Incidente a Valentino Rossi: aggiornamenti

Valentino Rossi ha tranquillizzato i tifosi dopo lo spaventoso incidente che lo ha visto volare via dalla sua Yamaha M1 durante le libere del Gran Premio d'Italia di MotoGP

da , il

    Valentino Rossi ha tranquillizzato i tifosi dopo lo spaventoso incidente che lo ha visto volare via dalla sua Yamaha M1 durante le libere del Gran Premio d’Italia di MotoGP: “Sono tranquillo,” ha detto Vale, al quale è stata diagnosticata una frattura scomposta ed esposta di tibia e perone della gamba destra, “I medici facciano il meglio possibile.

    Il campione di Tavullia è stato trasportato in elicottero dal circuito del Mugello, dove è stato sottoposto alle prime cure, all’ospedale di Firenze, dove sarà operato nella giornata di oggi.

    INCIDENTE AL MUGELLO – Valentino Rossi stava percorrendo il suo primo giro lanciato con la gomma dura; mentre era tra la “Biondetti uno” e la “Biondetti due” il rider Yamaha ha rallentato per far passare un altro pilota, poi ha dato gas e – probabilmente a causa della gomma diventata troppo fredda – è finita in un brutto highside: “Nel giro di lancio, Vale si è accorto che aveva un pilota che lo seguiva e ha rallentato molto per farlo passare,” ha dichiarato il telemetrista di Rossi, Matteo Flamini, “Quando ha riaperto il gas per lanciarsi per il giro veloce, la gomma si era però raffreddata troppo sulla spalla sinistra. Ha perso aderenza ed è stato sbalzato dalla moto.”

    FRATTURA SCOMPOSTA – Valentino è stato subito trasportato all’ospedale del circuito, dove i medici della Clinica Mobile coordinati dal dottor Costa gli hanno prestato i primi soccorsi e gli hanno applicato un tutore esterno per bloccare la gamba: “È una frattura esposta che interessa tibia e perone. È stata subito ridotta per far tornare l’osso in posizione. Spero non ci siano complicazioni,” ha spiegato il dottor Costa, “I tempi? Almeno due-tre mesi. Non è la solita frattura delle ossa, è molto grave. La gamba si è spezzata, è uscito fuori l’osso che ha lesionato la pelle.

    Il campione della MotoGP è stato trasportato poi in elicottero all’ospedale di Firenze, dove questa sera sarà operato al CTO dal professor Roberto Buzzi.

    MONDIALE MOTOGP ADDIO – Per Rossi si prevedono almeno due mesi di stop, il che significa abbandonare ogni speranza di vincere il decimo titolo iridato: “Per noi il 2010 è ormai andato. Aspettiamo presto Valentino,” è stato il secco commento di Jeremy Burgess.

    E’ naturale che in Yamaha si punti ora tutto sullo spagnolo Jorge Lorenzo.

    Foto: www.tuttosport.it