GP2 2009, Europa: Hulkenberg fa l’Hamilton

Nico Ulkenberg domina la tappa di Valencia della GP2 Series

da , il

    Nico Hulkenberg è il padrone della GP2 2009. A Valencia il pilota tedesco fa pole position, due giri veloci e sale prima sul secondo e poi sul primo gradino del podio. Un tale dominio non si vedeva dai tempi di Lewis Hamilton. Romain Grosjean è stato fortunato ad andarsene, altrimenti sarebbe uscito con le ossa rotte.

    GARA 1. Vince Vitaly Petrov. Il russo del Barwa Addax approfitta di un errore al via del poleman Nico Hulkenberg e resiste ai successivi attacchi del tedesco. E’ questa l’unica sbavatura del terzo pilota Williams in un weekend altrimenti perfetto. Sul terzo gradino del podio sale Sergio Perez. A punti anche Alvaro Parente, Roldan Rodriguez, gli italiani Edoardo Mortara e Luca Filippi. L’ottavo al traguardo, Pastor Maldonado, è squalificato per irregolare altezza da terra della monoposto. L’ultimo punticino disponibile e la pole in gara 2 va quindi a Kamui Kobayashi

    GP2 2009, Europa: ordine di arrivo gara 1

    1 – Vitaly Petrov – Barwa Addax – 31 giri 55’24″157

    2 – Nico Hulkenberg – ART – 0″395

    3 – Sergio Perez – Arden – 15″004

    4 – Alvaro Parente – Ocean – 22″922

    5 – Roldan Rodriguez – Piquet GP – 26″891

    6 – Edoardo Mortara – Arden – 38″444

    7 – Luca Filippi – Super Nova – 44″153

    8 – Pastor Maldonado – ART – 52″496

    9 – Kamui Kobayashi – Dams – 59″464

    10 – Jerome D’Ambrosio – Dams – 59″959

    11 – Davide Valsecchi – Barwa Addax – 1’05″003

    12 – Diego Nunes – iSport – 1’07″196

    13 – Davide Rigon – Trident – 1’07″612

    14 – Michael Herck – DPR – 1’14″817

    15 – Giedo Van der Garde – iSport – 1’16″354

    16 – Franck Perera – DPR – 1’17″358

    17 – Andreas Zuber – PartyPoker Coloni – 1’19″836

    18 – Alberto Valerio – Piquet GP – 1 giro

    19 – Javier Villa – Super Nova – 1 giro

    Giro più veloce: Nico Hulkenberg 1’47″041

    GARA 2. Nico Hulkenberg parte settimo e arriva primo. Dietro di lui gli altri coinquilini del podio di gara 1 ma in ordine diverso con Sergio Perez secondo e Vitaly Petrov terzo. La gara sprint è caratterizzata da una serie innumerevoli di spettacolari duelli che, causa adrenalina eccessiva dei protagonisti, portano a ben 3 ingressi della safety car. Il gran caos nulla toglie al tedesco della ART che controlla la corsa sempre con grande autorevolezza. A punti vanno D’ambrosio, Nunes e Chandhok. Delusione per Luca Filippi che era passato primo alla prima curva ma è stato toccato da Kobayashi. Delusione anche per Edoardo Mortara che ha perso le chance di finire a punti toccandosi con Parente

    GP2 2009, Europa: ordine di arrivo gara 2

    1 – Nico Hulkenberg – ART – 23 giri 44’36″084

    2 – Sergio Perez – Arden – 11″609

    3 – Vitaly Petrov – Barwa Addax – 13″229

    4 – Jerome D’Ambrosio – Dams – 28″580

    5 – Diego Nunes – iSport – 29″195

    6 – Karun Chandhok – Ocean – 31″608

    7 – Davide Rigon – Trident – 32″101

    8 – Javier Villa – Super Nova – 32″742

    9 – Pastor Maldonado – ART – 34″564

    10 – Alberto Valerio – Piquet GP – 35″784

    11 – Kamui Kobayashi – Dams – 39″416

    12 – Edoardo Mortara – Arden – 40″966

    13 – Luiz Razia – PartyPoker Coloni – 45″114

    14 – Ricardo Teixeira – Trident – 48″860

    15 – Nelson Panciatici – Durango – 1 giro

    16 – Franck Perera – DPR – 2 giri

    Giro più veloce: Nico Hulkenberg 1’46″487

    CLASSIFICA GP2. Il campionato entra nel vivo e, con l’abbandono da parte di Romain Grosjean, promosso in Formula 1 senza passare dal via, restano Nico Hulkenberg e Vitaly Petrov a giocarsi la stagione. Il tedesco guida con 75 punti. Solo 55 sono quelli del russo che, da quel che si è potuto vedere in pista, è in corsa solo grazie alla matematica. Terzo è Grosjean con 45, quarto Di Grassi a quota 40. Migliore degli italiani è Luca Filippi con 24 punti.