James Toseland: cresce il feeling con la sua Yamaha

James Toseland ha buone possibilità nella motogp 2008

da , il

    james Toseland

    Sicuramente è un bel pilota James Toseland: non ha ancora corso una gara in Motogp ma le sue prestazioni durante questi test invernali sono sempre state di ottimo livello per un debuttante. In più è anche inglese, una scuola che ha fatto la storia delle due ruote, ed era diverso tempo che non si vedeva un suddito della regina dalle parti del motomondiale.

    Riguardo agli ultimi test a Jerez de la Frontera, James Toseland, nonostante una banale caduta senza conseguenze gravi, è molto soddisfatto: “è stato un incidente sciocco, accaduto in fretta, per fortuna mi sono solo distorto la caviglia. Poi sono tornato in pista, non volevo chiudere i test in modo negativo. Alla fine sono riuscito a restare nei primi sei. E’ bello vedere che posso fare tempi competitivi anche con questo problema alla caviglia. A Jerez sono stato veloce sul bagnato e sull`asciutto, un fatto incoraggiante continuando a lavorare in questa direzione possiamo stupire qualcuno. Siamo una grande squadra e grazie all`esperienza dei miei colleghi siamo riusciti a progredire in fretta. Ora mi riposo, per essere pronto per il Qatar“.

    Sarà una bella scommessa James Toseland: le qualità ci sono e soprattutto c’è il carattere vincente. Sicuramente non ha timori reverenziali verso nessuno. Se riesce ad adattarsi bene ai nuovi circuiti dove non ha mai girato e la sua Yamaha tiene delle prestazioni decenti, sentiremo parlare spesso del pilota inglese.

    Attenzione ai piloti della Superbike: se sono in sella al mezzo giusto possono fare delle grandi prestazioni.

    Troy Bayliss a Valencia nel 2006 ha fatto storia.