Honda senza soldi: via dalla F1 entro un mese!

La Honda si dichiara in crisi economica e fa un annuncio shock: se entro un mese non arriva un nuovo investitore, il team lascerà la Formula 1

da , il

    Clamoroso! La notizia cade come una bomba sul Circus della Formula 1. Dopo la riunione di ieri tra i 10 team, esce una prima sconcertante verità: la Honda è in piena crisi economica e, se non arriva un acquirente entro un mese, la Scuderia di F1 si ritirerà immediatamente dalle competizioni lasciando a casa tutti: Jenson Button e Ross Brawn in primis.

    CRISI. Erano in pochi a saperlo. A rendere il problema di pubblico dominio è stato Ross Brawn durante l’incontro di Londra tra i rappresentati della FOTA (Formula One Teams Association). Il direttore tecnico Honda avrebbe rivelato ad un collega di un team rivale che, se non salta fuori un acquirente entro un mese, si chiudono baracca e burattini. Oltre agli scarsi risultati a fronte dei grandi budget spesi, infatti, la squadra nipponica risente della crisi economica dell’azienda di riferimento la quale, dovendo scegliere cosa tagliare, ha iniziato dalle attività più costose e con meno ritorni.

    NAKAMOTO ADDIO. Che qualcosa si stia già muovendo lo dimostrano le dimissioni dei giorni scorsi da parte di Shuhei Nakamoto. Il 51enne, direttore tecnico fino al 2006, aveva assunto un ruolo di supervisore pur essendo ritenuto uno dei principali responsabili dei disastrosi risultati in pista. Adesso andrà a far danni nelle moto ricoprendo il ruolo di vicepresidente della Honda Racing Corporation.

    TAGLI. Ad oggi, lo sponsor Petrobras ha bloccato i pagamenti, la cerimonia di fine stagione è stata cancellata, la presenza ai test di dicembre è in forte dubbio ed il budget per il 2009 pare abbia già avuto un taglio di 300 milioni di dollari, quindi, praticamente azzerato. Sempre dal paddock, infine, arrivano alcuni rumors di una vera e propria fuga di cervelli con tutti i tecnici della scuderia impegnati a proporsi ad altri team.

    SALVEZZA. La mission impossible sta nel trovare un acquirente entro Natale. Al momento l’ipotesi più praticabile, per quanto astratta, sembra quella di una cordata guidata da Ross Brawn che potrebbe contare sul supporto tecnico della Ferrari. Altrimenti, non solo Barrichello se ne andrà in pensione “senza passare dal via”. Ma Jenson Button saluterà il Circus e il numero delle monoposto si assottiglierà ancora. Nella speranza che da qui al prossimo Marzo non arrivino nuove sgradite “sorprese”…