John Hopkins: un 2009 da dimenticare

Brutta annata per John Hopkins

da , il

    Ci sono delle annate che nella vita sportiva dei piloti dovrebbero essere cancellate di sana pianta. L’esempio classico potrebbe essere la stagione 2009 dello statunitense John Hopkins che, a causa dell’incidente del Nurburgring di domenica scorsa, dovra’ rimanere ai box fino alla fine della stagione.

    Sembrava che il brutto volo in Germania, causato peraltro non da lui, si fosse risolto senza gravi conseguenze invece ulteriori esami effettuati dal famoso Dott.Ting hanno messo in evidenza un leggero ematoma al cervello che necessita di almeno sei settimane di osservazione. La buona notizia e’ che l’ematoma e’ di piccole dimensioni e che non ci sara’ bisogno di alcun intervento chirurgico, ma solo controlli molto frequenti.

    Quindi stagione finita per il pilota Honda del team Stiggy, che di gare in pista questa stagione ne ha corse davvero poche. Ad aprile fu protagonista di un brutto incidente ad Assen con relativa frattura del femore e relativo stop di diversi mesi. Ora questa brutta tegola del Nurburgring che dice la parola fine alla tribolata stagione del funambolo a stelle e strisce.

    Il 2009 e’ finito male ed era addirittura iniziato peggio, ma questa volta non per problemi fisici, ma per la crisi economica che ha colpito la Motogp. Era rimasto appiedato a causa dell’abbandono del team ufficiale della Kawasaki e, non avendo trovato posto con il neonato team Hayate, che gli preferi’ Marco Melandri, dovette ripiegare nella Superbike con la Honda CBR1000RR del team Stiggy.

    Il 2009 sta finendo, la prossima stagione e’ alle porte, speriamo di rivedere in pista Hopkins in forma con quei numeri da stuntman che spesso ci hanno fatto sognare.