Honda MotoGP: la svolta italiana

La Honda sembra dunque aver deciso di iniziare a guardarsi intorno e di provare a puntare su qualcun altro: Andrea Dovizioso sembra essere in forma e potrebbe disputare un buon mondiale; nei test è stato più veloce di Pedrosa e questo gli ha fatto guadagnare credito presso i vertici della scuderia

da , il

    La Honda punta sugli italiani? Sembrerebbe che la casa giapponese sta pian piano decidendo di investire più su Andrea Dovizioso che su Daniel Pedrosa, che non riesce proprio a far decollare la sua RC212V e ad essere davvero competitivo per il titolo iridato MotoGP: lo spagnolo è sempre un passo dietro alla Yamaha di Valentino Rossi e alla Ducati di Casey Stoner e questo alla Honda non piace. Svolta italiana, dunque, soprattutto se si pensa alla fiducia data al Team Gresini, scuderia tricolore che schiera Marco Melandri e il promettente Marco Simoncelli.

    Honda avrà anche fatto la storia del Motomondiale, vincendo tutto quello che c’era da vincere con in sella alle sue moto i migliori piloti… Ma da quando Valentino Rossi ha deciso di trasferirsi ai rivali della Yamaha (era il 2004) la casa dell’ala dorata sembra non essersi più ripresa.

    Il mondiale MotoGP vinto da Nicky Hayden è stato un fuoco di paglia perché già dall’anno successivo la Honda è tornata a fare da comprimaria, investendo tanto su un giovane di belle speranze come Dani Pedrosa.

    Ma adesso è il tempo di raccogliere e i frutti dell’investimento non erano quelli attesi: lo spagnolo è ancora uno dei Top Rider della MotoGP, ma di fronte a Valentino Rossi, Jorge Lorenzo e Casey Stoner appare sempre un pochino in affanno, quel tanto che basta ad essere tagliato fuori dai giochi per il titolo iridato.

    La Honda sembra dunque aver deciso di iniziare a guardarsi intorno e di provare a puntare su qualcun altro: Andrea Dovizioso sembra essere in forma e potrebbe disputare un buon mondiale; nei test è stato più veloce di Pedrosa e questo gli ha fatto guadagnare credito presso i vertici della scuderia.

    Occhi puntati anche su Marco Simoncellialla prima stagione in classe regina – e Marco Melandri, che cerca il rilancio nel Team Gresini.

    La Honda parla quindi sempre più italiano (non bisogna dimenticare l’arrivo di Livio Suppo dalla Ducati e dei tecnici italiani dalla Yamaha) e di notte sogna di riavere Valentino Rossi