GT3 Vallelunga 2013: vittoria Lamborghini di Sanna-Barri in gara 2 [FOTO]

Una domenica segnata dal brutto tempo quella che ha ospitato la tappa di Vallelunga del campionato Gran Turismo italiano

da , il

    Una domenica segnata dal brutto tempo quella che ha ospitato la tappa di Vallelunga del campionato Gran Turismo italiano. In gara 1, svoltasi nella mattina, il tempo ha ancora tenuto, nonostante dei nuvoloni grigi facessero presagire il peggio. Nella prima delle due competizioni domenicali l’equipaggio del ROAL Motorsport su BMW Z4 si è aggiudicato la vittoria, replicando il successo ottenuto anche ad Imola. Al secondo posto hanno concluso Kristoffersson-Frassineti su Audi R8 di Audi Sport Italia, mentre sul gradino più basso del podio, al terzo posto, troviamo la Porsche 997 GT3 Antonelli Motorsport di Passuti-Mapelli (Porsche GT3R). Nella categoria GT Cup, invece, la vittoria va a Pan-Gardel su Porsche 997.

    La BMW Z4 della ROAL Motorsport è guidata dai piloti Stefano Comandini e Stefano Colombo, che come da regolamento del campionato si alternano alla guida durante lo svolgimento della gara. I portacolori del ROAL Motorsport hanno disputato una corsa fantastica al sesto appuntamento stagionale del Campionato GT italiano e sotto alla bandiera a scacchi hanno preceduto di 0.644 Kristoffersson-Frassineti, che hanno lottato fino alla fine per la vittoria, e di 1.922 Passuti-Mapelli. Grazie al secondo successo stagionale, Comandini e Colombo si sono avvicinati a soli 11 punti dalla vetta della classifica provvisoria e rientrano in gioco per la conquista del titolo. La gara è stata molto emozionante e ha preso il via su di una pista leggermente bagnata e con tutte le vetture che hanno montato optato per le gomme rain, successivamente sostituite con le slick durante la sosta per il cambio pilota.

    In quarta posizione hanno chiuso Postiglione-Lucchini su Porsche GT3R-Ebimotors, davanti a Capello-Sonvico alla guida di Audi R8 LMS-Audi Sport Italia, penalizzati nel secondo stint da problemi all’elettronica, e Venturi-Maino con Ferrari 458 Italia-Black Bull Swisse Racing, che partivano dalla pole position. La top ten è completata da Sanna-Barri su Lamborghini Gallardo-Imperiale Racing, settimi, Michela Cerruti con la BMW Z4 ROAL Motorsport, ottava, attardata dalle penalizzazioni previste dal regolamento dopo l’ottimo risultato di Imola, Lancieri-Necchi su Ferrari 458 Italia-MP1 Corse, noni, e Pan-Gardel alla guida della Porsche 997, primi della GT Cup.

    Nella classifica riservata alle vetture in configurazione monomarca, l’equipaggio dell’Ebimotors ha preceduto Mirko Zanardini, al debutto nel tricolore GT con la Lamborghini Gallardo del Bonaldi Motorsport, che ha dedicato il podio al suo compagno di squadra Andrea Mamè recentemente scomparso, e Galbiati-Rangoni (Porsche 997-Antonelli Motorsport).

    Gara 2

    Un diluvio su Vallelunga obbliga la direzione corsa ad interrompere la gara a 10 minuti dalla conclusione, con i portacolori dell’Imperiale Racing meritatamente sul gradino più alto del podio davanti a Comandini-Colombo su BMW Z4 e Frassinett-Kristoffersson su Audi R8 LMS. È arrivata in gara 2 sul tracciato di Vallelunga la prima vittoria stagionale per l’equipaggio Sanna-Barri al volante della Lamborghini Gallardo, che ha anche rilasciato un’esclusiva intervista ai microfoni di Derapate.it.

    I portacolori dell’Imperiale Racing si sono imposti al termine di una prova davvero impegnativa, resa difficile da un violento acquazzone abbattutosi sul circuito romano. La gara è terminata al 13° giro, con circa 10 minuti di anticipo, a causa delle pessime condizioni del tracciato, e alle spalle dei vincitori hanno concluso a 6.002 secondi la BMW Z4-ROAL Motorsport di Comandini-Colombo e l’Audi R8 LMS-Audi Sport Italia di Frassineti-Kristoffersson a 9.279 secondi di distacco. A ridosso del podio hanno concluso Passuti-Mapelli su Porsche GT3R, ma nel post gara i piloti dell’Antonelli Motorsport sono stati penalizzati dai commissari sportivi, che hanno inflitto 25 secondi di penalizzazione per la mancata accensione durante la gara dei fari della vettura, retrocedendo, così, in settima posizione.

    Della penalizzazione ne hanno approfittato Lancieri-Necchi alla guida della Ferrari 458 Italia della MP1 Corse, quarti, che hanno concluso davanti al team Audi Sport Italia su Audi R8 LMS guidata dai piloti Capello e Sonvico ed al team Black Bull Swisse Racing su Ferrari 458 Italia di Venturi-Maino. Seguono poi Passuti-Mapelli e Mirko Zanardini, primo della GT Cup, classe che ha laureato già i campioni italiani, Fabio Babini e Riccardo Bianco al volante della Porsche GT3R del GDL Motorsport.

    Con il secondo posto in gara-2 Comandini e Colombo balzano al comando della classifica generale con 124 punti precedendo di una lunghezza Postiglione e Lucchini e di otto punti Venturi e Maino. Momenti davvero concitati per l’attribuzione del titolo in classe GT3, dove tutto è rimandato all’ultimo appuntamento della stagione in programma a Monza il prossimo 20 ottobre.