peggior risultato nella nostra migliore qualifica”

    Fernando Alonso parla di mix di sensazioni:“Siamo tristi per non essere in Q3. E’ stata una delle migliori qualifiche perché abbiamo preso due soli decimi di distacco dalla pole ma è, in realtà, una delle peggiori perché siamo fuori dalla top ten. Domani saremo in mezzo al gruppo. Speriamo che le gomme nuove che abbiamo tenuto da parte ci diano una mano”. Al pari del pilota spagnolo, Felipe Massa prende con fatalismo il responso delle qualifiche e non si avventura in processi sulle responsabilità di quanto accaduto:“Con un decimo in meno, sarebbe stato tutto diverso. Si era capito che i distacchi sarebbero stati minimi. Per un pelo siamo fuori con entrambe le macchine. Noi eravamo lì ma siamo fuori. Domani non sarà una gara facile. Vedremo cosa saremo in grado di fare”.