Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi non e’ invincibile”

Jorge Lorenzo e' pronto per insidiare la leadership del suo compagno di squadra Valentino Rossi

da , il

    Il primo anno in Motogp per lo spagnolo Jorge Lorenzo ha dimostrato che il pilota Yamaha e’ sicuramente veloce: infatti quattro pole position e una vittoria nel GP di Portogallo non sono risultati che vengono per caso. Ma il maiorchino sa bene che per lottare per il titolo ci vuole ben altro anche perche’ davanti a lui c’e’ un certo Valentino Rossi e i suoi otto titoli mondiali.

    “Valentino è pilota incredibile sia in pista che fuori, ma non è impossibile batterlo” – ha dichiarato Lorenzo, ed ha aggiunto – “sia in Hayden e Stoner ci sono riusciti. Perché io non potrei? Per ora, comunque, posso solo promettere che lavorerò sodo. Sono caduto spesso quest’anno, e viene da pensare che sia stato sempre così, ma non è vero. Accadeva quando ho esordito nella 125, ma già alla mia seconda stagione è capitato davvero raramente”, ha voluto sottolineare il maiorchino. “Ho commesso vari errori, ma credo che nel 2009 non si ripeteranno e cadrò molto meno”.

    Il problema sta proprio nelle troppe cadute del pilota spagnolo. L’esperienza di un anno in Motogp lo aiutera’ sicuramente a non terminare anticipatemente le gare, salvaguardando il suo fisico da tutte quelle fratture che le cadute rovinose come le sue possono causare. La stoffa c’e', potrebbe essere il pilota del dopo Valentino Rossi, piu’ lui che il suo connazionale Daniel Pedrosa e la sua Honda HRC ufficiale.

    Per quanto riguarda il rapporto con le nuove gomme Bridgestone, Jorge Lorenzo e’ molto ottimista: “per adesso abbiamo svolto soltanto due giornate di test, e le sensazioni sono state molto positive. Le gomme Bridgestone si sono rivelate ottime, devo solo abituarmi ad alcune sensazioni inedite”.