Il Team Gresini si prepara alle sabbie del Qatar

Il Team Gresini si prepara alle sabbie del Qatar, anche se la situazione sembra essere in salita e spera che non ci sia nessuna tempesta di sabbia che possa fermare i due piloti ufficiali Marco Melandri e Toni Elias

da , il

    team gresini

    Manca ormai pochissimo all’attesissima gara del Qatar, che fragorosamente aprirà la stagione mondiale 2007 tanto atte4sa dal pubblico e dagli stessi piloti.

    Il Motomondiale 2006, infatti, è stato anomalo, ha infranto certezze, rinfuocato animi che si credevano sepolti, e mostrato un motociclismo non sempre dedito allo spettacolo quanto invece alla ragioneria applicata alle due ruote.

    Fin troppo ovvio che, nelle stagioni precedenti, lo spettacolo sia stato l’elemento cardine e Valentino Rossi il gran Maestro.

    La passsata stagione, invece, ha visto un Fato non sempre premuroso, bruschi cambi di rotta, trionfi e tonfi inaspettati.

    Le voci che giungono dal team Gresini, uno dei meno fortunati nel 2006, soprattutto per l’incidente spagnolo di Melandri, sono nettamente diverse da quelle di qualche mese fa: grinta e voglia di vincere sono i comun denominatori di due piloti che da subito partono con l’idea si far mangiar polvere, o meglio sabbia se si parla di Qatar, agli avversari.

    Marco Melandri: “Sono molto carico per l’inizio di una nuova stagione. Ci siamo preparati molto nei test invernali lavorando con metodo, concentrati sul ritmo di gara piuttosto che sul giro singolo. La moto mi piace molto, soprattutto la ciclistica, ho un buon feeling e sono tornato a divertirmi. Credo molto nel pacchetto Honda-Bridgestone ed ho la massima fiducia nei nostri partner, Honda HRC e Bridgestone. Sono contento anche se c’è ancora del lavoro da fare. La gara sarà particolarmente impegnativa perché il tracciato di Losail ha un lungo rettifilo e richiede motore. Durante il test svolto qui a febbraio, abbiamo individuato la linea da seguire per quanto riguarda le gomme da gara“.

    Toni Elias: “Non vedo l’ora di tornare in pista per la prima gara. Sono molto contento di continuare a lavorare con Fausto Gresini e con il mio capotecnico Cecchini e tutti i ragazzi della squadra. Credo molto nella continuità del lavoro. Mi trovo molto bene e mi sento seguito e supportato. Stiamo lavorando a creare una base che sia il miglior compromesso tra la moto e le nuove gomme portate negli test da Bridgestone per le mie caratteristiche di guida. Losail è un circuito impegnativo perché le condizioni dell’asfalto non permettono errori. Abbiamo provato su questa pista a metà febbraio ma adesso spero di sfruttare maggiormente il potenziale della moto grazie ai nuovi pneumatici”.

    FAUSTO GRESINI: “Dopo tanti mesi di preparazione, è sempre un’emozione arrivare alla prima gara della stagione. Quest’anno ci presentiamo con una squadra consolidata, due piloti giovani in cui crediamo molto e con grandi possibilità. Siamo orgogliosi di continuare con Marco Melandri il progetto iniziato nel 2005 con Honda e con i nostri colori. Vicecampione del Mondo nel 2005 e grande protagonista lo scorso anno, insieme puntiamo a risultati ancora più prestigiosi. A fianco di marco, Toni Elias, al secondo anno nella nostra squadra.. Certi del suo potenziale, puntiamo a far crescere ulteriormente questo giovane di talento e ci auguriamo che continui a mettere a frutto quella determinazione che lo contraddistingue, come ha già dimostrato lo scorso anno, andando a conquistare la sua prima vittoria in MotoGP” .