Morto Nicky Hayden: il pilota americano è deceduto all’Ospedale Bufalini di Cesena

Non ce l'ha fatta Nicky Hayden, che è morto questo pomeriggio all'Ospedale Bufalini di Cesena. Il campione della MotoGP 2006 è stato vittima di un bruttissimo incidente, venendo investito mentre si stava allenando in bicicletta.

da , il

    La notizia è confermata dall’Ospedale Bufalini di Cesena: Nicky Hayden è morto. Non ce l’ha fatta il pilota americano di 36 anni. Dopo ormai 6 giorni di agonia, se n’è andato il mitico Kentucky Kid. L’incidente ha causato troppi danni al centauro: frattura alla gamba, al bacino e un brutto danno celebrale. Per giorni i dottori avevano valutato di operarlo, ma non c’erano le condizioni. E così Nicky abbandona la compagna, una famiglia e tantissimi tifosi che gli hanno voluto un mondo di bene. Una tragedia avvenuta in bicicletta, col pilota investito mentre si stava allenando nei pressi di Riccione. Grande, grandissima tristezza nel mondo delle corse e dello sport in generale. Addio campione, ci mancherai.

    LUNEDI: ARRIVA IL COMUNICATO DELL’OSPEDALE, NICKY E’ DECEDUTO

    Purtroppo, dopo diversi giorni d’attesa, arriva la notizia che non si voleva leggere. Nicky Hayden è morto. “Il Collegio medico ha accertato il decesso del paziente Nicholas Patrick Hayden, ricoverato da mercoledì scorso 17 maggio nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Bufalini di Cesena a seguito del gravissimo politrauma occorso in quella stessa data” si legge in una nota diramata pochi istanti fa.

    Lunedi: spunta il video dell’incidente

    Come abbiamo scritto a lungo in questo articolo, ci sarebbe un video dell’incidente di Nicky hayden ripreso da una telecamera di sorveglianza di una casa. La colpa sarebbe del pilota che non avrebbe rispettato uno stop. Il filmato, al momento, è in mano agli inquirenti.

    LUNEDI: NUOVO BOLLETTINO MEDICO

    “Permangono sempre gravissime le condizioni cliniche del pilota Nicky Hayden e il quadro clinico generale resta invariato. Il paziente è ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena in prognosi riservata”. Insomma, nessuna novità sul fronte Nicky Hayden. Sempre stazionarie le sue condizioni dal 17 maggio, giorno dell’incidente.

    DOMENICA: CARTELLA CLINICA INVIATA A DEGLI SPECIALISTI AMERICANI

    L’ultimo bollettino medico di Nicky Hayden non ha portato a nessuna novità rilevante. Il pilota è sempre in condizioni gravissime e sta lottando tra la vita e la morte. Il fratello Tommy, arrivato in Italia insieme alla mamma, ha deciso di inviare la cartella clinica di Nicky a degli specialisti americani per un consulto. Intanto la polizia ha confermato la ricostruzione del conducente dell’auto. Il pilota americano è uscito dallo stop senza dare la precedenza ed è stato travolto. Ora, a carico del giovane operaio italiano, è stato aperto un fascicolo per lesioni stradali. Dalle ricostruzioni non son state rilevate segni di frenata e la vettura sopraggiungeva ad una velocità superiore a quella consentita.

    ORE 16: NESSUNA NOVITA’

    Poco da aggiungere in quanto a novità. La situazione è sempre stazionaria da oltre due giorni, il pilota lotta sempre tra la vita e la morte. Nicky Hayden versa sempre in gravissime condizioni all’Ospedale di Cesena. Ricordiamo che oggi è stato intervistato l’investitore dal Resto Del Carlino: al momento non risulta essere indagato, è stato sottoposto all’alcoltest, che ha dato esito negativo.

    ORE 10.30: PARLA CHI HA INVESTITO HAYDEN

    Finalmente ha parlato il 30enne di Morciano che ha investito Nicky Hayden. E’ già assistito dagli avvocati Pierluigi Autunno e Francesco Pisciotti. Ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni: “Mi dispiace. Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all’improvviso dallo ‘Stop’” Naturalmente toccherà alle autorità competenti fare luce sull’accaduto e sull’incidente. Da queste brevi frasi sembra che la colpa di tutto sia da attribuire proprio al pilota americano

    ORE 09.35: Nelle prossime ore un nuovo bollettino

    Hayden, passata la notte, resta in condizioni gravissime. I familiari, arrivati dagli States, sono rimasti vicini al pilota per l’intera nottata. Ora si attende un nuovo bollettino medico e anche il verbale ufficiale della polizia di stato che ci dirà cosa è successo l’altro pomeriggio. La situazione resta comunque disperata.

