Incidente De Puniet: pronto per Brno?

Randy De Puniet, dopo lo spaventoso incidente del Sachsenring, è deciso a rientrare in sella alla sua Honda, già dal Gran Premio della Repubblica Ceca che avrà luogo sul circuito di Brno

da , il

    De Puniet e Cecchinello

    Il pilota transalpino del Team Honda di Lucio Cecchinello, Randy de Puniet è stato vittima di una caduta spaventosa durante l’ultimo appuntamento della MotoGP in Germania e ha riportato la frattura di tibia e perone della gamba sinistra. Il francese è stato immediatamente trasportato in elicottero al vicino Ospedale di Hartmannsdorf per procedere all’intervento chirurgico necessario a ricomporre la lesione ossea. Super Randy ha già cominciato la sua rieducazione perchè vuol essere presente a Brno. A Laguna Seca, Randy sarà sostituito dal fratello minore del ducatista Hayden.

    Dopo lo spaventoso incidente subito tra le curve del Sachsenring, Randy De Puniet è deciso a rientrare in sella alla sua Honda, già dal Gran Premio della Repubblica Ceca che avrà luogo sul circuito di Brno. Il francese è stato operato immediatamente e già in questi giorni ha cominciato la riabilitazione con l’aiuto dell’equipe medica della Clinica Mobile.

    L’intervento al quale è stato sottoposto il centauro transalpino di Lucio Cecchinello è durato, comunque, quasi due ore ed è stato attentamente organizzato dal Dottor Costa con l’equipe medica del Dottor Ulf Schendel nella tarda serata di domenica ed ha avuto un ottimo esito, con l’applicazione di un perno in titanio.

    Roger Lee Hayden salirà in sella alla RC212V nel prossimo Gran Premio degli Stati Uniti a Laguna Seca, visto che il ventisettenne americano conosce benissimo il tracciato californiano dove ha anche disputato una gara in MotoGP nel 2007.

    Dopo Valentino Rossi anche Randy De Puniet deve fare i conti con il brutto infortunio a tibia e perone, ma anche per il francese si prospetta un recupero rapido e la conferma arriva dalle sue stesse parole: “noi piloti corriamo sempre il rischio di cadere e romperci qualcosa, ma succede sempre quando sei convinto che non accada. Dopo l’incidente, quando Kallio mi ha involontariamente schiacciato la gamba ho capito subito che era qualcosa di serio. Ma l’operazione andata molto bene e sto meglio ora. Devo ringraziare il Dottor Costa e tutto lo staff dell’ospedale per l’ottimo lavoro che stanno facendo. Dicono che ci vorranno 6 settimane per tornare in pista ma io far di tutto per essere a Brno”.