Honda: Melandri a Silverstone con fiducia

Dopo la confortante prestazione ottenuta al Mugello, il pilota della Honda, Marco Melandri ritrova un pò di fiducia in vista del prossimo appuntamento della MotoGP 2010 che avrà luogo sul circuito veloce di Silverstone

da , il

    Il centauro della Honda gestita da Fausto Gresini, Marco Melandri ha ritrovato un pò di fiducia dopo la positiva prestazione offerta sul tracciato toscano del Mugello e che gli è valsa la quinta piazza davanti ai suoi tifosi. Macio spera a Silverstone, prossima tappa di questo entusiasmante Motomondiale 2010, di partir bene sin dalle qualifiche e cercare si sorprendere gli avversari su un circuito che non conosce nessuno e dove non si corre dal lontano 1986. Non sarà facile l’impresa visto che anhe le HRC ufficiali sono sugli scudi con Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa.

    Dopo la confortante prestazione ottenuta al Mugello che gli è valsa la quinta piazza finale sul circuito casalingo del Motomondiale, il pilota della Honda satellite di Gresini, Marco Melandri ritrova un pò di fiducia in vista del prossimo appuntamento della MotoGP 2010 che avrà luogo sul circuito veloce di Silverstone.

    E’ dal lontano 1986 che non si corre più a Silverstone, dove quest’anno si disputerà il Gran Premio di Gran Bretagna e sono molti i riders che cercheranno di sfruttare le caratteristiche del rapido tracciato inglese per cercare di recuperare punti sulla calssifica generale piloti della Classe Regina.

    A partire dalle HRC ufficiali di Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa, c’è il desiderio di stampare il proprio nome sull’albo d’oro del GP dell’Oltremanica. Ma anche Casey Stoner, con la sua Ducati parte fiducioso alla conquista di “Silverstoner”, sapendo che questo veloce circuito si adatta bene alla potenza di motore della sua Desmosedici.

    Dunque, nonostante l’agguerita concorrenza, Melandri è convinto di poter dare continuità alle prestazioni della propria moto: “Silverstone sarà una gara interessante perchè la pista è nuova per tutti e quindi sarà tutta da scoprire. Inoltre le condizioni metereologiche in Inghilterra sono sempre un’incognita. Per me le ultime gare sono state positive al contrario delle prove sempre alquanto difficili, quindi speriamo di riuscire a partire meglio già dal venerdì e continuare a crescere per tutto il fine settimana. Dopo il Mugello sono estremamente contento perchè in gara ho fatto una bella lotta con Stoner e De Puniet anche se partire due file più avanti sullo schieramento sarebbe stato sicuramente meglio”.