    VENERDI ORE 08.45: Situazione stabile ma di estrema gravità

    L’ospedale di Cesena ha diramato un nuovo comunicato stampa che recita cosi: “La situazione è stabile. Il quadro clinico resta di estrema gravità e rispetto al giorno precedente non ci sono variazioni”. Hayden dunque resta appeso tra la vita e la morte dopo il terribile incidente di due giorni fa.

    ORE 18.30: Il bollettino medico

    “Le condizioni cliniche di Nicky Hayden restano estremamente gravi. Il giovane, che si trova ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena, ha riportato un grave politrauma con conseguente gravissimo danno cerebrale“

    ORE 18: Grave danno celebrale

    Purtroppo arrivano brutte notizie dall’ospedale con il bollettino pomeridiano sulle condizioni di Nicky Hayden. La prognosi resta riservata e la condizione di Nicky resta critica, ha riportato un grave politrauma con gravissimo danno celebrale

    ORE 17.20, ROSSI: HAYDEN UN GRANDE TALENTO

    ORE 17: I PILOTI LO RICORDANO IN PRESS CONFERENCE

    MotoGP 2017 Hayden

    “Show Must Go On” diceva il buon Freddy Mercury. E così la MotoGP ha iniziato il suo solito rituale con la press conference del giovedi pomeriggio. Non poteva però non iniziare ricordando Nicky, come dimostra il cartellone mostrato dai piloti.

    Ore 16: La famiglia e la fidanzata al suo fianco

    Poche novità sempre sul fronte Nicky Hayden. E’ arrivata la famiglia insieme a Jacqueline Marin, la bella fidanzata del pilota. Ha parlato Anche Andrea Dovizioso a Sky Sport sull’incidente di Kentucky Kid: “queste sono cose pesanti, io ho avuto la fortuna di avere Nicky come compagno di squadra. Queste sono cose brutte che nessuno vorrebbe mai che accadessero. La dinamica non la conosco però è brutto vedere un pilota che conosci bene in queste condizioni. Andiamo a 300 km/h poi rischiamo la vita in bici? Io ho un tatuaggio nella gamba che descrive questa cosa qui, noi pensiamo di avere il potere di gestire il nostro destino ma non dipende da noi. Quando arriva il momento deve arrivare“.

    ORE 14: NICKY HAYDEN IN COMA FARMACOLOGICO INDOTTO

    La BBC è chiara: L’ex campione del MotoGP Nicky Hayden è in coma farmacologico indotto. L’americano è sempre ricoverato nel reparto di neurochirurgia presso l’ospedale di Cesena. Le sue condizioni rimangono critiche.

    ORE 13.30: Anche Stoner ricorda Kentucky Kid

    Non solo Valentino Rossi ha voluto ricordare Nicky Hayden con un post su Facebook. Anche Casey Stoner non è stato da meno. Ricordiamo che verso le 14.30 arriverà un nuovo bollettino medico con le news sulle condizioni del pilota americano.

    ORE 12.30: NESSUNA NEWS DAL NUOVO BOLLETTINO MEDICO

    Quadro immutato sulle condizioni cliniche di Nicky Hayden. Il nuovo bollettino medico non dice nulla di nuovo. Sempre condizioni stazionarie, sempre in reparto di neurochirurgia. Nel primo pomeriggio nuovo bollettino. Al momento rimane inoperabile.

    ORE 12: VALENTINO ROSSI RICORDA IL COMPAGNO DI SQUADRA

    Il team Honda SBK, capitanato da Marco Chini, è in ospedale a Cesena. Insieme a lui Dino Acocella, l’ingegnere di pista. Infine anche Massimo Neri, l’elettronico di Hayden. Non ci sono novità sulle condizioni di Nicky. Su Facebook anche Valentino Rossi ha ricordato il pilota e compagno di squadra di molte avventure.

    ORE 11: SI INDAGA SULLE DINAMICHE DELL’INCIDENTE

    Mentre continuano ad essere stabili le condizioni di salute di Nicky Hayden si indaga sulle dinamiche dell’incidente: quello che si sa è che Kentucky Kid era da solo e non in gruppo e proveniva da destra da via Ca’Raffaelli (comune di Misano Adriatico) in direzione Riccione. Una volta arrivato all’incrocio con via Tavoleto è stato colpito perpendicolarmente da un’auto guidata da un 30enne di Morciano. L’impatto è stato devastante: la bici dell’americano si è letteralmente spezzata, mentre il vetro della macchina è distrutto. Non si sa ancora se sia stata una disattenzione di Hayden o del driver.

