Jean Todt è folle: non dà ancora ordini di scuderia tra Raikkonen e Massa

Jean Todt vuole ancora garantire pari oppurtunità per i suoi piloti raikkonene e massa

da , il

    Jean Todt è folle: non dà ancora ordini di scuderia

    Messaggio per i Ferraristi. Prendete Jean Todt e toglieteli il fiasco, dategli un ceffone o un’aspirina. Fategli fare una telefonata a Schumi che se ne intende di come si vincono i mondiali piloti. Insomma: cercate in qualche modo di dargli una svegliata…

    Il capo Ferrari dichiara questo:“Al momento c’e’ un solo punto di differenza tra i nostri due piloti ed e’ chiaro che con un margine cosi’ ridotto non e’ ipotizzabile pensare di adottare strategie in favore dell’uno o dell’altro che, comunque, durante tutto l’arco della stagione hanno dimostrato di avere prestazioni analoghe e in grado di portare la Ferrari sempre nelle primissime posizioni della classifica”.

    Se n’è accorto che il campionato piloti per la Ferrari è virtualmente chiuso? L’ha capita Jean Todt che ci vuole un miracolo per rientrare in corsa?

    Sembra di no. Il punto è che la Ferrari deve per forza concentrare, ormai, tutti gli sforzi su un unico soggetto e sperare che tutto gli giri liscio. Se lascia Felipe Massa e Kimi Raikkonen ancora a farsi le scaramucce vuol dire che qualcosa non quadra.

    Lasciamo da parte le speculazioni, secondo cui Jean Todt tifi spudoratamente per Massa…

    In ogni caso, è proprio il brasiliano quello da sacrificare. Non lo dice la mia simpatia. Lo dice la pista.

    Escludendo i Gran Premi dove uno dei due si è dovuto ritirare e contando anche lo sfortunato episodio di Montecarlo, Kimi Raikkonen vince 5 a 2 su Felipe Massa. Se poi considerassimo anche le sfortuna avute da Massa (le quali, però, non gli hanno impedito comunque di arrivare in fondo alla gara e prendere dei punti) Kimi Raikkonen sarebbe comunque più avanti. Ultima dimostrazione, poi, viene dalla classifica piloti dove Raikkonen ha un solo punto, ma ben due gare concluse in meno.

    Insomma. Non bisogna essere né ragionieri né grossi esperti di F1 per capirlo. Raikkonen, nonostante tutto (affidabilità e problemi di adattamenteo alle Bridgestone e alla F2007) è davanti. E lì si merita di stare.

    Se vogliono tenere aperto questo campionato, a Maranello devono mettere le cose in chiaro. Dare a Raikkonen una macchina alla “schumacher” e gestire Massa alla Barrichello. Poi dal 2008, se vogliono, possono pure riaprire i conti.