Jarno Trulli: non mi muovo dalla Caterham

Formula 1: Jarno Trulli si dice sicuro della sua permanenza alla Caterham e commenta positivamente i risultati del suo primo test

da , il

    jarno trulli caterham f1 2012 test

    Pare si possa mettere la parola fine attorno alla telenovela tra Jarno Trulli e la Caterham. L’abruzzese ha visto più volte in bilico il suo sedile a causa degli assalti di piloti con la valigia quali il russo Vitaly Petrov. Oltre alle rassicurazioni del suo boss, Jarno ha avuto la conferma del proprio posto di lavoro dall’esser stato chiamato per effettuare alcune riprese a scopo promozionale mentre guidava la monoposto 2012 a Jerez. Dopo un 2011 senza alcuna soddisfazione, sarebbe stata una beffa per l’italiano dover uscire dalla Caterham proprio quando si cominciava a percepire qualche segnale di crescita. A tal proposito, al termine dei test Trulli si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto durante l’inverno dai suoi tecnici.

    Jarno Trulli resta alla Caterham

    Jarno Trulli resta alla Caterham. Abbiamo già trattato l’argomento. Ora sembra non ci sia più altro da aggiungere. Al di là della sua presenza nelle riprese promozionali del team, il diretto interessato ha dichiarato:“Sono sicuro della mia posizione. Capisco che alcuni team siano in difficoltà economiche e so che stanno cercando piloti paganti e sponsor. Ma so che il team vuole continuare a rispettare il mio contratto. Se dovesse accadere qualcosa di diverso, spero di essere contattato in anticipo. Fino ad ora nessuno è venuto da me per parlare di cose del genere”. Trulli ha anche confermato che sarà lui il primo a scendere in pista con la Caterham nella prossima sessione di test invernali.

    Caterham F1 2012: un buon inizio

    Jarno Trulli non perde il suo solito ottimismo e commenta positivamente la nuova Caterham. Fare peggio dello scorso anno era effettivamente molto dura. “Ci sono dei progressi rispetto al 2011 e vedo un buona base per la prossima stagione”, ha dichiarato il pescarese. Buone risposte sono arrivate anche dall’affidabilità:“Abbiamo raccolto molti dati in particolare sul KERS e le gomme 2012. Ci aiuteranno a migliorare per i prossimi test.” Per Trulli era la prima volta con il KERS:“Nonostante i pulsanti aggiuntivi è facile abituarsi – ha spiegato – Inoltre, ho trovato una macchina bilanciata in fretta e non c’erano i soliti problemi del servosterzo. Credo che il pacchetto sia buono e rappresenti un bel potenziale su cui lavorare”.

    Foto: Caterham F1