Honda: Simoncelli, tackle a Bautista e Barbera

Senza mezzi termini, l'ex campione del Motomondiale 250cc, Marco Simoncelli si scaglia verbalmente contro i suoi avversari storici: Hector Barbera e Alvaro Bautista

da , il

    La MotoGP 2010 deve ancora prendere il via, ma i duelli che si potranno vedere prossimamente, stanno già avendo luogo fuori dalla pista. Nel particolare, il nuovo pilota della Honda satellite di Fausto Gresini, Marco Simoncelli non è certo una persona che le manda a dire e senza mezzi termini attacca i suoi storici nemici nella vecchia quarto di litro: Alvaro Bautista ed Hector Barbera. Secondo Super Sic i suoi rivali sono ipocriti e scorretti in pista e il loro atteggiamento anti fair play è sicuramente favorito dall’atteggiamento della Direzione Gara, la quale in passato ha sempre favorito i due corridori spagnoli, proprio a scapito del cantauro italiano ex iridato della quarto di litro.

    Senza mezzi termini, l’ex campione del Motomondiale 250cc, Marco Simoncelli si scaglia verbalmente contro i suoi avversari storici: Hector Barbera e Alvaro Bautista. Super Sic definisce i due vecchi nemici della quarto di litro, come ipocriti e rei di creare un ambiente ostile in pista, favorito anche dall’atteggiamento della Direzione Gara, che ha sempre risparmiato i due piloti spagnoli, proprio a sfavore di Sic.

    Intervistato da MotoSprint, Simoncelli non si è risparmiato nell’accusare i suoi ex avversari in 250cc e ha dato via libera al suo sfogo: “per comprovare l’ipocrisia di Bautista e Barbera, ho deciso di non parlare più con loro. Non voglio saperne più nulla, visto che ragioniamo diversamente. Sono piloti forti, ma come persone non valgono molto”.

    Non si può certo dire che il pilota di Cattolica abbia usato termini e condizioni diplomatiche per spiegare il suo pensiero contro i due spagnoli, ma delle volte le questioni di lotta e inimicizie dovrebbero essere limitate all’interno della pista senza sconfinare sulle pagine dei giornali. Insomma, Marco non è certo stato quello che si dice un signore, ma considerando lo stile di guida aggressivo, soprattutto di Barbera, gli possiamo dare tranquillamente tutte le attenuanti del caso.

    Ma non finisce qui, perchè l’ex campione della quarto di litro affonda il tackle contro i rivali iberici: “alcuni corridori come Bautista e Barbera, piangono sempre. Alvaro è uno che cerca scuse e tutto l’astio contro di me l’hanno iniziato loro, dopo che la Direzione di Gara gli ha dato una mano. Corro comunque contro tutto il mondo, però ho problemi solo con loro”.