Incidenti dopo la bandiera a scacchi: crash in Formula 1 ma anche in MotoGP!

Gli incidenti più strani al termine dei vari Gran Premi. L'ultimo caso è stato quello che ha visti protagonisti Sebastian Vettel e Lance Stroll nel GP della Malesia di F1.

da , il

    Incidenti dopo la bandiera a scacchi: crash in Formula 1 ma anche in MotoGP!

    Negli ultimi giorni sta facendo molto discutere il clamoroso incidente tra Lance Stroll e Sebastian Vettel nel giro celebrativo del Gran Premio della Malesia di F1. La Williams impatta la Ferrari e il tedesco si ritrova con una ruota divelta e la SF70H visibilmente danneggiata. Ci si è interrogati molto su di chi fosse la colpa. Ora forse, abbiamo finalmente un colpevole.

    L’incidente di Sepang è sicuramente tra i più particolari di sempre, ma non è stato l’unico crash avvenuto dopo la bandiera a scacchi. Non è successo solo in Formula 1, ma anche nelle serie minori e in MotoGP sono accaduti episodi a dir poco curiosi. Riviviamoli insieme.

    F1 2016: Gutierrez sbaglia nel GP di Monaco

    Il Gran Premio di Montecarlo, si sa, è uno dei più particolari e ostici del calendario di F1. I piloti sfrecciato a grande velocità tra i muretti monegaschi e spesso finiscono tra le protezioni. Nel 2016 l’allora pilota della Haas Esteban Gutierrez, a fine gara e con pneumatici consumati, si fece trovare impreparato sotto la pioggia e finì a muro dopo la bandiera a scacchi.

    MotoGP 2017: Espargarò cade dopo la bandiera a scacchi

    Anche in MotoGP 2017 è capitato un errore clamoroso. Il pilota KTM Pol Espargarò, tagliato il traguardo del Gran Premio d’Inghilterra, è finito a terra rovinosamente alla curva 1. Il suo è stato un errore dovuto ad un improvviso calo di concentrazione.

    Crash nelle serie minori della F1

    L’incidente tra Stroll e Vettel è entrato di diritto nella storia della F1. Nelle serie minori è però già capitato altre volte di vedere crash inaspettati dopo la bandiera a scacchi. Nella GP2 del 2013, alla fine del GP di Singapore, ci fu un pesante crash tra Alexander Rossi e Fabio Leimer. L’impatto fu perpendicolare, ma per fortuna non ci furono grosse conseguenze per i due ragazzi. Nel 2015 ci fu poi l’incredibile incidente tra Roberto Mehri e Nicolas Latifi sul traguardo della gara di Formula Renault 3.5 al Red Bull Ring. Dopo la bandiera a scacchi, Mehri rallentò e fu centrato dal collega. Le monoposto presero il “volo”, ma per fortuna non ci furono conseguenze se non un grande spavento.

    Vittorio Brambilla a Zeltweg

    La vittoria del 1975 di Brambilla a Zeltweg è indelebile nella mente degli appassionati di motori. Sotto la pioggia Brambilla fece una gara leggendaria e vinse meritatamente. Al traguardo, alla vista della bandiera a scacchi, si dimenticò della pista bagnata e alzò le braccia al cielo in segno di vittoria. Risultato? Brambilla finì contro il guard rail e distrusse parte del musetto della sua monoposto.