GP2 a Monaco, gara 1: a Montecarlo vince Bruno Senna, 15 anni dopo Ayrton

gp2 a monaco

da , il

    GP2 a Monaco: vince Senna, 15 anni dopo Ayrton

    Bruno Senna, a differenza di altri giovani piloti con nomi pesanti, non fa nulla per distaccarsi dal ricordo dello zio. Vederlo vincere a Montecarlo 15 anni dopo l’ultima affermazione di Ayrton che proprio nel Principato ha visto nascere il suo mito, ha fatto piacere a molti nostalgici, appassionati e tifosi di questo sport.

    “E’ una grande emozione rivedere il nome Senna sul gradino più alto del podio di Monaco – ha commentato il vincitore di gara 1 – questo successo rappresenta per me anche una grossa rivincita contro tutti quelli che mi hanno criticato sostenendo che non fossi adatto ai circuiti stradali”.

    La vittoria di Senna si costruisce in partenza quando approfitta di un’incertezza di Maldonado che partiva dalla pole e si mette a comandare il gruppo.

    Se davanti l’unico sussulto si è avuto al dodicesimo passaggio quando il brasiliano ha commesso un innocuo errore alle piscine, dietro è stata la solita grande bagarre e non sono mancati ritiri eccellenti come quelli del nostro Giorgio Pantano e del suo principale antagonista in classifica Grosjean.

    La gara per la vittoria è una lotta serrata tra Senna e Maldonando mentre, con un distacco abissale, sale sull’ultimo gradino del podio Chandhok. L’indiano tiene dietro Valles e Parente. A punti anche Rodriguez, Tung e Conway con l’inglese che si tocca all’ultimo giro con Villa e perde la possibilità di concludere terzo.

    GP2 a Monaco 2008, gara 1: ordine di arrivo

    01- B. Senna – iSport International – 1:03:36.091

    02- P. Maldonado – Piquet Sports – + 0.674

    03- K. Chandhok – iSport International – + 44.923

    04- A. Valles – BCN Competicion – + 47.592

    05- A. Parente – Super Nova International – + 48.191

    06- R. Rodriguez – FMS International – + 56.857

    07- H. Tung – Trident Racing – + 1:17.651

    08- M. Conway – Trident Racing – + 1 giro

    09- J. d`Ambrosio – DAMS – + 1 giro

    10- C. Bakkerud – Super Nova International – + 1 giro

    11- A. Zuber – Piquet Sports – + 1 giro

    12- Y. Buurman – Trust Team Arden – + 1 giro

    13- A. Soucek – DPR – + 1 giro

    14- J. Villa – Racing Engineering – + 1 giro

    15- D. Nunes – DPR – + 1 giro

    16- B. Hanley – Campos – + 1 giro

    17- M. Puglisi – Durango – + 1 giro

    18- L. Filippi – ART Grand Prix – + 12 giri

    19- R. Grosjean – ART Grand Prix – + 17 giri

    20- G. Pantano – Racing Engineering – + 17 giri

    21- S. Buemi – Trust Team Arden – + 17 giri

    22- A. Carroll – FMS International – + 18 giri

    23- A. Valerio – Durango – + 19 giri

    24- K. Kobayashi – DAMS – + 45 giri

    25- V. Petrov – Campos – + 45 giri