GP2 Monza 2012, Gara-2: Valsecchi vince e mette l’ipoteca sul campionato

da , il

    380827_7321_big_ValsecchiQ2

    Gara-2 di GP2 a Monza non resterà nella memoria degli appassionati come l’appuntamento più spettacolare ed emozionante della stagione. Al via in pole scattava Coletti, mentre alle sue spalle, terzo, Davide Valsecchi. L’italiano, in testa alla classifica di campionato, oggi doveva sfruttare al massimo la partenza dall’ultima posizione di Luis Razia, penalizzato al pari di Nasr per il contatto di Gara-1 con Leimer.

    Complice lo start al rallentatore di Coletti, Valsecchi balza in testa, passando tra il monegasco e Palmer. Uno scatto decisivo, perché non mollerà più il comando. Alla prima variante Ericsson si dimentica il punto di staccata e salta la variante, rientrando in sesta posizione.

    Chi non ha potuto lottare per replicare il successo di ieri è stato Luca Filippi, penalizzato da un contatto nelle prime battute di gara. Il pilota del team Coloni ha sostituito il musetto al sesto giro, precipitando nelle posizioni di coda.

    Un sussulto al secondo giro lo regala Fabio Onidi, che travolge Melker: gara finita per entrambi. Tutti molto ravvicinati fino a metà gara, con 8 piloti in 4″5, poi tocca a Valsecchi iniziare a scavare un distacco più importante, portandosi dietro il solo Leimer. I due fanno gara in coppia, distanziati di pochi decimi, mentre Palmer, terzo, guida il gruppetto degli inseguitori con un ritardo cresciuto fino a 6 secondi. Giù da podio Coletti, seguito da Cecotto, Chilton ed Ericsson: all’ultimo giro è stata bagarre per guadagnare posizioni, con Coletti che si è ripreso la posizione su Ericsson a metà della variante Ascari.

    Per Filippi la soddisfazione di aver marcato il giro più veloce in Gara-2.

    Con i 15 punti ottenuti oggi, Valsecchi scappa via e mette da parte un bottino di 25 punti su Razia, quando mancano due gare al termine.

    Ordine d’arrivo Gara 2 – GP2 Monza 2012

    1. Valsecchi

    2. Leimer

    3. Palmer

    4. Coletti

    5. Cecotto

    6. Chilton

    7. Ericsson

    8. Leal

    9. Richelmi

    10. Van der Garde

    Gara-1 GP2 Monza 2012

    A Monza, in Gara 1 di GP2 vince Luca Filippi. L’italiano del team Coloni è scattato dalla seconda fila, accanto a Davide Valsecchi, e dopo aver attaccato il poleman Chilton alla prima variante (posizione restituita per aver tagliato la chicane; ndr) è stato bravo a seguire il leader della corsa nonostante le gomme di mescola diversa. Poi, in occasione del pitstop ha agguantato la prima posizione attaccando Chilton nella discesa del Serraglio, prima della Ascari.

    Matura così il successo di Filippi, in una gara non particolarmente esaltante per quanto riguarda le opportunità di sorpasso tra i primi. Chi perde un’occasione importante è Davide Valsecchi, che termina al sesto posto e non sfrutta al massimo il ritiro di Luis Razia, colpito da Leimer all’ottavo giro nella staccata della seconda variante.

    Sono comunque punti importanti in ottica mondiale, visto che adesso Valsecchi si trova in testa solitario, con 212 punti contro i 204 di Razia.

    La cronaca della gara parte con ilvia al rallentatore di Van der Garde, ritirato già alla prima variante. Chilton viene attaccato da Filippi, che però salta la chicane e restituisce subito la posizione, mettendosi in scia e seguendo come un’ombra il leader. Valsecchi conferma la quarta posizione, mentre Ericsson scatta bene e agguanta la terza piazza.

    Primi tre piloti che scappano via e Valsecchi poco più distante, seguito da Cecotto e Razia. Non appena viene aperta la corsia box per il cambio gomme, si precipitano tutti i piloti per la sosta obbligatoria, tranne Cecotto, Melker, Leal, Richelmi e Guerin. Si avvantaggerà della scelta Cecotto, l’unico a rimontare posizioni e sopravanzare Valsecchi e poi, in pista, sia Ericsson che Chilton.

    La lotta per la vittoria è tra Chilton e Filippi. L’italiano resta dietro l’inglese dopo il cambio gomme, ma in uscita dalla seconda di Lesmo sfrutta la scia e lo supera. Siamo al giro 10: da lì in avanti Filippi scaverà un solco netto su tutti gli altri, gestendo la corsa in tranquillità.

    Dopo aver centrato Razia, Leimer è protagonista di un contatto, sempre alla Roggia, con Nasr; poi attaccherà Valsecchi e otterrà il quinto posto.

    Gara 1 a Monza termina quindi con Filippi davanti a Cecotto, Ericsson, Chilton, Leimer, Valsecchi, Palmer, Coletti, Gutierrez, Leal.