Hector Barbera si giustifica sotto un fuoco di accuse

Hector Barbera, il pilota spagnolo che ha gettato scompigli nella gara di domenica scorsa a San Marino, si difende dalle accuse dei suoi colleghi

da , il

    Abbiamo già parlato della pioggia di pesanti accuse che i piloti del MotoMondiale classe 250cc hanno riversato sul collega spagnolo Hector Barbera, reo di aver condotto una gara al limite della regolarità.

    Di fatto, nonostante la segnalazione fatta a fine gara, il pilota spagnolo che si è divertito a giocare a bowling durante la gara di Misano disputata la scorsa domenica, non è stato multato nè ammonito dalla Direzione di Gara, la qual cosa ha lasciato attoniti molti dei protagonisti della scorsa domenica.

    Il pilota spagnolo, infatti, non ha condotto un gara ineccepibile e alcune volte si è prodotto in atteggiamenti dubbi durante tutto il corso della gara.

    Alcuni piloti non sembrano essere d’ accordo con la Direzione Gara, secondo la quale il comportamento di Barbera non avrebbe avuto nulla di strano nè di scorretto. Non la pensa così Marco Simoncelli, per esempio, che in diretta tv ha appellato come “imbecille” il pilota spagnolo che lo aveva costretto all’ uscita di pista.

    Forte della sua posizione, invece, è proprio lui, Hector Barbera che, con perfetto aplomb, risponde ad ogni accusa con calma e sangue freddo: “Ho provato ad andar via, ma con Simoncelli abbiamo iniziato a superarci a vicenda. – ha sentenziato lo spagnolo a proposito dell’ incontro-scontro con il pilota italiano – Ad un certo punto lui ha iniziato a superarmi in maniera scorretta e io di conseguenza, addirittura in un giro ci siamo passati ben tre volte. [...]Mi spiace perchè avrei voluto arrivare fino alla fine e vincere nitidamente, ma ha fatto un errore in frenata ed è caduto”.

    Ma l’ innocente Hector, robusto di nome e di fatto, ha avuto da dire anche sullo scontro con un altro pilota italiano, Mattia Pasini.

    Con Pasini è stato un peccato, ha lasciato la porta aperta e io mi ci sono infilato. [...]. Poi all’improvviso ha chiuso e io ero in traiettoria”.

    Chissà se Pasini pensa la stessa cosa…

    Non lo pubblichiamo per scelta editoriale, ma non è difficile trovare su youtube il video della bestemmia di un imbufalito Mattia alla fine della gara di domenica scorsa…

    Sembra che il MotoMondiale classe 250cc, perso un Jorge Lorenzo più volte accusato di eccessive spallate e di un comportamento in gara non sempre ineccepibile, abbia trovato il suo degno sostituto, abile anche nella forma verbale.

    Sono episodi che possono succedere, sincera un angelico Barbera – gli chiedo scusa, probabilmente siamo entrambi colpevoli”.

    La cosa lascia veramente perplessi.

    Ed è proprio così. Forse, almeno in questo caso, Barbera ha ragione nel sostenere che queste sono le corse…