Il figlio di Schumacher sfiora il titolo mondiale nei kart

Mick Schumacher, figlio di Michael, è andato vicinissimo a diventare il nuovo campione mondiale di Kart

da , il

    Buon sangue non mente verrebbe da dire. Avere il padre che è una leggenda vivente delle corse automobilistiche non ha spaventato il giovane Mick Junior, figlio di Michael Schumacher. Il ragazzo 14enne sta cercando di ripercorrere le orme del padre cimentandosi nelle corse automobilistiche. Nella classe KF junior di kart è andato vicinissimo alla conquista dell’iride ma si è dovuto accontentare del secondo posto finale. Seguire le orme del padre non sarà affatto semplice ma Mick Junior sembra aver ereditato la stessa “fame” di successi che era nota in papà Michael quando correva.

    LE ULTIME SU MICHAEL SCHUMACHER

    Per non farsi schiacciare dal pesante cognome, anche in pista si fa chiamare Mick Junior ma è ormai impossibile per lui nascondere la parentela col campione tedesco. Nella giornata di ieri, il giovane Schumi, ha conquistato il suo primo podio della carriera nella gara unica della classe KF junior Kart. Il tedeschino, sulla pista di Aunay-les-Bois in Francia, ha guidato alla grande nelle qualifiche vincendo tutte le 5 manche a disposizione. Partito dalla prima fila, durante la finale, si è dovuto accontentare del 2° posto finale dietro all’inglese Enaam Ahmed.

    A fine gara Mick ha dimostrato di essere figlio di Michael spiegando ai microfoni di non accontentarsi del secondo posto:”Sono ovviamente orgoglioso di un risultato così importante — ha detto dopo la gara —. Però è altrettanto chiaro che la mia ambizione è diventare campione del mondo. Perciò questo è solo l’inizio del mio lavoro». Ad assistere alla gara c’era il preparatore e amico fraterno del padre, Peter Kaiser.

    CLICCA QUI PER RISPONDERE AL NOSTRO QUIZ SUL GRANDE MICHAEL!

    Per Michael il recupero dall’incidente sugli sci, di quasi un anno fa, è ancora molto lungo e incerto. L’ex pilota di Ferrari e Mercedes nei giorni scorsi è stato trasportato dall’ ospedale di Losanna alla sua casa di Gland, per continuare la riabilitazione a domicilio. I possibili tempi di recupero hanno ancora un grosso punto di domanda e il mondo delle corse continua a mandare dei messaggi forti all’indimenticato campione. Ora anche un “messaggio” dal figlio. Il piccolo Mick Junior è vice-campione del mondo e vuole vedere presto il suo papà a bordo pista ad incitarlo per conquistare il gradino più alto del podio.

    Per Mick Junior, dopo il 2° posto al Mondiale e 4° all’europeo della categoria si prospetta un futuro luminoso nel mondo delle corse. La Tony Kart e il suo proprietario Roberto Robazzi lo stanno seguendo e appoggiando, in nome del legame con Michael, che utilizzava i kart dell’azienda bresciana e ne era in pratica un testimonial. Ci sarà per Mick Junior l’occasione, nel giro di pochi anni, di passare ad una monoposto nel segno del padre? in molti se lo augurano, lui ci spera e probabilmente anche il padre sogna in cuor suo di vedere un giorno il figlio sfrecciare alla guida di una F1.

    Tutte le vittorie in F1 in carriera di Michael Schumacher