Jorge Lorenzo: ” a Valencia un punto e sarò vicecampione”

Il pilota spagnolo della Yamaha M1, Jorge Lorenzo prova a mantenere la concentrazione in vista dell'ultimo appuntamento della Motogp 2009, nonostante il titolo di campione del mondo sia già finito nelle mani del compagno di squadra, Valentino Rossi

da , il

    Jorge Lorenzo, dopo l’inaspettato quarto posto ottenuto a Sepang, prova a ritrovare la cattiveria giusta per affrontare l’ultima gara del Motomondiale 2009 che si correrà a Valencia, anche se Valentino Rossi ha già vinto il titolo iridato conquistando il gradino più basso del podio al GP della Malesia.

    Anche se la Motogp 2009 non è ancora giunta al termine, Jorge Lorenzo prova a tracciare un bilancio sommario della propria stagione. Un campionato che comunque sia andato a finire, lo ha visto tra i protagonisti assoluti della scena.

    Soprattutto l’ultima gara è stata decisiva per assegnare il titolo di campione del mondo della classe regina e l’errore commesso dal maiorchino prima dello start ha definitivamente spianato la strada a Valentino Rossi per conquistare il nono mondiale.

    Il centauro spagnolo della Yamaha M1, dopo aver assistito impotente ai festeggiamenti del rivale Rossi nel dopogara di Sepang, ha voluto commentare il momento più difficile del proprio campionato: “è stato un giorno difficile. Sono dovuto partire dall’ultima posizione in griglia, ma poi la mia partenza è stata una delle migliori della mia carriera”.

    Lorenzo, in sintesi, ha preferito un commento molto diplomatico alla sua ultima prestazione, evitando soprattutto di spiegare le motivazioni del suo erroraccio prima della partenza, con il quale si è giocato prematuramente tutte le possibilità per sperare in una rimonta sul Dottore: “siamo migliorati nel warm-up e speravo in una buona gara, ma quando è iniziato a piovere abbiamo avuto problemi con la moto. Avevamo programmato due giri di collaudo, ma non c’era abbastanza tempo e la pit-lane era chiusa. La prima curva è stata incredibile, ma poi ho cominciato ad avere gli stessi problemi di grip che ho avuto durante l’intero week end. E’ stata comunque una grande gare per me in circostanze difficili e il quarto posto non è poi così male”.

    La rimonta di Jorge, dalla partenza ai box fino al quarto posto con il quale ha tagliato il traguardo, non è servita ai fini della classifica generale del Motomondiale, ma non gli toglie la convinzione di aver disputato un’ottima stagione contro il pluricampione Valentino.

    Un anno che sarà sancito, probabilmente, dalla soddisfazione di essere vicecampione mondiale: “è lui il campione. Complimenti a lui e al suo team, comunque per me è stata una grande stagione e non mi sarei mai aspettato di lottare con Valentino così presto nella mia carriera. Ora mi basterà un solo punto a Valencia e avrò raggiunto il mio obiettivo di essere vicecampione del mondo”.