Honda: Simoncelli sfreccia a Sepang

Marco Simoncelli si trova in questo momento sul circuito di Sepang per dare luogo ad una tre giorni di test con il proprio team:San Carlo Honda Gresini

da , il

    Il fresco pilota del team San Carlo Honda Gresini, Marco Simoncelli si trova, in questi giorni, sul circuito di Sepang per eseguire una tre giorni di test al fine di provare qualche componente tecnico sulla sua nuova moto. Il centauro italiano, in Malesia, avrà l’occasione di inocontrare una vecchia conoscenza della scorsa stagione del Motomondiale classe 250cc: Hiroshi Aoyama. Dopo il buon debutto sul tracciato di Valencia, entrambi gli esordienti della MotoGP 2010, hanno deciso di approfittare di questa possibilità supplementare concessa ai debuttanti della classe regina, per evitare di attendere fino al mese di febbraio per i primi test ufficiali della stagione ai quali parteciperà la restante parte dei rookies della categoria.

    Marco Simoncelli ha cominciato a girare sul tracciato di Sepang, in una pista con poco grip, visto la presenza di soli due piloti. Il pilota del Team San Carlo Honda Gresini ha potuto sfruttare entrambe le moto che nel 2009 erano state di Toni Elias, facendo registrare dei miglioramenti consistenti, se comparati con i crono dei precedenti test effettuati a Valencia.

    In totale, Simoncelli ha fatto registrare la bellezza di 44 giri con il miglior tempo di: 2:04:43.

    Solo lo scendere imprevisto della pioggia ha fermato il buon lavoro che l’italiano e la propria squadra stavano svolgendo, ma questo particolare non ha di certo intaccato la voglia di far bene da parte dell’ex ccampione mondiale della quarto di litro.

    Infatti, Super Sic ha dichiarato: “risalire in sella è sempre un piacere e per me, in questo momento, è decisamente importante. Devo continuare a migliorare il feeling con la moto e questa tre giorni arriva al momento opportuno. Peccato che la pista non fosse nelle condizioni migliori a causa delle forti piogge dei giorni scorsi e di una gara automobilistica che si è svolta ieri”.

    In ogni caso i giri effettuati sul circuito malese, sono serviti a Simoncelli per acquisire padronanza con la potenza dei motori della MotoGP: “i giri percorsi oggi mi sono serviti per acquisire ulteriore confidenza con la RC 212 V, trovare la migliore posizione in sella ed imparare a gestire la potenza. Sono contento, mi sento sempre meglio ed il lavoro di apprendimento procede per gradi come nei piani, senza guardare il tempo sul giro. Domani lavorermo su telaio e ciclistica per avanzare nel nostro programma di lavoro, sperando che la pista sia in condizioni migliori”.