    LA STORIA DI NICKY HAYDEN

    ORE 10: LA FAMIGLIA IN ARRIVO DAGLI STATES

    Ecco le testuali parole del nuovo bollettino medico sulle condizioni di Nicky Hayden: “Non ci sono novità sostanziali rispetto a quanto comunicato nella serata di ieri. Il paziente resta ricoverato nel reparto di rianimazione, il quadro clinico resta di estrema gravità”. Intanto oggi nel pomeriggio arriverà la famiglia Hayden: In viaggio ci sono Rose, la mamma di Nicky e il fratello maggiore Tommy, ex pilota professionista.

    ORE 9: NUOVE NEWS SU HAYDEN

    Facciamo ordine sulle condizioni attuali di Nicky Hayden dopo le ultime news: l’americano presenta alcune fratture dorsali che non hanno intaccato però il midollo, diverse fratture tra cui una esposta alla gamba che ha provocato una ingente perdita di sangue. La cosa che più preoccupa è il vasto edema celebrale e ancora non si sa se è stata praticata un’incisione per ridurre la pressione intracranica o meno. Nel pomeriggio si valuterà se poterlo operare o aspettare ancora.

    ORE 8: IL BOLLETTINO DELLA MATTINATA

    Restano critiche le condizioni di Nicky Hayden dopo il tremendo incidente di ieri. Alle ore 8 di stamattina è stato diramato un aggiornamento dall’Ospedale Bufalini di Cesena. Nicky è ancora in prognosi riservatissima, ma l’equipe medica sta valutando l’ipotesi di un’intervento chirurgico sull’edema cerebrale, soluzione scartata nella giornata di ieri perché Hayden era troppo debole.

    ORE 22: LE CONDIZIONI DI HAYDEN

    Per l’americano frattura del bacino e trauma cranico, il problema principale a causa di un ematoma: si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena. Il pilota ha perso molto sangue per la frattura esposta della gamba, è troppo debole per essere sottoposto a intervento chirurgico. Un nuovo bollettino medico è atteso per le 8 di giovedì mattina.

    IL LUOGO DELL’INCIDENTE

    ORE 21: RICOVERATO NEL REPARTO DI NEUROCHIRURGIA

    Notizie brutte, bruttissime in arrivo da Cesena. Nicky Hayden è in condizioni gravissime e sta lottando tra la vita e la morte. Attualmente il pilota è in rianimazione e ricoverato nel reparto di neurochirurgia. I medici hanno deciso di dare priorità alla situazione del trauma cranico.

    ORE 20: TANTI I MESSAGGI DAI COLLEGHI

    LEGGI ANCHE: IL MONDO DELLO SPORT E NON SOLO UNITO PER IL CAMPIONE AMERICANO #PRAYFORNICKY

    Sui social sono arrivati tanti messaggi di auguri per il pilota della Honda. Colleghi ed ex scuderie hanno postato frasi per Hayden con l’hashtag #GoNicky

    ORE 18: TRASPORTATO ALL’OSPEDALE DI CESENA

    Le condizioni di Nicky purtroppo sono disperate ed in questo momento è in sala operatoria all’ospedale di Cesena.

    ORE 17: LE PRIME RICOSTRUZIONI DELL’INCIDENTE DI HAYDEN

    I medici stanno ora facendo accertamenti, ma la situazione è molto grave. Una brutta disavventura dunque per il pilota americano della Honda. Dalle prime ricostruzioni sembra che l’impatto di Nicky Hayden con la macchina, una Peugeot 208 guidata da un 30enne, sia stato frontale. Le condizioni del pilota sono allarmanti e per questo motivo è stato elitrasportato all’Ospedale Bufalini di Cesena, trauma center di riferimento in Romagna. Il primo bollettino medico parla di un grave trauma addominale e cranico. Il pilota non sembra essere cosciente.

    BIOGRAFIA E CARRIERA

    LEGGI ANCHE: Vittorie, successi, biografia e carriera di Nicky Hayden

    Nicky Hayden in carriera ha disputato 218 Gran Premi nel motomondiale vincendo un titolo iridato nel 2006, tre gare complessive e conquistando 28 piazzamenti sul podio. Dal 2016 sta gareggiando nel mondiale Superbike con la Honda CBR1000RR ufficiale. Nel mondiale delle derivate ha conquistato finora un successo nella Gara-2 del Gran Premio della Malesia 2016. Quest’anno, dopo i primi cinque round stagionali, ha collezionato 40 punti complessivi ed è 13° nel mondiale piloti.