Jorge Lorenzo: lavorerò sodo per diventare il numero 1

Jorge Lorenzo raggiante alla presentazione torinese della Yamaha Motogp

da , il

    Jorge Lorenzo

    Alla presentazione del team Yamaha a Torino mentre, tutti si aspettavano parole di fuoco da parte di Valentino Rossi. Ma il vero mattatore è stato Jorge Lorenzo che ha scherzato con i giornalisti ed è sembrato brillante ed euforico.

    Ha esordito subito con una grande verità, che è un dogma nel mondo delle corse. Il tuo primo avversario è il tuo compagno di squadra, quindi il pilota spagnolo preferirebbe battere il Dottore piuttosto che Casey Stoner, anche perchè significherebbe battere il migliore con lo stesso mezzo.

    Sul rapporto con il Dottore, Jorge Lorenzo ha dichiarato:”con lui sarà diverso rispetto a quanto accaduto tra Alonso ed Hamilton. Partirò come secondo pilota della squadra, è normale, sono nuovo qui, non posso impormi. Con Valentino è impossibile arrivare e prendersi i gradi di capitano. Lui è sempre stato il numero 1. Per me è una situazione nuova, ma stiamo lavorando perchè in futuro io diventi il numero 1“.

    Poi non poteva mancare un pò di polemica verso l’altro pretendente spagnolo al titolo, Daniel Pedrosa: “a me piace far divertire la gente e fare uno “show” in caso di vittoria. Penso sia quello che vuole il pubblico. Non mi piacciono i piloti seri che arrivano alla gara tesi, parlano poco e non regalano niente di più agli appassionati“. Anche se non è stato nominato il pilota HRC è evidente che Lorenzo si riferiva a lui.

    La spavalderia e il coraggio non gli mancano, sarà dura battere Dani Pedrosa già nella prima stagione, soprattutto se la Yamaha sarà quella del 2007.