Jarno Trulli lancia l’allarme: qualche team potrebbe barare in partenza

Jarno Trulli lancia l’allarme: qualche team potrebbe barare in partenza

da , il

    Jarno Trulli lancia l'allarme: qualche team potrebbe barare in partenza

    E’ uno Jarno Trulli sospettoso quello che lancia il primo sasso del possibile nuovo tormentone della Formula 1 2008. Secondo il pilota Toyota, alcuni team hanno fatto degli enormi e rapidissimi progressi nelle partenza, tanto da far pensare che abbiano di nuovo trovato un modo (illegale) di ovviare all’assenza del launch control.

    Tra il 1994 e il 2001 erano stati aboliti gli aiuti elettronici ma l’impossibilità di vigilare a dovere aveva costretto la FIA a liberalizzare di nuovo l’elettronica. Con l’introduzione nel 2008 di una centraline elettronica standard, la scatola di comando è stata messa nelle mani della Federazione e, almeno in teoria, nessun team può più inserire altri dispositivi personali.

    Nonostante sia consapevole di ciò, Jarno Trulli – intervistato da Autosprint - ritiene che qualcuno abbia trovato il modo di fare il furbo:“Non voglio fare nomi ma credo che qualche team abbia trovato il modo di automatizzare le procedure di partenza per ridurre al minimo la possibilità di pattinamento delle ruote in accelerazione”. “Non sto dicendo che qualcuno sta imbrogliando – ha spiegato Jarno – ma analizzando il comportamento in pista adesso e nei test di dicembre i cambiamenti tra i due periodi sono molti e in certi casi dubbi”.

    Trulli non è l’unico ad aver tirato fuori il problema. Sembra, infatti, che nei test di Jerez alcune vetture abbiano dei suoni “particolari” del motore udibili soprattutto in uscita dalle curve molto lente.