Honda LCR: De Puniet ancora sotto i ferri

Randy de Puniet è finito nuovamente sotto i ferri, venerdì scorso, per rimuovere le sette viti applicate alla caviglia sinistra infortunata durante gli allenamenti estivi in Francia

da , il

    Il centauro francese del team Honda di Lucio Cecchinello, Randy De Puniet è tornato sotto i ferri per la rimozione delle viti alla caviglia sinistra infortunata durante la pausa estiva della MotoGP 2009. De Puniet continuerà la sua riabilitazione per presentarsi in forma per il Motomondiale 2010.

    Il pilota della Honda satellite di Lucio Cecchinello, Randy de Puniet, dopo l’ultimo Gran Premio del 2009 a Valencia tre settimane fa, ha deciso di tornare in ospedale, venerdì scorso, per sottoporsi ad un intervento chirurgico per rimuovere le sette viti dalla caviglia sinistra infortunata.

    Ricordiamo che il centauro transalpino, si è procurato l’infortunio durante un allenamento di motocross nella pausa estiva, subendo così la frattura della caviglia nella quale erano immediatamente state applicate ben sette viti. Randy, nonostante il dolore, ha portato a termine la propria stagione grazie anche ad uno specifico ed intenso programma di riabilitazione che continuerà anche nelle prossime settimane.

    Il pilota della Honda non ufficiale ha dichiarato: “l’intervento è stato veloce e semplice. Dopo la frattura, in agosto, ho lavorato sodo per tirare fuori il meglio dalla moto, ma certe volte faceva davvero male”.

    De Puniet si augura, nel frattempo, di poter tornare ad alti livelli di competitività, in tempo per la ripresa delle attività della MotoGP 2010 a Sepang: “dopo ogni gara la caviglia era molto gonfia, ma ora finalmente è tornata come prima e non mi sembra vero! Dovrò togliere i punti di sutura tra 18 giorni e poi inizierò il programma di riabilitazione per arrivare in forma a Sepang”