GP Valencia F1 2012: trionfa Alonso, sul podio anche Schumacher! Hamilton e Vettel si ritirano

Formula 1: Fernando Alonso vince il Gran Premio d'Europa a Valencia davanti a Raikkonen e Schumacher

da , il

    Gp Valencia 2012, Ferrari Alonso

    E’ Fernando Alonso il vincitore del Gran Premio d’Europa di Formula 1 2012. Sul circuito di Valencia va in scena una tappa cruciale del campionato in quanto la Ferrari dello spagnolo approfitta del doppio ritiro dei suoi avversari diretti Sebastian Vettel e Lewis Hamilton per raccogliere puntissimi pesanti in classifica. Il tedesco accusa un problema tecnico alla sua Red Bull. Il pilota McLaren ha un incidente con Maldonado a pochi chilometri dal traguardo. Sul podio salgono tre grandi fenomeni: oltre ad Alonso ci sono Kimi Raikkonen e Michael Schumacher.

    PARTENZA. Sebastian Vettel è in pole positon. Lo seguono nello schieramento di partenza Hamilton, Maldonado, Grosjean, Rosberg, Raikkonen, Hulkenberg, Kobayashi, Button, Di Resta, Alonso, Schumacher e Massa. Solo il tedesco della Mercedes parte con gomme a mescola media. Tutti gli altri hanno le morbide. Allo spegnersi dei semafori è grande bagarre ma non ci sono contatti rilevanti tra i piloti. Al termine del primo giro, Vettel conserva il primato seguito da Hamilton, Grosjean, Kobayashi, Maldonado, Raikkonen, Hulkenberg, Alonso, Di Resta, Massa, Rosberg, Schumacher e Button.

    GIRO 10. Grosjean supera Hamilton ed è secondo.

    GIRO 12. Alonso supera Hulkenberg.

    GIRO 13-14. Raikkonen supera Maldonado. Alonso fa altrettanto nel giro seguente. Hamilton effettua il primo pit stop e monte gomme a mescola media.

    GIRO 15. Pit stop di Kobayashi, Raikkonen, Maldonado e hulkenberg.

    GIRO 16. Pit stop di Alonso. Lo spagnolo prosegue con gomme morbide.

    GIRO 17. Pit stop di Vettel e Grosjean. La nuova classifica vede il tedesco della Red Bull al comando su Di Resta, Grosjean, Hamilton, Schumacher, Senna, Webber, Alonso, Raikkonen, Kobayashi, Maldonado e Massa. Da notare l’ottimo lavoro fatto dalla Ferrari numero 5 che riesce a scavalcare due avversari diretti e mettersi virtualmente alle spalle di Hamilton.

    GIRO 18. Alonso supera Schumacher, Senna e Webber che girano con ancora le gomme montate in partenza.

    GIRO 20. Pit stop di Webber e Schumacher.

    GIRO 21. Pit stop di Rosberg. Senna e Kobayashi si toccano in piena velocità. Entrambi riescono a riprendere la gara ma il brasiliano della Williams deve cambiare gomme e musetto oltre a scontare un drive through di penalità. Il giapponese della Sauber sarà arretrato di cinque posizioni nel prossimo Gran Premio come penalità.

    GIRO 24. Pit stop di Di Resta.

    GIRO 25. Dopo che tutti i piloti hanno effettuato un cambio gomme Vettel guida il GP d’Europa con un vantaggio di 20 secondi su Grosjean, il quale ha un margine di 7 su Hamilton. Seguono Alonso, Maldonado, Massa, Hulkenberg, Button e Perez.

    GIRO 26. Ricciardo supera Perez ed entra in zona punti.

    GIRO 27-28. Pit stop di Button e Massa. Un contatto tra Kovalainen e Vergne fa esplodere alcuni detriti in pista. I commissari decidono di far uscire la safety car. La decisione è contestabile. Se non altro, aiuta notevolmente a ravvivare la gara. Tutti i top driver si lanciano in corsia box. Un problema alla ruota anteriore sinistra rallenta Hamilton. Alla ripartenza Vettel è seguito da Grosjean, Alonso, Ricciardo, Raikkonen, Hamilton, Rosberg, Schumacher, Webber e Maldonado.

    GIRO 33. La safety car rientra in corsia box. La gara riparte con il guizzo di Alonso che sorpassa Grosjean. Il muretto Ferrari non fa in tempo a gioire che arriva un’altra emozione: Vettel si ritira e lo spagnolo si trova incredibilmente al comando della gara di Valencia. Il pubblico sugli spalti è in delirio. Nel frattempo Hamilton supera Raikkonen ed entrambi scavalcano Ricciardo. Massa ha un contatto con Kobayashi dal quale ne esce con anteriore destra forata ed ala anteriore danneggiata. Il brasiliano esce dalla zona punti.

    GIRO 35. Webber effettua il secondo pit stop.

    GIRO 40. Ritiro per Grosjean proprio mentre sembrava che il francese potesse ambire ad un attacco ad Alonso verso il finale di gara.

    GIRO 41. Schumacher effettua il secondo pit stop.

    GIRO 46. Rosberg effettua il secondo pit stop. Obiettivo degli strateghi Mercedes è spingere al massimo con gomma fresca negli ultimi giri del GP d’Europa.

    GIRO 47. A dieci giri dalla conclusione Alonso ha un vantaggio di 4 secondi su Hamilton e Raikkonen i quali sono seguiti da Maldonado, Hulkenberg, Di Resta, Schumacher, Webber, Perez e Button.

    GIRO 53. Schumacher e Webber e superano Di Resta.

    GIRO 54. Hamilton è in crisi di gomme e viene superato da Raikkonen. Arriva subito dietro Maldonado che inizia un grintoso duello con il pilota McLaren. Duello che per l’anglocaraibico si conclude sulle barriere. Il venezuelano perde posizioni ed in zona podio arriva Schumacher tallonato da Webber.

    GIRO 57. E’ Fernando Alonso il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi. In un pazzo Gran Premio d’Europa è la Ferrari dell’idolo di casa a coniugare perfezione di guida e fortuna! Sul podio salgono anche Kimi Raikkonen e Michael Schumacher. A punti Webber, Hulkneberg, Rosberg, Di Resta, Button, Perez e Maldonado. Due ritiri per problemi tecnici mettono Ko Vettel e Grosjean che erano apparsi i più veloci in pista. Anche Hamilton chiude con zero punti a causa di un contatto con Maldonado.

    GP Valencia F1 2012: ordine di arrivo

    1. Alonso Ferrari 1h44:16.449

    2. Raikkonen Lotus-Renault + 6.421

    3. Schumacher Mercedes + 12.639

    4. Webber Red Bull-Renault + 13.628

    5. Hulkenberg Force India-Mercedes + 19.993

    6. Rosberg Mercedes + 21.176

    7. Di Resta Force India-Mercedes + 22.886

    8. Button McLaren-Mercedes + 24.653

    9. Perez Sauber-Ferrari + 27.777

    10. Maldonado Williams-Renault + 34.630 ***

    11. Senna Williams-Renault + 35.900

    12. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 37.000

    13. Petrov Caterham-Renault + 1:15.871

    14. Kovalainen Caterham-Renault + 1:34.654

    15. Pic Marussia-Cosworth + 1:36.565

    16. Massa Ferrari + 1 lap

    17. De la Rosa HRT-Cosworth + 1 lap

    18. Karthikeyan HRT-Cosworth + 1 lap

    19. Hamilton McLaren-Mercedes + 2 laps

    Giro veloce: Rosberg, 1:42.163

    *** = penalizzato di 20” sull’ordine di arrivo