I piloti con più podi nella storia della Formula 1, la classifica

I piloti con più podi nella storia della Formula 1, la classifica
da in Curiosità F1, Formula 1 2017, Statistiche Formula 1, Storia della Formula 1
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 09/03/2016 14:51

    Schumacher Valencia 2012

    Scopriamo la classifica dei piloti con più podi nella F1. La storia della Formula 1 è stata scritta da grandi piloti che hanno saputo emozionare i tifosi di tutto il mondo vincendo gare leggendarie. Ma quali sono stati i piloti che hanno saputo conquistare più podi in carriera? Abbiamo spulciato le classifiche e le statistiche della F1 riuscendo a stilare la classifica. Ora non Vi resta che sfogliare le pagine per vedere quali sono stati i migliori della storia. Alcuni di loro sono ancora in attività, altri hanno invece fatto la storia della categoria vincendo un’infinità di gare e titoli mondiali. Ecco chi sono i piloti con più podi di sempre.

    Schumacher Valencia 2012

    Ancora lui, sempre lui. Per meriti personali, e accompagnato nel corso della carriera da una macchina spesso al top dello schieramento, è riuscito a salire sul podio per ben 155 volte, un pelo più della metà dei gran premi corsi, di cui 91 sul gradino più alto. Tra i tanti degni di nota, segnaliamo quello conquistato a Valencia nel 2012 al termine di una gara caotica, unico risultato lampante della sua seconda carriera.

    Prost Adelaide 1993

    Spinto in Formula 1 dalla prestigiosa compagnia petrolifera ELF, a differenza del tedesco dovette sudarsi da subito le vetture che si trovò a guidare, anche se va detto che le monoposto successive furono quasi tutte competitive. Al suo attivo si contano 106 podi che, al netto delle gare disputate, lo pongono al primo posto assoluto per percentuale: 53,27 %.

    GP UNGHERIA F1/2014

    Quando vi dicono che ha vinto molto meno di quanto meritasse, vi dicono la verità: 97 podi in carriera, collezionati nel corso di stagioni corse al massimo ma, spesso, con delle vetture non in grado di competere per la vittoria. L’ultimo arrivo festeggiato con lo champagne è dei più emozionanti, visto che si era trovato in testa a pochi giri dalla fine a bordo della disastrosa F14T. È altresì triste, per noi appassionati, sapere che nella stagione appena trascorsa il suo contatore non ha fatto nemmeno un passo avanti.

    Hamilton Abu Dhabi 2015

    Dominatore assoluto delle ultime due stagioni, vanta l’invidiabile record di almeno una vittoria in ogni stagione disputata, grazie ai missili che (con la sola eccezione del 2009) si è sempre trovato a guidare. Nella sua intensa carriera ha collezionato ben 87 podi, di cui una trentina abbondante nel solo biennio passato. La sua percentuale, inoltre, è tra le migliori di sempre : 52%.

    Raikkonen Melbourne 2002

    Due piloti di epoche e con alle spalle carriere diverse, che però si ritrovano appaiati in questa speciale classifica a quota 80. Celeberrimo il primo del brasiliano, ottenuto tagliando in seconda posizione quello che poi sarebbe stato l’ultimo giro del gran premio di Monaco del 1984, corso sotto il diluvio mentre stava recuperando manciate di secondi al giro sul leader Prost; meno glorioso ma comunque importante è il primo di Kimi Raikkonen a Melbourne 2002, alla prima uscita utile su una monoposto di prima fascia. Mentre per Senna la percentuale è appena sotto al 50%, quella del finlandese supera di poco il 34%. MANUEL CASALI

    738

    PIÙ POPOLARI