Hamilton deciderà sul rinnovo in McLaren in agosto

da , il

    Gp Valencia 2012, Pre gara

    AP/LaPresse

    Sistemato il tassello Webber in Red Bull, il mercato piloti ruota adesso tutto intorno a Lewis Hamilton e al suo futuro. Restare in McLaren, andare in Lotus? Durante la pausa estiva Lewis prenderà una decisione. E’ quanto si apprende dalle recenti dichiarazioni del pilota inglese, a Mosca per una kermesse motoristica.

    «Non ci siamo ancora seduti a discutere, ma sono certo che nel corso della pausa estiva definiremo tutto. Sarà il momento in cui potremo essere più rilassati e prendere la decisione più importante per il futuro», ha spiegato Hamilton.

    Restiamo fermamente convinti che l’opzione McLaren alla fine prevarrà. La Lotus al momento è una monoposto probabilmente migliore di quella del team di Woking, ma sarà in grado di offrire con continuità un mezzo in grado di lottare al vertice? E poi, chi lascerebbe il sedile a Hamilton? Perdere Grosjean sarebbe un grave errore, regalare Raikkonen alla concorrenza – magari proprio la McLaren – altrettanto. E nemmeno Hamilton avrebbe l’alternativa che cerca, visto che ha spiegato chiaramente cosa vuole per il suo futuro immediato: «Voglio vincere, non sono più così giovane e voglio esser certo che qualunque cosa farò sarà la giusta decisione per massimizzare la mia carriera. Ho bisogno di esser sicuro che potrò vincere».

    C’è anche l’elemento riconoscenza, però, da considerare. Ed è lo stesso Hamilton a sottolinearlo: «Metà stagione non può decidere un legame lungo sei anni. Sono in McLaren da quando ho 13 anni, quindi ne son trascorsi 14: il quadro complessivo è molto molto più grande, non sono piccoli dettagli. Vanno considerate tante cose, queste persone (la McLaren; ndr) mi hanno supportato e sono quelli che mi hanno portato in Formula 1, ma io voglio vincere».

    Button: “In Germania voglio un week end senza problemi”

    AAA Jenson Button cercasi. Il pilota inglese è alla deriva, non va oltre l’ottava posizione dal Gran Premio di Cina e la posizione in McLaren sembra complicata. Se potessimo suggerire un’alternativa a Maranello, indicheremmo Jenson per rimpiazzare Massa.

    In vista del prossimo Gran Premio di Germania Button cerca intanto un week end che fili liscio dal venerdì alla gara: «Dopo un paio di week end problematici, è importante capitalizzare le opportunità che avremo in Germania e Ungheria. Pensando alla prestazioni, è difficile prevedere in maniera accurata dove ci troveremo. Valencia e Silverstone sono state due gare difficili per noi, ma non credo siano rappresentative della nostra velocità. Quest’anno serve un week end privo di problemi per esprimere al massimo il potenziale della macchina ed è proprio quel che ci auguriamo per la Germania».

    Come ha confermato il direttore tecnico Paddy Lowe lo sviluppo non si arresterà e sia a Hockenheim che all’Hungaroring la McLaren porterà degli aggiornamenti. Per la configurazione del tracciato tedesco, potremmo vedere una McLaren nuovamente in forma.