Honda MotoGP: Pedrosa a Laguna Seca per ripetersi

Dani Pedrosa arriva a Lagina Seca come uomo da battere: è lo spagnolo ad aver vinto l'ultimo gran premio, domenica scorsa in Germania, ed è lui ad essersi aggiudicata l'edizione 2009 del Gran Premio degli Stati Uniti, tagliando il traguardo davanti Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

da , il

    pedrosa 2010

    Dani Pedrosa arriva a Laguna Seca come uomo da battere: è lo spagnolo ad aver vinto l’ultimo gran premio, domenica scorsa in Germania, ed è lui ad essersi aggiudicata l’edizione 2009 del Gran Premio degli Stati Uniti, tagliando il traguardo davanti Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

    Ed è proprio a Lorenzo che punta Pedrosa: il pilota della Honda vuole battere ancora il maiorchino, in modo da rosicchiare altri punti in classifica generale e poter cominciare a sperare in un recupero nella corsa al titolo iridato MotoGP 2010.

    Dani Pedrosa si sente in forma per il prossimo appuntamento con la MotoGP: il pilota del Team Honda Repsol sarà in pista a Laguna Seca una sola settimana dopo la gran vittoria del Gran Premio di Germania.

    Vincere in Germania è stato fantastico e significa che stiamo andando in questo fine settimana a Laguna Seca in gran forma. Mi auguro di fare una ripetizione del modo in cui abbiamo lavorato in Germania,” ha dichiarato Pedrosa, “Il punto chiave è che al Sachsenring siamo stati competitivi e veloci dalle prime prove del venerdì. Quando tutto è a posto così, abbiamo il livello per competere con uno qualsiasi dei nostri rivali e di batterli ed è questo che voglio ottenere di nuovo.

    Lo spagnolo spera di bissare la vittoria dello scorso anno nel Gran Premio degli USA, ma per farlo dovrà battere la concorrenza degli altri tre membri dei ritrovati Fantastici Quattro: “Abbiamo fatto una grande gara a Laguna Seca lo scorso anno e siamo riusciti a vincere, quindi mi piacerebbe andare in vacanza dopo questo fine settimana con un’altra vittoria. So che dobbiamo lavorare sodo per realizzarlo perché Lorenzo non sta facendo molti errori, Stoner è tornato al suo miglior livello e Rossi è tornato molto forte e sono sicuro che negli Stati sarà ancora più in forma che in Germania.”