Karthikeyan saluta il circus della F1

da , il

    Karthikeyan

    Dopo un solo anno, l’indiano più veloce del mondo (così viene definito nel suo sito) lascia la Formula 1. Non ci sono opportunità di restare alla Midland (la scuderia che ha preso il posto della Jordan) data l’alta richiesta di denaro. L’alternativa, che il pilota sta vagliando con i suoi sponsor, riguarda la possibilità di entrare come test driver in qualche altra scuderia (in questo caso si fa il nome della Williams).

    Nel 2005 era approdato alla Jordan dopo essersi messo in luce nella World Series della Nissan (ora GP2). Durante la stagione appena conclusa non ha mostrato grandi doti: al di là delle limitazioni dell’auto, infatti, non è parso superiore al suo compagno di squadra Monteiro. L’unico risultato da ricordare è il quarto posto raggiunto nell’irreale GP di Indianapolis, quando partirono solo 6 vetture.

    La sua non sarà una mancanza grave, andrà a fare compagnia a tanti suoi colleghi che hanno avuto più fortuna altrove. Glielo auguriamo dato che non si tratta di un vero “raccomandato” ma di uno che qualcosa l’ha saputa dimostrare. Ma forse, per chi è nato in India dove tutto è più a misura d’uomo, andare a 300 all’ora è troppo… anche per uno che lo fa di mestiere e che lì è un idolo.