Jorge Lorenzo e le cadute – Adesso tocca a Casey Stoner!

Jorge Lorenzo è felice per il secondo posto ottenuto nella gara di Misano alle spalle di Valentino Rossi

da , il

    La domanda è quasi d’ obbligo. Come si sente Jorge Lorenzo, giunto sul secondo gradino del podio di Misano, ora che sembra terminata la “Fase delle cadute” che ha afflitto il pilota spagnolo per metà campionato?

    Un’ ottima gara per Jorge Lorenzo, team-mate a tre diapason di Valentino Rossi, ieri giunto alle spalle del pesarese dopo aver fatto una mirabile prestazione che lo ha portato a conquistare 20 importantissimi punti.

    Abbandonata da tempo l’ idea di riuscire a conquistare il Titolo, Jorge Lorenzo, perenne Chupa Chups in bocca e cappellino blu Michelin (pronuncia: Micelìn) si dice felice di essere ritornato a concludere positivamente una gra dopo la brutta serie di cadute che lo hanno fermato per alcune gare e lo hanno messo in condizione di non poter correre al massimo delle sue potenzialità.

    Alla fine abbiamo ottenuto un risultato, dopo quattro mesi di una crisi un po’ strana… – dichiara Jorge Lorenzo a fine gara, e aggiunge – I pneumatici Michelin che ultimamente non andavano bene, in questa pista sono migliorate molto e si sono visti i risultati. Ad un certo punto ho pensato di andare a prendere Valentino, ma rischiare di più era impossibile

    Strategia conservativa di Lorenzo, dunque, che ha preferito portare a casa 20 punti relativamente certi piuttosto che andare a insidiare un Valentino imprendibile che comunque, caduto Stoner, ha rallentato il ritmo cercando di tenere sempre un certo minimo distacco dai piloti alle sue spalle per conservare il suoi 25 punti.

    La chicca di Jorge è stata, però, la sua esclamazione a fine gara.

    Trasferita a Casey Stoner la fase delle cadute?

    “Speriamo!” è stata la simpatica risposta del pilota spagnolo, sicuramente priva di malaugurio e di alcuna malizia.